Autunno/ Dolci/ Inverno/ Light/ Maiala effige/ Primavera

Morte Deliziosa … Agonia Gradevole… ma ne siamo sicuri???

torta cioccolato e uvetta light - Cardamomo & co
(In questo post: torta cioccolato e uvetta)

E come potevamo fermarci? È troppo divertente!!! Non il fatto di cercare delle ricette, provarle, fotografarle e scriverci su un post, che è, più o meno la routine di tutte noi food bloggers, ma è troppo divertente organizzarsi per dar vita a questa raccolta a tema… perché ogni volta, come già hanno ribadito meglio qui e qui (ma repetita juvant!), si cerca di iniziare seriamente organizzando un lavoro scrupoloso, ma si finisce per parlare di tutto e sempre poco seriamente… da nord a sud, con par condicio!
Però, devo dirlo, la causa di tutto ciò è il maschietto del gruppo… il suo ruolo è determinante nel cazzeggio… e di solito è pure determinante sul titolo della raccolta… Questo mese che avevamo scelto un (st)renna tanto loquace, lui ci ha lasciato senza parole… All’ultimo momento di più non abbiamo saputo fare (e non osate dire che non ci siamo “sforzate” abbastanza… a quello ci ha comunque pensato la nostra rennina!) e l’abbiamo chiamato RinnUoviamoci.
Di cosa si tratta?
Del riciclo delle uova pasquali, che fra poco arriveranno a quintali nelle case di tutti noi… Ora, siccome l’anello debole di tutta questa storia è sempre la sottoscritta, stavolta ho voluto strafare, proponendovi non una ma bensì due ricette… Ok, non mi devo allargare, in realtà è la stessa ricetta, però fatta in due versioni: 1. quella originale; 2. quella light!!!!
Fra l’altro la ricetta (originale) è nientepopòdimenochè di Agatha Christie. Il suo nome è “Morte Deliziosa” e devo confessare che dopo averla assaggiata, capisco anche il perché…
Ma se “il naufragar mi è dolce in questo mar”, non vi posso dire come sia edulcorato affondare in questo abisso. Per cui quale nome migliore se non “Agonia Gradevole”???
 
Morte Deliziosa
torta cioccolato e uvetta - Cardamomo & co

torta cioccolato e uvetta – Cardamomo & co


Torta cioccolato e uvetta ovverosia la  Morte deliziosa

per 10 persone
250 g di cioccolato fondente (al 70% di cacao), ma il mio aveva una percentuale inferiore
100 g di uva passa
150 g di zucchero semolato
150 g di burro
6 uova codice 0
40 g di farina (io di riso)
mezzo bicchierino di Cointreau (io brandy o liquore simile)Ammollare l’uvetta nel brandy, allungato con un po’ di acqua tiepida.
Foderare una tortiera rettangolare (e poi capirete il perché) con carta da forno.
Far fondere a bagnomaria (io al microonde a 450 watt) il cioccolato con il burro. Appena si raffredda, aggiungere i tuorli, ad uno ad uno, incorporandoli con una frusta. Mescolare sino ad ottenere un composto liscio e lucido. Aggiungere poi lo zucchero, la farina setacciata, l’uvetta e, in ultimo, gli albumi montati a neve (ai quali io aggiungo sempre due cucchiai di zucchero che tolgo la conto complessivo), facendo attenzione a non smontarli.
Versare il composto nella teglia e cuocere a 190 gradi per i primi dieci minuti- e poi a 170 per i restanti 10-15.
E’ essenziale che la torta non si asciughi troppo in cottura, ma resti umida: è meglio usare il forno in modalità statica e sorvegliare la cottura, negli ultimi minuti. L’interno, infatti, deve rimanere fondente. Questo consiglio però per me è stato difficile da seguire, perché ho il forno “autonomo e indipendente” e ho scoperto (ahimè soltanto dopo) che non ha la modalità statica. Quindi, forse la prima versione ha cotto un po’ di più. Il risultato però è stato gradevolissimo e possono confermarlo tutti coloro che l’hanno assaggiata. Per questo motivo io ho scelto una teglia rettangolare, in maniera tale da tagliare la torta a quadrotti ed essere servita come dessert finger food.
La seconda versione invece è stata cotta in una teglia circolare classica di (credo) 26 cm, ho diminuito un po’ i tempi di cottura (visto l’esperienza pregressa) e quindi credo che la consistenza sia stata quella giusta.

Agonia Gradevole

torta cioccolato e uvetta light - Cardamomo & co

Torta Morte deliziosa light



per 10 persone
250 g di cioccolato al latte (il mio era per giunta per diabetici, in quanto mio fratello ne aveva comprato un chilo, perché gli avevano detto di non mangiare zuccheri… ma quando il medico gli ha dato il via libera per ricomiciare a mangiare, il cioccolato è passato tutto a me, con la frase “tu saprai che farne!”)
100 g di uva passa
100 g (anziché 150) di zucchero a velo (in realtà avrei voluto mettere lo zucchero di canna, ma mi sono dimenticata di aggiungerlo al momento opportuno, per cui quando tutto il composto era nella teglia e l’ho assaggiato, ho capito che mancava qualcosa e pensa che ti ripensa, ho avuto un colpo di genio e mi sono ricordata di aver dimenticato lo zucchero… Che fare a quel punto? Ho aggiunto lo zucchero a velo!)
150 g di barbabietole precotte (e sì, mie care, può sostituire egregiamente il burro!!!)
6 uova codice 0
40 g di farina (io di riso)
mezzo bicchierino di Cointreau (io sempre brandy o liquore simile)

Ammollare l’uvetta nel brandy, allungato con un po’ di acqua tiepida.
Foderare una tortiera rotonda con carta da forno.
Grattugiare la barbabietola. Far fondere a bagnomaria (io al microonde a 450 watt) il cioccolato senza niente. Appena si raffredda, aggiungere i tuorli, ad uno ad uno, incorporandoli con una frusta. Mescolare sino ad ottenere un composto liscio e lucido. A questo punto io ho aggiunto la barbabietola, la farina setacciata, l’uvetta e, in ultimo, gli albumi montati a neve (secondo il mio procedimento, anche se io questa volta non l’ho fatto), facendo attenzione a non smontarli.
Versare il composto nella teglia e assaggiare e così vi accorgerete di eventuali errori. Quindi, a questo punto, io ho aggiunto lo zucchero a velo e mescolato alla bella e meglio. Altrimenti ricordatevi di aggiungere lo zucchero subito prima della farina e cuocere a 190 gradi per i primi dieci minuti- e poi a 170 per i restanti 10-15 a forno statico, altrimenti fate come me a 180° e non se ne parli più!
La versione light devo dirvi che è davvero buona, non si rimpiange il cioccolato fondente (che fra l’altro i preferisco), non si avverto l’uso della barbabietola, nonostante il dolce resti morbido. Chi lo ha assaggiato, non ha capito che si trattasse di un dolce light.

A questo punto non posso che dirvi che questo lusso me lo concederò più spesso!

 

 
Ti è piaciuta questa ricetta? Restiamo in contatto, metti MI PIACE alla mi pagina

 

 

 

A presto
Stefania Oliveri

No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

36 Comments

  • Reply
    viagra online
    4 Gennaio 2012 at 14:48

    ma tu ci vieni al gluten-free food-camp a gargonza il 17 aprile? sei già da queste parti? ce la faresti?

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    fantasie
    24 Marzo 2011 at 23:19

    Gambetto: e chi parlò????
    Comunque tu mi lusinghi… perché oltre a tenere a cucinare cose buone (ok, commestibili), a scrivere decentemente (ok, comprensibile), la cosa che mi preme di più è essere di spirito… purtroppo o non ci riesco bene o non sono apprezzata (e questo è quello di cui mi convinco più spesso ;)!) e trovare estimatori della mia sagacia, mi fa un piacere enorme!!! ;)))

    il cucchiaio magico: tesoro, non è difficile avere nè l'una nè l'altra! 😉

    Ale (raravis): Peccato, in un doppio commento sono riuscita a perdere miseramente tutte e due i premi che avrei vinto… :DDD

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    alessandra (raravis)
    24 Marzo 2011 at 16:04

    Ah, no, ancora una cosa.Tutta dedicata a Gambetto, visto che ho appena letto il suo commento. Se mai c'è una dotata di ironia, intelligenza, capacità di prendersi in gro, questa è la Stefania. E di nuovo, se mai ci fosse un premio per 'ste robe, le darebbero qualcosa ad honorem, di sicuro. Solo che non c'è. Peccato….:-)))))
    ale

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    alessandra (raravis)
    24 Marzo 2011 at 16:00

    Avevo lasciato 7 km di commento, ieri, ma il mio blogger personale ha fatto i capricci e se li è pappati tutti. Riassumo: la TUA morte deliziosa è più bella della mia. Io l'avevo fatta cuocere troppo (maledetti ricettari sbagliati!), la tua è perfetta. Tanto che mi rammarico per la non esistenza di un concorso sulle torte mortali, ma possiamo sempre metterlo su, con una Renna sotto terra- che intanto, continua a concimare anche lì. L'Agonia gradevole te la copio, alla prox occasione: avevo preparato una Red Velvet con la barbabietola e concordo sulla morbidezza della torta, ma la tua versione è più intrigante, col liquore e tutto il resto. dopodichè, finisco la rece di Dopo lunga e penosa malattia- e siamo a posto :-)))))
    besos
    ale

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    il cucchiaio magico
    24 Marzo 2011 at 9:11

    VOGLIO LA TUA ALZATINA, è bellissima, e poi con questo dolcino sopra…..mhmhmhmhmhmh

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Gambetto
    24 Marzo 2011 at 8:58

    La lenta agonia è stato dover aspettare un pò per venire qui a complimentarmi con te! 🙂
    Tu dirai per la ricetta…per come scrivi….nooo troppo banale è palese che fai in modo personale e splendido entrambe le cose…ma per la scelta del soggetto del banner!
    Si si…siamo stanchi dei superlativi ma qui è necessario se non idispensabile dire che hai avuto uno spunto bellissimo, un tocco di ironia che proprio si addice a certe iniziative!
    Forse tra un pò di giorni queste mie parole ti saranno ancora più chiare…adesso nel ricopiare la ricetta però mi preme dirti che è un piacere conoscere persone come te!
    Ho riso per un buon quarto d'ora la prima volta che ho visto il banner…la ricerca della sua 'autrice' per il plauso è il minimo che possa fare! 😛 heheheheehhe

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    fantasie
    24 Marzo 2011 at 7:09

    Ely: :DDDDDD

    Satsuki010: neanche io riesco a mancare al cioccolato!!! ;)))

    poverimabelliebuoni: ci si potrebbe pensare….. 😉

    Gloria Cucè: sì sì, proprio quella!!! 🙂

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    gloria cuce'
    24 Marzo 2011 at 2:17

    Ma brava!
    Io preferisco la prima versione solo perchè mi piace un po' più cotta e morbida.
    Ma per barbabietola intendi quella rossa precotta?

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    poverimabelliebuoni/insalata mista
    23 Marzo 2011 at 22:55

    Tra agonia gradevole (grandiosa!) e morte deliziosa, non è previsto un coma piacevole?:-)
    Notte
    Cris

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Satsuki010
    23 Marzo 2011 at 21:27

    Sta morte deliziosa me piace assai, anzi no, assaissimo XD!! Se si parla di cioccolato non manco mai, eh ;)!!
    Un bacione!!!
    Giuliana

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Ely
    23 Marzo 2011 at 21:23

    che bel nome!!!! mi piace cosi moriamo satolli e contenti :-))) a vederla questa torta mette una gola… così umida e golosa… bacii

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    fantasie
    23 Marzo 2011 at 20:42

    roberta: Sì, assolutamente fuori!!! :DDD

    MIlen@: ti pareva che fossi la sola fuori di testa della mia famiglia??? 😉

    Cranberry: basta cambiar loro il nome… oppure dì solo che di Agatha Christie, vedrai che ti chiederanno di portarli di nuovo! 😉

    EliFla: vero, possiamo fare il record di non vincite!!! :DDD

    mariacristina: e sì, anche io non so che scegliere! 😉

    Claudia: :DDDDDDDDDDDDDDDDD mi pacque la tua fine!!! ;))))

    Lady: e non so se è un incubo o un bel sogno! 😉

    Annalù: tutto insieme, assolutamente!!! :DDDD

    Valerio Scialla: si scongiura il pericolo! ;)))

    Tinny: :DDD

    Fabio: sei o no l'unico uomo del gruppo??? e allora tua la colpa è! ;)))

    laroby: chissà perché, no! ;)))

    Gaia: inizio dalla fine No, no, no,no … cioè non troppe domande, no, non ce la faccio, no, non sarò il 17 su, no non sarò a Gargonza 🙁

    Luby: testa o croce?

    Glu.fri…: dai da un'amica questo ed altro… però poi mi ospiti! ;)))

    Eleonora: :DDDD

    Cincy: GRAZIEEEEEEEE!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Cincy
    23 Marzo 2011 at 17:36

    mi sto mangiando lo schermo giuro!!!!!

    passa da me che c'è un pensierino!!
    http://oliosaleecincy.blogspot.com/2011/03/un-altro-regalino-che-bello.html
    un bacio
    Cincy

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Eleonora
    23 Marzo 2011 at 16:27

    ho un certo istinto suicida oggi…

    :))

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Glu.fri cosas varias sin gluten
    23 Marzo 2011 at 14:49

    Stefania, sono di corsa..ti lascio un saluto tutto sbavato di acquolina.(oddio che schifo…ma siamo amiche, dai ! :P)
    .poi mi leggo bene bene tutto….!! Meglio di un giallo. Baci

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    luby
    23 Marzo 2011 at 14:46

    un titolo che è tutto un programma!
    non riesco a decidere della mia sorte!!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    La Gaia Celiaca
    23 Marzo 2011 at 14:38

    p.s. too many questions?

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    La Gaia Celiaca
    23 Marzo 2011 at 14:37

    anch'io anch'io la voglio!
    tutte e due, mi vanno bene, voglio fare il confronto.

    sai che non sapevo della barbabietola? da provare al più presto

    ma tu ci vieni al gluten-free food-camp a gargonza il 17 aprile? sei già da queste parti? ce la faresti?

    ma questo mese, partecipi all'MTC?

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    laroby
    23 Marzo 2011 at 13:47

    brava brava brava …io all'agonia gradevole preferisco però la morte deliziosa 😉 …avevi dubbi??? smack

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Anna Luisa e Fabio
    23 Marzo 2011 at 13:42

    Cioè? Voi km di parole e la colpa sarebbe mia?
    Meglio che mi dia ad un'agonia gradevole per una morte deliziosa…
    Fabio

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Tinny
    23 Marzo 2011 at 12:49

    Ti prego…da morire, altro che agonia.

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    valerioscialla
    23 Marzo 2011 at 12:02

    Davvero una ricetta molto invitante!!! Complimenti io oserei dire che con una ricetta come questa non si muore più!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Anna Luisa e Fabio
    23 Marzo 2011 at 11:57

    E meno male che tu saresti l'anello debole…sono fantastiche…le inseriamo nel cestino della corruzione insieme ai cannoli? 😉
    Baci
    Anna Luisa

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Lady
    23 Marzo 2011 at 11:46

    che bontà.. mmm.. me lo sogno stanotte di sicuro!!
    favoloso!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Claudia
    23 Marzo 2011 at 8:53

    ahahahahah sempre tu sì!
    io muoio con il sorriso sulle labbra e qualche mollica al cioccolato 😉
    ***cla

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    mariacristina
    23 Marzo 2011 at 8:13

    Morte o agonia mi vanno benissimo tutte e due. Ciao un abbraccio e buona giornata!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    EliFla
    23 Marzo 2011 at 8:10

    No ..sia chiaro…io come te non vinco i contest (tra l'altro potrebbe essere un world record anche questo!!!Vediamo il lato positivo della cosa!!) ..ma l'anello debole delle (st)renne SONO IO…capito????? Mi sa che con tutte queste gradevoli agonie…sarà proprio bello mangiarne fino a morire!!!ahahahahahah

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Cranberry
    23 Marzo 2011 at 8:01

    ahahahahaha…sempre peggio!!!
    Diciamo che se mai farò questo dolce, non lo porterò mai a casa di amici….altrimenti non lo mangiano, con questi due nomi!!!!:D
    bellissime le ricette e ben tornate alle strenne!Siete simpaticissimi!^_^

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Milen@
    23 Marzo 2011 at 7:55

    Mai titolo fu più giusto 😀
    Spassosa la storia del cioccolato per diabetici!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    roberta
    23 Marzo 2011 at 7:25

    ma voi siete proprio fuori di testa!!! Ricette, titoli e racconti troppo esilaranti! Sarà un piacere provare queste ricette che nonostante il nome metteranno di buon umore. Buona gioranta

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    fantasie
    23 Marzo 2011 at 7:20

    Max: e la dolcezza c'è! ;)))

    Federica: effettivamente ci si abbandona felicemente!

    Rossella: e poi fammi sapere!

    Scarlett: … perché io dico che non voglio fare la dieta, ma poi invece sono costretta a farla!!!

    Mapi: … pure dal ridere… :DDD

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    piccoLINA
    23 Marzo 2011 at 7:18

    Ohmamma che buoooona!!!!! Certo il nome e' gia' un programma…. manca solo di provarla!
    Bella ricetta!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Mapi
    23 Marzo 2011 at 7:09

    Stefania, sei fantastica!!! Mi hai fatto morire dal ridere con il tuo post, e tra l'altro devo dire che ti sei "sforzata" proprio bene… 😀

    Meravigliose queste due versioni della stessa torta, hai pensato pure a chi è a dieta con la versione light!!! 😀

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Rossella
    23 Marzo 2011 at 6:32

    Svengo su questa torta ! devo farla , assolutamente ! ciao e buona giornata !!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Federica
    23 Marzo 2011 at 6:15

    Il titolo di questo post è tutto un programma :)) Così, potrei "morire" anche subito ^__^
    Un baciotto

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Max
    23 Marzo 2011 at 6:05

    Non mi tirerei proprio indietro, ne una morte deliziosa ne a una agonia gradevole…purchè accompagnate da tanta dolcezza e bontà…buona giornata, ciao.

    No votes yet.
    Please wait...
  • Leave a Reply

     

    Delivered by FeedBurner