Light/ Maiala effige/ Pesce/ Secondi

Sgombro panato in leggerezza

Sgombro panato senza glutine e light - Cardamomo & co
(in questo post: Sgombro panato)
Terminato argomento Praga, anche se mi preme sottolineare che Praga condivide con Palermo il suo più grosso problema, “IL TRAFFICO” (Benigni docet!), passo a un argomento piuttosto spinoso (e se leggerete fino in fondo capirete anche perché!) che è la dieta! Dovete sapere che le mie cugine sono magrissime, e poco più grandi di me (io sono la minore delle tre) e il loro impegno nel mantenere la forma fisica tramite una perseverante (per me esasperante) dieta e costatando il loro assoluto odio verso la cucina e tutto ciò che sono pentole e fornelli, mi sono presa un po’ di invidia e ho deciso di mettermi anche io a dieta. Ma, come in qulasiasi situazione, ecco apparire, sul lato sinistro, il mio cattivo angelo, sotto le vesti della mia mamma che cerca di dissuadermi… “vuoi mettere il tuo bel viso rotondo (e anche tutto il resto, n.d.a.) piuttosto che il loro viso affilato (così come tutto il resto, idem), ma incline (dice mia madre) alle rughe???” Sarà? E per un momento (il tempo di mangiare una bomba calorica) ci sono anche cascata… Ma a me sembra della serie “ogni scarrafone è bello a mamma soia”!!!
Quindi ricetta leggera, cioè uno sgombro panato (o quantomeno più light di come l’avrei potuta cucinare, se non fossi stata colta dall’attacco dagli occhi verdi della gelosia…)
 
SGOMBRO PANATO SENZA GLUTINE al forno


Sgombri (uno per ogni commensale), che il pesce azzurro fa bene
pangrattato (io uso quello di mais, senza glutine e molto più croccante!!!)
olio extravergine d’oliva (che è il migliore in assoluto, perché non fa mai male alla salute)
limone (che è a zero calorie!)
sale (poco, altrimenti si trattengono liquidi)
Procedimento:
Dal pescivendolo (questa è un diktat, non lo dimenticate o altrimenti dimenticatevi della ricetta, perché diventa davvero una faccenda molto spinosa) fatevi pulire ben bene il pesce e fatevelo aprire a libro. A casa risciacquatelo ben bene e abbiate l’accortezza di verificare se ci sono ancora spine residue (e nel qual caso la prossima volta cambiate pescivendolo…). Quindi bagnate il pesce nell’olio (o per diminuire le calorie prendete un pennello e spennellate il pesce con l’olio, così ne assorbirà meno) e poi passate ogni pesce sul pangrattato, leggermente salato. Quindi adagiatelo su una placca da forno (meglio se foderata con carta forno) e cuocete a 180° per circa 20 minuti. Servite con fette di limone. La semplicità della ricetta, nasconde una bontà che si son fatti fuori anche i miei figli, notoriamente contrari a qualsiasi pesciolino…E ora un ringraziamento speciale va a Debora per questo meraviglioso premio che mi ha mandato

Vi è piaciuta questa ricetta? Restiamo in contatto, mettete MI PIACE alla mia pagina

 

 

 

oppure sul mio profilo Instagram

 

oppure iscrivetevi alla mia Newsletter

 

o ancora iscrivetevi ai miei Feed e riceverete ogni articolo in posta

No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

22 Comments

  • Reply
    fantasie
    20 Aprile 2010 at 16:52

    Daniela: se le tue sono come i miei, piacerà molto anche a loro!

    Glu.fri cosas…: Ben arrivata! Giusto in tempo! Grazie per le tue parole gentili sui post di Praga.

    Marcella: grazie!

    Alessandra: Al bio credo che la trovi sicuramente, perché di solito sono più sensibili anche ai problemi alimentari… io la mia la compro all'Eurospin…

    Manuela: con il mais viene tutto più croccante e il che non guasta!

    Stefi: io faccio solo cose veloci, sono una mamma lavoratrice che cerca di mangiare con gusto senza stressarsi!

    Kat: Come ti capisco! L'unico posto (o quasi) dove ho avuto un sacco di problemi per mangiare è stato negli U.S.A.

    BACI A TUTTE!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    kat
    20 Aprile 2010 at 16:35

    Ciao Stefania, ecco adesso mi rifaccio gli occhi e ho anche l'acquolina, a guardare questi bei pescetti son sempre piu' convinta che star qui sia una grande ingiustizia culinaria! Buonissimo lo sgombro!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    stefi
    20 Aprile 2010 at 14:55

    Cara, sembra veramente gustosissimo e molto semplice e veloce l'esecuzione!!!!!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Manuela
    20 Aprile 2010 at 9:29

    Bella idea quella panatura con il mais, non l'ho mai utilizzata. Adoro il pesce cucinato in questo modo, la prossima volta proverò la tua ricetta. Buona giornata saluti Manu.

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    alessandra
    20 Aprile 2010 at 7:32

    La Panatura con il mais? non l'avevo mai prea in considerazione, ma la trovi anche al bio? Fantastico! Sempre una scoperta venirti a trovare.
    Un abbraccio Alessandra

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    marcella candido cianchetti
    20 Aprile 2010 at 6:10

    che buoni decisamente da provare ,buona giornata

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Glu.fri cosas varias sin gluten
    19 Aprile 2010 at 22:28

    ecco ecco…lo sgombro lo adoro e ora me lo posso mangiare…sono a Milano finalmente! Poi calero' nelle Marche..e mangero' tanti begli sgombri adriatici…Ciao Stefania, mi sono divertita un sacco con i post di Praga…

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    daniela
    19 Aprile 2010 at 20:30

    @ ragazza che croccante leggerezza (o che leggera croccantezza, vanno bene entrambe!!!) Questo piacerà anche alle ragazze, compresa la tua panatura un po' diversa. Bacioni

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    fantasie
    19 Aprile 2010 at 19:47

    Ragazze grazie per i vostri commenti sempre carini nei miei confronti!!! E Ale, accetto volentieri il tuo invito a cena, urca se lo accetto!!! E Dauly, purtroppo ho finito (almeno fino all'estate…)… visto che c'è la nube… e sono d'accordo su tutta la linea sull'intristimento da dieta!!!!
    Zucchero filato: allora ne faccio presto un'altra super buona!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Roberta
    19 Aprile 2010 at 18:49

    leggero e gustoso!!
    ^_^ smack

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    ZuccheroFilato
    19 Aprile 2010 at 17:32

    Finalmente una ricetta per lo sgombro!
    Non li ho mai presi perchè l'unico modo conosciuto (per me ) per mangiarlo era…. sott'olio in scatola
    Eppure mi piace, cosi sott'olio.Questa ricetta da provare (visto che lo sgombro anche è molto economico)
    Grazie!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Danea
    19 Aprile 2010 at 16:27

    Anch'io sono a dieta, ormai da quasi un anno, ma ogni tento "devo" strappare, anche perchè la dieta mette così di cattvo umore… E diciamoci la verità, le persone a dieta sono spesso tristi e nervose, quindi W il cibo, ma con moderazione!!
    Ciaooo.

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    emamama
    19 Aprile 2010 at 14:23

    deve essere ottimo
    fatto cosi'…Grazie!!
    ciao Enza

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    dauly
    19 Aprile 2010 at 12:27

    finito di giracchiare per tutta l'europa?? ma… scusa, io non sono la tua mamma per cui il detto per me non vale…ma ti vedi bene o hai bisogno di un occhio supplementare? la dieta intristisce, la pelle diventa grigia, le rughette diventano solchi, i capelli si sfibrano….oibo'!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Claudia
    19 Aprile 2010 at 12:25

    Buonissimi cucinati così!!!! smack .-)

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Alem
    19 Aprile 2010 at 11:13

    ecco, tutto sembra meno che un piatto leggero e dietetico!!
    praticamente una magia!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    alessandra (raravis)
    19 Aprile 2010 at 10:06

    Ecco, vuoi mettere?
    Senti, Stefania, io la taglia 38 ce l'ho avuta forse al tempo del ciripà 🙂
    ci vieni,adesso, a cena da me?????? :-))))
    P.S. foto grandiosa.

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Giò
    19 Aprile 2010 at 9:44

    lo sgombro è un pesce buonissimo, anche cucinato nel modo più semplice rende sempre al massimo!
    interessante questa panatura light..sai pure io sarei a dieta….

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    manuela e silvia
    19 Aprile 2010 at 9:20

    Molto buoni in questa veste apanta e croccante!!
    baci baci

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Simona
    19 Aprile 2010 at 5:53

    Ecco.Io non amo molto il pesce (lo so farebbe pure bene), ma a questa maniera, la TUA, mi sa che mi piacerebbe tanto.
    Un invito a cena? 🙂
    Un bacio carissima.E come sempre super brava!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Nanny
    19 Aprile 2010 at 4:48

    una versione insolita per un pesce che a volte viene sottovalutato.
    Nel mio mercato se ne trovano sempre di freschi,proverò la tua versione,m'incuriosisce tanto!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Ago
    19 Aprile 2010 at 4:17

    Stefy è sempre bellissimo leggerti!!! 😀 hai uno stile così leggero e simpatico che fai davvero iniziare la giornata in maniera allegra! 😀
    Lo sgombro così lo provo sicuramente, sono alla ricerca disperata di ricette leggere, ma non da fame…capisco il tuo discorso sulla dieta, ma tua mamma ha ultra ragione e, a parte il fatto che non sei grassa per niente…come caspitina potresti stare lontana dalle pentoline e dai fornelli? Non lo fareeeeee!!! Chissà che porcherie mangiano le altre….pensa alle cose buone che fai tu! no es posible! :-****

    No votes yet.
    Please wait...
  • Leave a Reply