Autunno/ Dolci/ Stagioni

La dacquoise di Luca Montersino in rosa per la campagna del Nastro Rosa

La dacquoise di Luca Montersino
Io amo quest’uomo e me lo sposerei anche subito, sebbene sia contraria a ripetere gli errori. Ma come si fa a non amarlo??? Luca Montersino, io ti amo dal profondo del mio cuore! E sebbene tu venga solo dopo Nigella, hai scalato in pochissimo tempo le vette del mio cuore. Ti amo perché fai dei dolci meravigliosi (e questo è già tanto), ma soprattutto ti amo perché hai un occhio di riguardo verso noi poveri disgraziati intolleranti al glutine, per cui quando dici di fare il pandispagna con la farina di riso cosicché anche noi celiaci possiamo gustare delle prelibatezze, che invece spesso non possiamo assaggiare un dolce solo per uno strato sottilissimo di pandispagna, io ti bacerei tutto il giorno (eh sì che non sei neanche malaccio, volendo potrebbe anche piacermi!). In ogni caso questa, se pur breve, dichiarazione d’amore nei confronti di quest’uomo è solo l’introduzione ad una vera poesia, che è la realizzazione di un suo meraviglioso e squisitissimo dolce!
DACQUOISE CON CREMA CHANTILLY ALL’ALCHERMES CON MELOGRANO (tratta da Peccati di Gola, pag. 230) Ingredienti per 1,4 kg di dacquoise 200 gr. di albumi (più o meno di 6 o 7 uova codice 0 o 1)
250 gr. di zucchero
375 gr. di farina di mandorle 100 gr. di farina di riso :))))
275 gr. di zucchero
Premesso che non sono totalmente rincoglionita da scrivere due volte la dose di zucchero, passo al procedimento. Secondo quanto scritto nel suo libro, bisognerebbe montare gli albumi direttamente con la prima dose di zucchero. Io, però, prima ho fatto montare un pochino gli albumi e poi ho aggiunto a cucchiaiate lo zucchero fino al completo esaurimento di quest’ultimo e fino a quando il composto non è risultato ben montato. Questo non perché io sia più brava di lui (giammai), ma perché secondo me la dicitura del procedimento è per addetti ai lavori, che quindi sanno già come si fa (e non si mettono assieme per montarli). Ma se qui Luca vuole smentirmi, non aspetto che sue notizie :))). In un altro recipiente bisogna mettere insieme la farina di mandorle, l’altra dose di zucchero e la farina di riso e bisogna miscelarle un po’. A questo punto bisogna aggiungere questa miscela agli albumi montati, delicatamente e mescolando dall’alto verso il basso per non smontare il composto. Quindi avrete un composto enorme che dovreste mettere in una sac a poche (sacca da pasticcere), ma che essendo tantissimo non riuscirete a farlo in una volta sola… Quindi se volete potete fare come farebbe Nigella e potete stendere la pasta in maniera circolare su un foglio di carta forno (tanto poi viene ricoperta e non si vedono eventuali imperfezioni, se invece volete mangiarla così al naturale, è meglio utilizzare la sacca e fare dei cerchi concentrici sul foglio di carta forno). A questo punto è pronta da infornare in forno già caldo, ma ventilato (e se non l’avete, fate come per la meringa, lasciatelo un po’ aperto) a 180° per 12-15 minuti circa. A questo punto la torta è pronta per essere mangiata così o per fare da “pandispagna” a qualcos’altro. Io ho deciso di ricoprirla con una crema chantilly all’alchermes.
Ingredienti per la crema:
½ litro di latte (io ho usato quello parzialmente scremato)
5 tuorli codice 0 o 1 50 gr. di maizena (o fecola)
3 cucchiai di liquore Alchermes (o vaniglia o scorza di limone)
un pizzico di colorante alimentare rosso (facoltativo)
100 gr di zucchero
125 gr. di panna da montare
3 cucchiai di zucchero a velo
Mettere nel boccale del Bimby tutti gli ingredienti, tranne la panna e lo zucchero a velo. Quindi azionare la macchina e far cuocere il composto per 7 minuti a velocità 4 a 90°. Quando la crema è pronta e ancora calda aggiungete una noce di burro che non farà creare quella patina fastidiosa che si forma sulla crema pasticcera. A parte montate la panna con lo zucchero, fate attenzione affinché la panna e il contenitore dove la monterete siano ben freddi. Quando la crema si sarà raffreddata, aggiungere la panna montata mescolando dall’alto verso il basso per non farla smontare. A questo punto potete montare il dolce. Avendo io fatto dei cerchi via via più piccoli, la mia torta ha una forma a piramide, ma potete farla come più vi aggrada. Mettete il cerchio più grande alla base e ricopritelo con la crema e aggiungete via via tutti gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti. Infine Spolverizzate con i chicchi del melograno. Vi assicuro che è una vera prelibatezza! Anche con questa ricetta in rosa voglio dare una mano alla Campagna del Nastro Rosa, ricordandovi che ottobre è il mese della prevenzione per il cancro al seno.

Inoltre con questa ricetta partecipo alla bellissima raccolta di La Ginestra e il mare sulle mandorle.

A presto Stefania Oliveri

You Might Also Like

33 Comments

  • Reply
    Genny @ alcibocommestibile
    14 ottobre 2010 at 18:54

    nonso se mi piace di più la dacquoise o i biscotini sopra:D

  • Reply
    fantasie
    14 ottobre 2010 at 15:33

    Glu.fri cosas: davvero??? Qui non l'ha mai sentita nessuno, me compresa… Per Luca, facciamo io i giorni dispari e tu i pari??? 😉

    Shade: cerco di prenderlo per la GOLA! 😉

    arabafelice: grazie omonima! e speriamo passsi! 😉

    piccoLINA: grazieeeee tesoro!

    Jelly: ti è rimasta solo la domenica mia cara, perché durante la settimana ce lo stiamo già divedendo io e Simonetta! 😉

    Vale/Tork: grazie, grazie! :*

    Chicca: Montersino è IL PASTICCERE , IL MAESTRO e non lo metto in dubbio!!! Ma Nigella è uguale a me, una che cucina per hobby, che pastrocchia in cucina manicaretti ipercalorici, che però sono sempre buoni, e questo la rende così vicina a chi è come me che me la fa amare… MA MIRACOLATA DA CHE??? mi hai resa curiosissima!!! Dammi dettagli, pliiiisssss! 😉

    Max: e tu sei troppo buono con me! 😉

    raravis: ma tu sei la mia maestra!!!
    P.s. io non voglio assolutamente disintossicarmi… anzi voglio intossicarmi sempre di più!!! Dovrei fare un "raduno" con Annalu!!!

    Stefy e Rosy: un po' di digiuno preventivo e seguente non farebbe mai male… la mia versione comunque è un po' più light…

    Micaela: grazieeeee!

    Sunflowers8: grazie mille anche a te!

    Olivia: Buona, buonissima! Grazie tessoro!

    Sonia: La rifacccio e te la faccio assaggiare!

    pagnottella: ma quanto sei arguta tu, mia cara??? Ti adoro!

    Daniela: grazie tesoro!

    Stefania: grazie omonima!

    Fabiana: sì, sì, è l'amore! 😉

    laroby: Luca e Stefania e la dacquoise… magari va a finire meglio… o no?

    gloria: Nooooo, ricordaglielo a tua sorella, è troppo importante!!!

    Terry982: è abbastanza facile da preparare e anche più veloce di quello normale… provalo e non te ne pentirai!

  • Reply
    fantasie
    14 ottobre 2010 at 15:33

    Glu.fri cosas: davvero??? Qui non l'ha mai sentita nessuno, me compresa… Per Luca, facciamo io i giorni dispari e tu i pari??? 😉

    Shade: cerco di prenderlo per la GOLA! 😉

    arabafelice: grazie omonima! e speriamo passsi! 😉

    piccoLINA: grazieeeee tesoro!

    Jelly: ti è rimasta solo la domenica mia cara, perché durante la settimana ce lo stiamo già divedendo io e Simonetta! 😉

    Vale/Tork: grazie, grazie! :*

    Chicca: Montersino è IL PASTICCERE , IL MAESTRO e non lo metto in dubbio!!! Ma Nigella è uguale a me, una che cucina per hobby, che pastrocchia in cucina manicaretti ipercalorici, che però sono sempre buoni, e questo la rende così vicina a chi è come me che me la fa amare… MA MIRACOLATA DA CHE??? mi hai resa curiosissima!!! Dammi dettagli, pliiiisssss! 😉

    Max: e tu sei troppo buono con me! 😉

    raravis: ma tu sei la mia maestra!!!
    P.s. io non voglio assolutamente disintossicarmi… anzi voglio intossicarmi sempre di più!!! Dovrei fare un "raduno" con Annalu!!!

    Stefy e Rosy: un po' di digiuno preventivo e seguente non farebbe mai male… la mia versione comunque è un po' più light…

    Micaela: grazieeeee!

    Sunflowers8: grazie mille anche a te!

    Olivia: Buona, buonissima! Grazie tessoro!

    Sonia: La rifacccio e te la faccio assaggiare!

    pagnottella: ma quanto sei arguta tu, mia cara??? Ti adoro!

    Daniela: grazie tesoro!

    Stefania: grazie omonima!

    Fabiana: sì, sì, è l'amore! 😉

    laroby: Luca e Stefania e la dacquoise… magari va a finire meglio… o no?

    gloria: Nooooo, ricordaglielo a tua sorella, è troppo importante!!!

    Terry982: è abbastanza facile da preparare e anche più veloce di quello normale… provalo e non te ne pentirai!

  • Reply
    terry982
    14 ottobre 2010 at 13:08

    è vero, luca montersino ha un occhio di riguardo nei confronti dei celiaci e poi questo pds è molto buono anzi molto più buono rispetto a bello classico! non l'ho mai preparato ma assaggiato un paio di volte.
    buon pomeriggio
    Terry

  • Reply
    gloria cuce'
    14 ottobre 2010 at 0:59

    Ma che bella questa piramide azteca di goduria, non conoscevo questo tipo di torta ma vedo che è golosissima e tu sei un genio in rosa per l'accoppiata a questa crema e al melograno.
    Anch'io l'altro giorno ho fatto un dolce col melograno ma le foto sono nella macchina fotografica di mia sorella che dimentica sempre di portarla.
    Bacioni!

  • Reply
    laroby
    13 ottobre 2010 at 19:24

    "galeotta fu la dacquoise e chi…la fece " attenta cara che al paolo e alla francesca dei tempi non gli è andata tanto bene : il dante li ha sbatutti all'inferno!!! :-))) certo che farina di riso o meno me la mangerei con gusto!! complimenti è bellissima anche solo da vedere (chissà da mangiare!!) baci

  • Reply
    Fabiana
    13 ottobre 2010 at 19:01

    super meravigliosa!!! penso non si possa dire ma rende bene l’idea.. questa torta è un sogno… l’amore ti fa fare cose meravigliose!!!

  • Reply
    stefania
    13 ottobre 2010 at 16:42

    Stefania questa torta è bellissima, ciao

  • Reply
    Daniela
    13 ottobre 2010 at 14:03

    Una torta bellissima, complimenti.
    Ciao Daniela.

  • Reply
    pagnottella
    13 ottobre 2010 at 12:17

    Stè mi fai morire!!!
    Troppo spassosa sei amore mio ^___^
    "ripetere lo stesso errore" …

    Una torta molto carina e fru fru ed anche del buon auspicio visti i chicchini di melograno.

    Prevenire è meglio che curare! Grazie Nastro rosa!

  • Reply
    Sonia
    13 ottobre 2010 at 10:55

    Quoto quoto e ancora quoto!!
    io sono rincitrullita appena ho visto il suo programma 🙂
    questa torta è assolutamente meravigliosa! non oso nemmeno immaginare che gran gusto abbia.
    Sei stata bravissima

    A presto

  • Reply
    Olivia
    13 ottobre 2010 at 10:22

    Con una ricetta cosi c'è poco da dire!!!MERAVIGLIOSA!!!!!!!Davvero complimenti, deve essere buonissima!

  • Reply
    SUNFLOWERS8
    13 ottobre 2010 at 9:54

    Bravissima, un'opera d'arte 😉

  • Reply
    Micaela
    13 ottobre 2010 at 9:17

    stupenda questa ricetta! che brava! un bacione.

  • Reply
    Stefy e Rosy
    13 ottobre 2010 at 9:13

    la daquoise di montersino…il suo libro…c'è quella torta elvezia che mi ispira così tanto. solo che devo fare almeno tre giorni di digiuno preventivo, perchè è una botta calorica non da poco!!! la tua in versione rosa è forse un tantino più light! bellissima!!!

  • Reply
    alessandra (raravis)
    13 ottobre 2010 at 9:06

    "Io amo quest'uomo e me lo sposerei anche subito, sebbene sia contraria a ripetere gli errori"
    E questo è il motivo per cui io adoro te.
    Sulla montersinite, sei in ottima compagnia, visto che la Annalu è ad un passo dal ricovero per la disintossicazione, ma noi ve lo impediamo con forza, visto quello che sfornate. Questa torta è uno spettacolo – e tu sei sempre più brava.
    Ale

  • Reply
    Max
    13 ottobre 2010 at 8:05

    Che meraviglia Stefania, sei bravissima… Baci.

  • Reply
    Chicca
    13 ottobre 2010 at 7:52

    Cara Stefania,la tua daquoise è splendida! tanto da farmi decidere di provare a prepararla; infatti non era in cima alla lista delle ricette da provare, nonostante abbia il libro del nostro beneamato Luca… Perdonami, ma la Lawson non ha nulla a che spartire con un Maestro come Montersino od altri come Giovanni Pina!!! Nigella è solo una donna di "buona volontà" nonchè "miracolata" come si vocifera…
    Tu sei bravissima e molto creativa, complimenti

    baci baci

  • Reply
    ValeTork
    13 ottobre 2010 at 7:38

    cazzarolina che robettina meravigliosa ^-^

    da rifare!

  • Reply
    Luciana
    13 ottobre 2010 at 7:15

    Penso che Montersino sia l'uomo di sogni di molte di noi, se non altro per le sue manine d'oro!!! fantastica questa daquoise e altrettanto bello il motivo per cui l'hai realizzata!!! baci baci 😀

  • Reply
    Jelly
    13 ottobre 2010 at 7:06

    Anch'io amo alla follia quell'uomo!!!
    Che bello il dolce tutto rosa!

  • Reply
    piccoLINA
    13 ottobre 2010 at 6:12

    Urchi, urchi….ti e' venuto uno splendido dolce!!!! Questa crema con l'alchermes mi ispira un sacco!
    Buona giornata
    Paola

  • Reply
    arabafelice
    13 ottobre 2010 at 5:44

    Speriamo che Montersino passi di qui allora!!!
    E complimenti per il bellissimo dolce 🙂

  • Reply
    Shade
    13 ottobre 2010 at 5:13

    dolcino goloso! spero che piaccia anche a Luca e che presto coronerai il tuo sogno rosa 😉

  • Reply
    Glu.fri cosas varias sin gluten
    13 ottobre 2010 at 0:07

    si la daquoise…!! Non ci crederai ma qui la fanno, non é comune ma la fanno perché gli argentini sono dei gran golosi e hanno una buonissima tradizione di pasticceria (oh il dulce de leche dove lo metti).
    Il Nostro Uomo peró e´un grande, fa delle dosi preciseeee e si, sempre con un occhio di riguardo a noi !!
    Dai sposiamocelo….Baci, Simonetta

  • Reply
    fantasie
    12 ottobre 2010 at 23:07

    Fiordiciliegio: lui lo sa! E fino a quando non impara a fare la dacquoise, resterà al terzo posto (assolutamente in ordine alfaabetico: Lawson, Montersino, Trapani!!!) Figurati che per vedere Lui, si interrompe la visione di qualsiasi altra cosa!!! 😉
    Il pargolo n.3 ricambia con infinito affetto!

    furfecchia: grazie 😉

    Patricia: è così chiaro quando spiega i suoi dolci e poi è convincente… e avevo letto il tuo commento ed ero contenta come una pasqua!!! 🙂

    Felix: ecco, anche io mi commuovo quando lui fa le cose anche per noi!

    Vanessa: grazie 😉

    Damiana: Pensa che c…, che fortuna!!! Ammo' grazie, tu si na cosa speciale!

    Gaia: neanche io sapevo che fosse e adesso faccio la fanatica con gli amici ;)))
    E non sbagli sulla dieta… ma io sono proprio come Oscar Wilde: "so resistere a tutto fuorché alle tentazioni"!

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    12 ottobre 2010 at 22:20

    la aspettavo, eccome se la aspettavo!
    anch'io dopo aver letto il libro di montersino sono rimasta folgorata, è chiarissimo, e, per la mia piccola esperienza, anche molto attendibile.
    ho fatto la sua crema pasticcera e non la abbandonerò più, è a prova di grumi, nonché volocissima.

    questa dacquoise (confesso che prima di leggere il libro non sapevo assolutamente cosa fosse, per me poteva pure essere una tendenza artistica dell'800) aveva attratto anche me, ma fatta da te con questa crema rosa è fantastica.

    ma sto sbagliando o tempo fa ti ho letta dichiarare che eri a dieta… no perché questo dolce è fantastico, ma che sia da dieta proprio non si può dire.

    e ora, dopo questo commento quasi lungo che è quasi un post a se stante, vado a nanna.

    te l'ho detto che la torta è bellissima, vero? 😉

  • Reply
    Damiana
    12 ottobre 2010 at 21:50

    Condivido il tuo amore per quest'uomo..Immagina ad averlo sempre lì pronto,nella tua cucina…che con un sorriso ammiccante ti svela il segreto dei suoi macarons!!!Ehilà bella guagliò,svegliati….torna in te e respira, hai fatto un piccolo capolavoro!!!Bravissimaaa!!

  • Reply
    Vanessa
    12 ottobre 2010 at 21:21

    Ma che bella dichiarazione d'amore!!!! 😉
    La torta è favolosa!!!!

  • Reply
    Felix
    12 ottobre 2010 at 20:59

    Brava brava brava Stefania! La torta è bellissima!
    Mi unisco a te nelle lodi a Montersino: mi sono quasi commossa quando ho visto la sua crema pasticciera con amido di mais e amido di riso!!! Che per altro è squisita 🙂

  • Reply
    Patricia
    12 ottobre 2010 at 20:57

    Davvero bella la tua dacquoise:)
    Anche a me piace un sacco lui, ogni volta che lo vedo imparo qualcosa. Pensa che giorni fa ho postato proprio un pan di spagna e la sera dopo ho guardato lui, diceva che il pan di spagna viene ancora meglio con la farina di riso e, siccome a me interessa la leggerezza, se mi viene bene come il solito che faccio… ho già detto a Simonetta che sarà il mio prossimo pan di spagna!

  • Reply
    furfecchia
    12 ottobre 2010 at 20:50

    mi ha fatto troppo ridere la dichiarazione a Montersino, sei troppo forte!
    Silvia

  • Reply
    Fiordiciliegio
    12 ottobre 2010 at 20:38

    Ahahah…ma tuo marito non è geloso di questa dichiarazione d'amore via web? 🙂 Comunque la torta è bellissima!! Complimenti davvero…baci a tutti e uno in più al pargolo nr 3 :))

  • Leave a Reply