Autunno/ Inverno/ Secondi

L’arista alle prugne di Katty

arista alle prugne - Cardamomo & co

(In questo post: arista alle prugne)

L’ottima ricetta di cui vi parlo oggi, l’arista alle prugne, l’ ho trovata sul bellissimo blog di Katty.

Che non mi piace la carne, credo che si capisca dai pochi secondi che ho postato in questo blog.

Io mi definisco una “vegetariana … mancata”, ma solo perché ogni tanto la carne la mangio. Però da quando ho intrapreso la carriera di “cuoca familiare” (cioè cucino per la mia famiglia, cioè mi sono sposata e ho messo al mondo i miei cuccioli), visto che la trasmissione della non piacevolezza della carne è avvenuta per DNA a miei 2 cuccioli grandi, cerco di fargliela mangiare in modo diverso dalla solita fettina. Infatti il “mancata” deriva dal fatto che se la carne è cucinata in maniera diversa dalle fettina arrostita, mi piace e come!

Nel primo anno di matrimonio, quando non avevo mai cucinato nemmeno un uovo fritto, figuriamoci altro, se invitavo qualcuno a cena il secondo altro non era che pollo arrosto (rigorosamente comprato fuori). Per il resto non cucinavo niente che fosse vagamente animale. Una volta però attirata dallo spezzatino di soia, mi sono messa all’opera e ben allegra ho cominciato a spignattare. Ho aggiunto un sacco di aromi, i peperoni, forse anche le melanzane e non ricordo ancora cosa e l’ho presentato tutta contenta per cena. Mio marito, del tutto incredulo di trovare al suo desco qualcosa che ricordasse la ciccia, mangiava tutto contento. Mangiando, mangiando apprezzava la morbidezza della carne “quanto è tenero sto taglio”, “che buona, ma che carne è?” anche perché con tutte le verdure che lo ricoprivano sarebbe stato difficile capire cosa fosse. Così, del tutto contenta del mio successo confessai che fosse soia. Rapito, estasiato, coinvolto con tutti i sensi, mio marito continuava a chiedermi “ma che animale è?” E io continuavo a rispondere serafica “soia” e lui ancora “buona, ma che parte è?” e io ancora “soia”; fino a quando a un certo punto non contento della mia risposta mi chiese “ma che pezzo della mucca è!” E io, scoppiando a ridere, gli risposi “la parte che mangia!” Probabilmente assolutamente obnubilato dalla contentezza di mangiare qualcosa che vagamente assomigliasse alla carne, o forse anche a causa dalla tarda ora (io mi ritiravo alle 11.30 di sera dopo un corso che seguivo a Santa Agata di Militello in provincia di Messina e tornavo non prima di quell’ora e lui, dolce, mi aspettava per cenare!!!) o ancora perché la sua mamma (esattamente come la mia) non aveva mai preso nemmeno in considerazione di poter cucinare la soia al posto della carne, non poteva credere che fosse qualcos’altro che non spezzatino di vera e reale carne di animale.

Da quel momento la soia fu un alimento importante nella nostra dieta, ma certo non potevo rischiare il divorzio da un carnivoro per eccellenza come mio marito, per cui ho deciso che la carne a casa nostra non sarebbe più entrata in forma di suola di scarpa, ma cucinata proprio come la soia, così da non riconoscere del tutto il suo sapore.

L'arista alle prugne - Cardamomo & co

L’arista alle prugne – Cardamomo & co

Quando ho visto quindi questa meravigliosa arista alle prugne da Katty, non stavo più nella pelle. Per di più avevo un chilo di prugne secche da smaltire (di solito per cene a buffet le arrotolo con del bacon o del lardo di colonnata e le inforno – lo so fa molto anni ’80, ma mi piacciono da morire – ma dopo averli riproposti a tutti i miei amici, posso continuare sempre sullo stesso filone?). Così domenica ho preso il coraggio a quattro mani e l’ho fatto. Vi assicuro: libidine allo stato puro! Per cui amici miei che mi seguite sappiate che alla prossima cena vi ritroverete:

L’ARISTA ALLE PRUGNE DELLA DOMENICA
ingredienti:
1 kg di arista di maiale
20 gr di burro + 20 gr. di olio
odori per arrosto
80 gr di pancetta
1/2 bicchiere di vino
1/2 bicchiere di latte
300 gr di prugne secche senza nocciolo
marsala q.b.
sale e pepe
Ho messo a bagno le prugne secche con il marsala (o altro vino liquoroso) per almeno mezza ora. Ho inciso l’arista con un coltello lungo e affilato da parte a parte, facendo una specie di croce. Ho quindi riempito il taglio con tutte le prugne che ci stavano (spingete ben bene) e ho insaporito la carne con un rametto di rosmarino. Ho quindi ricoperto l’arista con la pancetta tutta a giro e l’ho legata bene con uno spago. Quindi l’ho fatta rosolare bene e da tutte le parti con il burro e l’olio e quindi ho aggiunto il vino. Non appena è evaporato, ho aggiunto il latte. Dopo circa 20/25 minuti di cottura ho aggiunto la bagna di marsala e prugne rimasta e ho lasciato cuocere ancora per 20/25 minuti. A questo punto bisogna lasciar raffreddare l’arista e quindi tagliare a fette e condire con il sughetto e le prugne. Il voto che è stato dato all’uninamità dai miei familiari è stato 9, 5… ma solo perché forse ho lasciato cuocere un po’ troppo la carne. Io infatti ho riportato i minuti che secondo me ci vogliono per farla venire a puntino. Il sapore è eccellente perché le prugne si sposano benissimo con la carne di maiale e il sapore del marsala aggiunge raffinatezza a tutto.

Adesso un ringraziamento speciale va a Lady Cocca (che fra l’altro da pochissimo ha festeggiato -egregiamente- il suo primo bloganno -AUGURI!) per avermi assegnato un bellissimo premio. Il giochino l’ho già fatto e lo potete trovare qui e già l’ho rigirato a mia volta i blog che trovate sempre qui.

 

 

 

A presto
Stefania Oliveri

No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

28 Comments

  • Reply
    fantasie
    11 Novembre 2009 at 13:07

    @Ele: sei molto gentile, grazie a te!

    @sweetcook: grazie!

    @Scarlett: Bella variante quella dell'ananas!

    @Anemone: non so se prenderlo come un complimento o meno… ma che razza di insegnanti hai avuto??? Baci… e lo prendo come un complimento!!!
    p.s. sto cercando di rimpinguarli anche io i secondi…

    @emamma: davvero buona!

    @Giovanna: grazie… purtroppo è destino comune…

    @Milla: con vero piacere!!!

    @Afrodite: ottima la tua ricetta, segnata,così ti penso anche io quando la farò!

    @luby: neanche se ne è accorto??? Brava! Aggiungi una mandorla dentro e sono deliziose!

    @Agave: Evelin, neanche i dolci sono l'ideale per la linea… certo anche con la carne, così fatta, si aumentano le calorie… ahime… anzi ahinoi!

    @germana: ottima accoppiata!

    @Lo: vedi, condividiamo anche queso cannibalismo di marito e (un) figlio!… e quindi anche da noi la carne si mangia addirittura una volta al mese!!!

    @Claudia: Aspetto tue notizie!!!

    @kemikonti: sei carinissima!

    @Fra: che bello scoprire tanta condivisione!!!

    @pinar: prova… anche i miei due semivegetariani l'hanno adorata!

    @Lady Boheme: Grazie, provaci, non te ne pentirai!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Geillis
    11 Novembre 2009 at 12:55

    Io sono vegetariana e mio marito carnivoro, pensa che abbinamento…però mi tocca cucinare carne e pesce, anch'io per non rischiare il divorzio…ma la tua ricetta dello spezzatino di soia mi piacerebbe averla, assolutamente!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Lady Boheme
    11 Novembre 2009 at 12:47

    Complimenti per l'originale ricetta! Me la segno e provo a farla. Grazie e bacioni

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    pinar
    11 Novembre 2009 at 11:20

    anche i miei due pargoli non amano la carne (come me) ma ogni tanto ci vuole! provo con questa deliziosa ricetta!
    ciao

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Fra
    11 Novembre 2009 at 7:48

    ottima l'arista con le prugne, un modo diverso e gustoso per cucinare la carne (anche io detesto la fettina :D)
    Un abbraccio
    fra

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    kemikonti
    10 Novembre 2009 at 21:55

    Complimenti, che squisitezza!
    Come sempre simpatico il post ed interessante la ricetta.
    Un saluto
    Kemi

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Claudia
    10 Novembre 2009 at 18:43

    bedda mia,
    un secondo domenicale di tutto rispetto 😉
    brava mi piacciono le prugne con la carne una volta le ho messe negli spiedini 😀
    *
    cla
    piesse: allora ci incontriamo?

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Lo
    10 Novembre 2009 at 16:29

    cara Stefania …in questi gironi le ore mi corrono intorno e non ho avuto ancora il tempo di ringraziarti per il tuo prezioso commento che mi raccontava di te…sai che nemmeno io amo la carne…sono in effetti un'ex-vegetariana che tornerebbe ad esserlo se non che convivo con due carnivori che solo all'idea di ufficializzarsi vegetariani diventano cannibali….così qui si mangia carne se mi ricordo circa una volta al mese…
    un abbraccio

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    germana
    10 Novembre 2009 at 16:16

    che bello questo arrosto! mi piace molto l'accoppiata del maiale con le prugne!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Agave
    10 Novembre 2009 at 16:12

    Io sono "carnivora", vorrei essere vegetariana ma amo troppo la carne ed i salumi (che per la linea poi non è l'ideale) più che la pasta e le verdure. Preferisco cucinare i secondi, questa arista è strepitosa, con le prugne, buooona. Comunque voglio provare lo spezzatino di soia, se tuo marito lo ha scambiato per carne, posso tentarci anche io!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    luby
    10 Novembre 2009 at 14:53

    interessante proposta !
    anche io mi sento molto vegetariana mancata e anche io vivo con un carnivoro doc(appunto lo chiamo tigre…che ha mangiato soia e ancora non lo sa eh eh eh!!)

    la tua idea mi piace assai!
    e anche le prugne ricoperte al forno…mai mangiate!
    ora tocca a me offrirle ai miei amici no?

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Afrodite
    9 Novembre 2009 at 23:44

    Ciao, Stefania, buonisima l'arista cosi', e anche molto bella da vedere, complimenti!!!
    Sai che da quando ti conosco ho cominciato a cercare ricette senza glutine? Passa da me quando vuoi, ce n'e' una fresca fresca che ti aspetta . Baci, a presto Francesca

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Milla
    9 Novembre 2009 at 23:13

    Un'altra cosa in comune: il quasi essere vegetariane, prima o poi dovremmo incontrarci!!

    Cmq una fetta di arista con le prugne la gradisco volentieri!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Giovanna
    9 Novembre 2009 at 20:28

    Anch'io mangio pochissima carne, e per lunghi periodi non l'ho proprio mangiata.
    Nella mia dieta era presente il pesce, i formaggi, i legumi, le verdure, ma non la carne.
    Poi mi sono resa conto che stavo diventando vegetariana, ma le proteine animali non le sostituivo con un'adeguata porzione di legumi, la soia non la mangiavo, e piano piano ho ripreso a mangiarla.
    Oggi ne mangio poca, ma ad una ricetta appetitosa come la tua non resisterei.
    L'arista, poi, mi piace moltissimo.
    Veramente complimenti per questa bella ricetta.
    Baci Giovanna

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    emamama
    9 Novembre 2009 at 19:25

    che buona deve essere..mi segno la
    ricetta….brava grazie!!ciao

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    :: Anemone ::
    9 Novembre 2009 at 18:39

    Stefania!! ^___^
    Meravigliosa la scenetta con tuo marito! SOIA!! Ah ah ah, bellissimo!
    Mi piace molto il tuo modo di scrivere (non si vede affatto che fai l'insegnante!!!!!! ^____*) : preciso, curato, scorrevole!!

    Io non sono molto ferrata sui secondi! Mi sembrano così difficili!! Infatti.. ehm…nel mio indice ricette…ehm..credo ce ne siano solo due: ma si può???
    Vergogna vergogna!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    sweetcook
    9 Novembre 2009 at 13:14

    neanch'io vado matta per la carne, ma questo tuo secondo è da leccarsi i baffi!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Ele
    9 Novembre 2009 at 12:40

    Ciao, piacere! Non conoscevo ancora il tuo blog e devo dire che, oltre ad essere senz'altro 'da acquolina', mi appassiona molto per i tuoi 'racconti'! Sei davvero simpatica! 😀 Grazie per la visita! 🙂

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    fantasie
    9 Novembre 2009 at 11:46

    @Sbrina e Luca: grazie, siete sempre deliziosi con me!

    @Gaia: mi fa paicere perché anche tu mi sei d'ispirazione!

    @Virginia: le ricette della mamma sono sempre le più buone!

    @sciopina: a mio marito la carne piace in tutte le maniere anche soletta (l'importante che sia al sangue!). Ottima l'idea delle prugne con la chutney. Anche io metto di solito la mandorla al posto del nocciolo per dare la croccantezza… ma ho dimenticato a scriverlo!

    @Nanny: adoro le alternative!

    @Elisakitty: grazie e grazie!!!

    @Lady Cocca: anche tu!!!

    @Claudia: anche mio marito è stra-iper-oltrecarnivoro e anche io utilizzo il latte di soia ogni mattina anche se non sono intollerante, ma la soia , si sa, fa bene!!!

    @Masterchef: grazie infinite per la tua estrema bontà!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Masterchef
    9 Novembre 2009 at 11:33

    beh fosse per me ti darei il premio per la migliore ricetta che ho letto oggi……….fantastica!!!!
    brava

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Claudia
    9 Novembre 2009 at 10:39

    Ciao!!!! io invece sono stra-carnivora!!!!! però.. adoro la soya (che devo utilizzare per forza essendo intollerante al lattosio).. ma un spezzatino di soya nonl'ho mai mangiato!!! Passiamo alla tua ricetta.. strepitosa! adoro le prugne per cucinare la carne..!!!! ;-)) baci e buon lunedì!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Lady Cocca
    9 Novembre 2009 at 9:39

    Un bacio grande…sei splendida e buon lunedì!!!!
    ciaoooo

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Elisakitty's Kitchen
    9 Novembre 2009 at 9:38

    Bel trucchetto quello della soia… Mi ai sempre sorridere quando ci racconti questi aneddoti di tuo marito! Ottima l'arista in questo modo da provare!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Nanny
    9 Novembre 2009 at 6:14

    Buonaaaa….che grandiosa idea hai avuto,un ottima alternativa al solito arrosto ummmmmm!!!!
    Un abbraccio

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    sciopina
    8 Novembre 2009 at 23:48

    Le prugne stanno benissimo con la carne di maiale cosi' come le mele.Capisco la questione soletta e del resto a chi piace? Quanto alle prugne avvolte da pancetta o lardo ti do una versione che faccio anch'io. All'interno della prugna metto un chutney di mango o un altra composta acidula in modo da creare contrasto, inoltre le denocciolo e al suo posto ci ficco una mandorla.
    buon inizio settimana
    sciopina

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Virginia
    8 Novembre 2009 at 22:10

    Bella la definizione della "vegetariana mancata"…direi che ti capisco alla grande.
    Mi piace quest'arista…è molto simile a quella che faccio io e che ho imparato da mia madre.

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    La Gaia Celiaca
    8 Novembre 2009 at 21:22

    lo so, la vedo, la sento: è buonissima: le prugne di contorno al maiale e sono squisite, figuriamoci dentro!

    e anche le prugne arrotolate nel bacon… che squisitezza!

    a me gli anni 80 fanno schifo da qualunque parte li guardi, soprattutto non culinaria, ma queste si salvano eccome!

    complimenti stefania, mi sarai presto di ispirazione!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Luca and Sabrina
    8 Novembre 2009 at 21:18

    Un'arista impreziosita dalle prugne, ci piace l'abbinamento e ci incuriosisce, non sappiamo resistere alla tentazione di sfornarla anche noi!
    Buona settimana da sabrina&Luca

    No votes yet.
    Please wait...
  • Leave a Reply