Autunno/ Basi/ Dolci/ estate/ Inverno/ Maiala effige/ Primavera

Biscotti di mandorle

Biscotti di mandorle
E anche stavolta, NON HO VINTO!!! Ormai ci ho fatto il callo! Non che me lo aspettassi… dopo aver visto la ricetta della vincitrice, ho capito subito di essere senza speranze… Va bene, confesso, in realtà non pensavo di averle, però la piccola ruffianeria del pesto speravo che pagasse… e invece, niente, quelle due INTEGERRIME SONO! Evidentemente la prossima volta, dovrò essere più convincente, che so, magari corromperle mandando qualche cannolo, una cassata, qualche arancina… o, come fece Don Vito prima di me, una bella testa di cavallo o ancora … destrutturando chiunque mi impedisca! A buon intenditor poche parole! 😉 Perché, ho capito, che con le buone maniere si ottiene tutto… Ma io riscontro una certa propensione, in QUELLE DUE, a cacciarsi nei guai… Stessa propensione che di solito contraddistingue anche me, anche se, a dire il vero, godo della stessa attrazione e dello stesso amore, che mi è totalmente ricambiato, da parte dei guai. Volete saperne una, ad esempio? Esami di Stato 2009/2010. Il presidente più terribile e temibile di tutta Palermo e dintorni, ma penso anche di tutta la Sicilia e dintorni, ma che dico di tutta Italia e dintorni e per non essere esagerata di tutta Europa e dintorni, in quale commissione è capitata??? Indovinato! Dunque, tanto per cominciare, la bella notizia mi è arrivata proprio il giorno della presentazione del libro di Alessandra, ma non subito dopo la presentazione e neanche la sera quando tutto era bello e finito. NO, esattamente qualche minuto prima di cominciare, mi arriva una chiamata che mi annuncia il cambio del Presidente con LEI, la famigerata… capite, in che stato fossi quando mi sono seduta davanti a tutti loro (i presenti) e ho parlato. Anche la persona più fredda e compita (e io non lo sono), sarebbe stata quanto meno turbata.
Comunque, il lunedì mattina mi presento a scuola alle 7.45 per essere puntuale all’incontro con la famigerata, che mi guarda dall’alto in basso (e il primo che si azzarda a dire per la mia statura, lo fulmino subito, perché non è periodo!!! e perché, comunque, previdente, i tacchi che avevo messo mi consentivano di guardarla bene negli occhi) trattandomi tipo decerebrata. Richiamo tutto il savoir faire e l’applombe di cui sono capace e faccio finta di niente. Mi metto a disposizione per spiegare la situazione del ragazzo disabile che deve fare esami, pronta a preparare le prove e quant’altro sia necessario. Riesce a trovare un cavillo ad ogni parola, ma che dico, ad ogni segno, che trova nella documentazione di tutti i ragazzi… e io sempre lì, calma e tranquilla a spiegare ogni minimo dubbio. Non appena mi azzardo a cominciare la frase con un “no, questo non è così, ma è colà”, mi fulmina con gli occhi e mi apostrofa con “esca fuori, lei non fa parte della commissione” e ciò avviene per ben 4 volte… Le prendo tutta la documentazione extra che via via mi va chiedendo, sulla quale, comunque, riesce a trovare sempre cavilli… Finalmente alle 14,30 si va tutti via e io, non ho nemmeno la mia bella nomina per l’indomani e quindi nemmeno il compito pronto… Lavoro quindi tutto il pomeriggio, per calibrare una prova differenziata e una griglia di valutazione, perché ho capito l’antifona, alla correzione non mi vuole… L’indomani mattina arrivo, prima di lei, con i miei bei fogli e la griglia e ancora senza nomina… Stanno quasi per cominciare gli esami e Lei ancora non consente la nomina e senza nomina non posso entrare… Mi chiede ancora se c’è bisogno di un assistente igienico sanitario e io continuo a risponderle di sì, ma imperterrita mi continua a guardare come se volessi truffarla. Finalmente sbotta e asserisce “ma i bidelli mi hanno detto che cammina da solo!!!” La guardo dritta negli occhi, con tutta la calma possibile (anche se qualche cono di fumo riesce ad uscire dalle mie narici) e rispondo serafica “deambula felicemente da solo, ma l’assistente igienico sanitario non serve solo a questo, forse l’equipe multidisciplinare conosce il motivo per cui ne ha bisogno un po’ meglio dei bidelli”. Finalmente sul filo del rasoio, ecco la nomina e quindi entro anche io… Guarda i miei fogli, guarda me, riguarda i fogli e mi dice “Non vorrà mica scherzare?” Non so se piangere o ridere o strozzarla, ma prudentemente non mi sono portata la sciarpetta… Con gentilezza le chiedo se per caso abbia letto la documentazione relativa al ragazzo… alza un sopracciglio, mi riguarda dall’alto in basso e va via, ma ci ripensa e ritorna e di nuovo mi chiede “ma lei, non vorrà mica rimanere? Glielo spiega e va via!” Stavolta, la guardo io dall’alto verso il basso e le rispondo di nuovo “ma lei ha letto la documentazione?”, pronta a lasciare tutto e a metterla nei guai. Così mi accomodo accanto al ragazzo.
Biscotti di mandorle

Se non bastasse questo, gli aneddoti a tal riguardo si sprecano, ma ho deciso di finire qui il racconto perché il solo pensiero mi stronca. Finisco solo col dire che un ulteriore dose di guai, mi è piombata addosso, quando la mia collega si deve assentare per gravissimo lutto e viene sostituita dalla collega di inglese…. Anche qui vi risparmio i dettagli sulle dinamiche e le parole pronunciate dalla famigerata in una simile circostanza alla mia collega. E se vi state chiedendo che c’entro io in questo, vi dico solo che ho dovuto fare riassuntini in inglese, ripetizioni di brani e quant’altro per rendere possibile (e non ho detto decente) l’interrogazione di inglese… Oggi, comunque, finalmente anche gli orali sono finiti e in fondo sono andati bene ed un pensiero è tolto… ma sapete in quale altro guaio mi sto andando a cacciare? Ai posteri l’ardua sentenza, ma chi ha tre figli, di cui due adolescenti e uno con sindrome adolescenziale precoce, lo sa!
Cosa pubblicare quindi? Qualcosa di moooolto dolce!
BISCOTTI DI MANDORLE

Biscotti di mandorle
250 gr. di farina di mandorle (o mandorle sgusciate e pelate e nel qual caso le dovete tritare con lo zucchero)
250 gr. di zucchero
2 albumi grandi di uova a codice 0
ciliege candite e frutta secca
Montare gli albumi a neve (non fermissima) con lo zucchero che aggiungerete a poco a poco. Quindi aggiungere la farina di mandorle e amalgamare bene. Formare delle palline con le mani (oppure mettete i composto in una sac a poche e strizzate la quantità che volete) e adagiatele sulla carta forno. Completate con ciliegie candite o/e frutta secca. Far cuocere a 180° fino a doratura.

You Might Also Like

24 Comments

  • Reply
    stefi
    6 luglio 2010 at 10:05

    Questi biscottini sono una meraviglia!!!!
    Passo per augurarti una felice estate a presto!!!!

  • Reply
    fantasie
    5 luglio 2010 at 22:57

    Damiana: sono felice della tua comprensione e della tua dolcezza, che mi tira su di morale!

    Glu.fri cosas: più dei dolcetti, ci siete voi!!!

    Sonia: detto da te è doppio onore!

    Barbara: meno male che io non ne ho più, altrimenti, a quest'ora, non ce ne sarebbero stati più! 😉

    marifra: anche i biscottini… me tapina, me misera 🙁

    (parentesiculinaria): per lo stesso motivo non me la sono portata… non mi sarei potuta trattenere 😉

    Azzurra: Grazie!

    Claudia: Cara, non riesco a passsare da te, perdindirindina, nenache il premio immeritato mi vogliono passare!!!!

    Ago: Ho un'amica che ha fatto il concorso per assocciato e non ti dico quello che ha passato… la più brava, con il curriculum migliore e uno dei professoroni, all'ultimo minuto ha detto che non se la sentiva di farla passsare… Ma perché, mi chiedo io? Per inciso, a te verranno il doppio più belli dei miei!

    fantasia in cucina: puoi fare o metà zucchero con gli albumi e metà con le mandorle o anche da soli va benissimo.

    zucchero d'uva: grazie per l'incoraggiamento! 🙂

    Italians do eat…: anche io li facevo tantissimi anni fa e poi non li avevo più rifatti, fino a quando non è venuta Alessandra e ho voluto prepararle qualcosa di tipico nostro…

    Fabipasticcio: sarebbe un riempimento molto, ma molto più gratificante!!!

    Claudia: Cla' mia, siiiiiiii vacci a parrari tu!!!! Ma chista unn'è siciliana, pi mmia!!! smack!

    belloebuono: grazieeeeeeeee!!!!

    Gaia: Gaiuzza mia, ti immagini che ho passsato??? e poi, 'sta cosa marrone galleggiante, si è impuntata con un ragazzo con la 104 che non prendeva nemmeno un diploma. Solo: VERGOGNA!!!
    Ti ringrazio per tutti gli incoraggiamenti… e adesso esco e vado a comprarmi un paio di tacchi stratosferici!!!

    Alessandra: Bella sorpresa!!! Carogne fino alla fine!!! 😉
    e io, che ho rinunciato ai biscottini, per te, ok, veramente per Carola, ma sono contenta che abbia gradito anche Giulio… ma lui, fa parte della giuria???
    P.s. L'onore è tutto mio e mi manchi da morire!!!! Baci

  • Reply
    fantasie
    5 luglio 2010 at 22:57

    Damiana: sono felice della tua comprensione e della tua dolcezza, che mi tira su di morale!

    Glu.fri cosas: più dei dolcetti, ci siete voi!!!

    Sonia: detto da te è doppio onore!

    Barbara: meno male che io non ne ho più, altrimenti, a quest'ora, non ce ne sarebbero stati più! 😉

    marifra: anche i biscottini… me tapina, me misera 🙁

    (parentesiculinaria): per lo stesso motivo non me la sono portata… non mi sarei potuta trattenere 😉

    Azzurra: Grazie!

    Claudia: Cara, non riesco a passsare da te, perdindirindina, nenache il premio immeritato mi vogliono passare!!!!

    Ago: Ho un'amica che ha fatto il concorso per assocciato e non ti dico quello che ha passato… la più brava, con il curriculum migliore e uno dei professoroni, all'ultimo minuto ha detto che non se la sentiva di farla passsare… Ma perché, mi chiedo io? Per inciso, a te verranno il doppio più belli dei miei!

    fantasia in cucina: puoi fare o metà zucchero con gli albumi e metà con le mandorle o anche da soli va benissimo.

    zucchero d'uva: grazie per l'incoraggiamento! 🙂

    Italians do eat…: anche io li facevo tantissimi anni fa e poi non li avevo più rifatti, fino a quando non è venuta Alessandra e ho voluto prepararle qualcosa di tipico nostro…

    Fabipasticcio: sarebbe un riempimento molto, ma molto più gratificante!!!

    Claudia: Cla' mia, siiiiiiii vacci a parrari tu!!!! Ma chista unn'è siciliana, pi mmia!!! smack!

    belloebuono: grazieeeeeeeee!!!!

    Gaia: Gaiuzza mia, ti immagini che ho passsato??? e poi, 'sta cosa marrone galleggiante, si è impuntata con un ragazzo con la 104 che non prendeva nemmeno un diploma. Solo: VERGOGNA!!!
    Ti ringrazio per tutti gli incoraggiamenti… e adesso esco e vado a comprarmi un paio di tacchi stratosferici!!!

    Alessandra: Bella sorpresa!!! Carogne fino alla fine!!! 😉
    e io, che ho rinunciato ai biscottini, per te, ok, veramente per Carola, ma sono contenta che abbia gradito anche Giulio… ma lui, fa parte della giuria???
    P.s. L'onore è tutto mio e mi manchi da morire!!!! Baci

  • Reply
    alessandra (raravis)
    5 luglio 2010 at 10:20

    eccomi eccomi, arrivo anch'io.
    dunque:
    – integerrime siamo, ma di là c'è una sorpresa per te che arriva dritta dritta da muscaria. sistemo due cose e pubblico oggi pomeriggio, per cui fremi fino ad allora

    – la testa di cavallo, ovviamente, è un riferimento dotto alla testina di vitello o tete de veau, come prossima ricetta del contest, giusto? 🙂

    – posso dire che io c'ero: sia alla notizia della nomina della presidente di commissione, sia di fronte al piatto di quei biscottini. Un colpo al cuore, nel primo caso (era in mezzo a tutte le telefonate di "non posso venire, mi dispiace tanto"), un tiramisu eccezionale nel secondo. Ci hanno allietato le colazioni fino a qualche giorno fa e sono la fine del mondo: morbidi, profumati, colorati e leggeri. Mio marito, che non ama i dolci, iniziava la giornata con "… e quei biscottini di stefania? non te li sarai mica mangiati tutti!" e abbiamo dovuto tacere con gli ospiti, suocera in primis, ogni volta che mi chiedeva notizie di quei dolcetti che avevo pubblicato sul blog. Stefania cucina divinamente, dolce, salato, qualsiasi cosa e se ci fossero le prove di assaggio stenderebbe la giuria. Di sicuro, non vincerebbe neanche in quel caso (se la Giuria è stesa, come fa a votare?) ma almeno la sua anima siciliana troverebbe vendetta!
    -il resto, si commenta da sè: ma quando dico che sono onorata di essere amica di una persona così, mica scherzo…
    ciao
    ale

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    4 luglio 2010 at 22:39

    su dai stangona (…) non te la prendere per la mancata vincita, tu sei bravissima sempre a prescindere, non hai certo bisogno di conferme!

    mi dispiace per questa brutta esperienza all'esame di stato, certo questa è proprio una stronza, e poi prendersela con un ragazzo che ha la 104, ma che senso ha????

    per arrivare infine hai dolcetti. splendidi dolcetti alle mandorle. come piacciono a me (ti ricordi la torta amaretto). da rifare as soon as possible.

    per ora, che sto migrando ad altri lidi più freschi, ti mando un bacio. mi sa che per un bel po' non riuscirò a scrivere.
    forza e coraggio…. e tacchi alti! :-)))

  • Reply
    belloebuono
    4 luglio 2010 at 21:38

    Ciao Stefania, sono passata a salutarti e… mi hai fatto proprio ridere, come sei stata brava a non farti smontare! Io sarei esplosa di rabbia… e proprio una bella ricettina con le amate mandorle 🙂
    buona settimana!
    Laura

  • Reply
    Claudia
    4 luglio 2010 at 17:20

    …ma comu finiu?
    mi lassi accussi? menomale che c'è il dolcino che cummogghia l'immbrogghi va!
    …maaaa alla tipa che ti guarda dall'alto in basso, vuoi che ci vado a a parrari?
    ahahahahah
    *

  • Reply
    Fabipasticcio
    4 luglio 2010 at 14:23

    I tuoi dolcetti si mangiano con gli occhi e profumano persino! Lo sento attraverso il monitor il profumo di quelal pasta di mandorle.
    Per la commissaria, che te devo di'??? (Ogni tanto il mio DNA romano salta fuori) Madame Gelmini le disegna così, forse non solo lei (La Gelmini intendo). Di fatto, di persone ottuse che pensano di essere esperte siamo pieni…ma non potremmo riempirci che so? di more di gelso per una bella granita, di pasta di mandorle per i dolcetti, di pistacchi per il pesto…no eh!

  • Reply
    Italians Do Eat Better
    4 luglio 2010 at 10:51

    Questi bei dolcetti di mandorle mi fanno tornare indietro nel tempo, a quando avevo 20 anni e facevo i miei primi esperimenti culinari…Che bei ricordi! Chissà perché non li ho più fatti! Nel vedere i tuoi mi è tornata la voglia di rifarli! Un bacione

  • Reply
    zucchero d'uva
    3 luglio 2010 at 19:27

    Ma dai, non te la prendere, anch'io non ho mai vinto niente in vita mia, l'importante è continuare con le ricettine!

  • Reply
    fantasia in cucina
    3 luglio 2010 at 15:02

    Adoro i biscottini alle mandorle devo assolutamente farli. Ma ti volevo chiedere se usassi le mandorle triatate con lo zucchero, gli albumi vanno montati da soli?Ciao Anna

  • Reply
    Ago
    3 luglio 2010 at 8:44

    Stefy sei davvero incredibile!!! .-D
    intanto ti dico che non vorrei essere al posto tuo e non ho nemmeno parole…posso dire solo che è uno schifo che nella scuola lavorino soggetti di questo genere…livello 0! Ma comunque ti capisco, a me in questi giorni è successo qualcos'altro all'interno dell'università ed il livello della suddetta era più basso della tua presidente, quindi fatti due conti!
    I biscotti di mandorle è da tantissimo tempo che volevo provarli a fare…mi copio la tua ricetta, sicuramente sono buonissimi…spero solo che mi vengano la metà belli dei tuoi!
    Tanti bacioni
    Ago 😀

  • Reply
    Claudia
    3 luglio 2010 at 6:01

    Mi dispiace che tu non abbia vinto; sai, anche io non vinco mai.
    Sei simpaticissima epr come narri le tue disavventure.
    Belli i tuoi biscottini, mi copio la ricetta, grazie.

    Se passi da me c'è un premio per te:
    http://ildolcefornodiclaudia.blogspot.com/2010/07/grazie-del-premio-e-lo-giro-alle-gf.html

  • Reply
    Azzurra
    3 luglio 2010 at 0:15

    Deliziosi questi biscottini di mandorle

  • Reply
    ( parentesiculinaria )
    2 luglio 2010 at 21:50

    Tragicomico… Però al fattore "sciarpetta" non mi sono più trattenuta. E' sempre un piacere leggerti anche se certe situazioni sarebbe meglio non doverle raccontare…
    Anche tu in odore di mandorla vedo… Anche io.

  • Reply
    marifra79
    2 luglio 2010 at 21:07

    Sei stata tanto coraggiosa e determinata!Brava anche se sai di rischiare forte! Meno male che è finito tutto ma spero no i biscottini,devono essere buonissimi!!!
    Un abbraccio e buon fine settimana

  • Reply
    BARBARA
    2 luglio 2010 at 20:10

    Devo proprio farli…deliziosi! E poi che belle quelle ciliegine… uh, mannaggia, che voglia!

  • Reply
    Sonia
    2 luglio 2010 at 20:02

    questi biscotti, che vincano o meno, meritano comunque ogni rispetto!!!

  • Reply
    Glu.fri cosas varias sin gluten
    2 luglio 2010 at 18:44

    ….dai dai, ci sono questi dolcetti meravigliosi a curare tutto…Baci

  • Reply
    Damiana
    2 luglio 2010 at 18:19

    Eh certo che ti usciva il fumo dalla narice,troppo saccente e poco sensibile la presidente..Ma tu le hai dato filo da torcere e alla fine ti sei accomodata vicino al tuo ragazzo!!Brava bravissima, anche per questa botta di dolcezza ,che i tuoi biscottini mi hanno regalato!!Un bacio!!

  • Reply
    fantasie
    2 luglio 2010 at 18:17

    Fiordiciliegio: caso mai mi ricorderò che con te funziona ;)))

    Vale: ;D I biscottini sono proprio morbidi!

    Scarlett: BELLA AMICA!!! 😉 Felice we anche a te!

    Gloria: infatti, quando posso evito sempre!!!

  • Reply
    gloria cuce'
    2 luglio 2010 at 16:27

    Mi hai fatto ringraziare il cielo che quest'anno non ho dovuto essere della commissione.
    Io adoro le paste di mandorla perciò questi biscottini sono da rubare!
    Bacioni
    Gloria

  • Reply
    Vale
    2 luglio 2010 at 16:02

    sulla testa di cavallo ho avuto una risata così forte che i miei figli son corsi a vedere cosa avevo combinato…. te possino…. :):):)

    i biscotti mi sembrano stupendi e devono essere di quelli morbidini…. te li copio!

    sulla preside preferisco evitare commenti…..

  • Reply
    Fiordiciliegio
    2 luglio 2010 at 15:50

    Oddio povera…ma a me la Presidente pare un filo insopportabile :)) Vabbè, dai, te la sei cavata! Nel caso un giorno dovessi giudicarti comunque, un vassoio di questi biscottini a me va benissimo eh (insieme ai cannoli e alla cassata!) 😀
    Baci

  • Leave a Reply