Dolci

…per cercare di far risplendere la primavera nel cuore!

Ieri al cucciolo di casa hanno tolto il gesso e finalmente una buona notizia dopo 4 mesi, se … se nella radiografia non fosse stata riscontrata una macchia scura… cioè l’osso non si è calcificato all’interno… Inutile dirvi che da ieri la mia testa è un turbinio di pensieri, che se già scordavo la metà delle cose da fare, adesso le dimentico tutte e che mi sento come se avessi il cervello diviso a metà dove non riesco a trattenere niente… Ieri abbiamo comunque sentito subito un’amica medico straordinariamente brava, che ci ha rassicurati, dicendoci che sono cose abbastanza normali e ci ha detto di aspettare la prossima radiografia fra un mese… UN MESE????? Come faccio a resistere un mese??? Allora eccomi qui a scrivervi, a cercare qualche idea, qualche suggerimento, qualcuno che ne capisca qualcosa e mi dica cosa fare, a chi rivolgermi. E ancora una volta mi fermo a pensare come questa esperienza del blog, sia una manna dal cielo, dove incontrare un mucchio di amiche, che mi danno tanto conforto e mi aiutano a pensare… Vi lascio con una torta, perché comunque bisogna festeggiare la liberazione dal gesso e perché comunque bisogna impegnare la mente con qualcos’altro, soprattutto dolce, soprattutto al cioccolato…

TORTA PRIMAVERA (perché se una rondine non fa primavera, neanche una macchia può fare tragedia!)

La base della torta è questa qui
Ingredienti:
200 gr di cioccolato fondente
100 gr di burro
200 gr di zucchero
4 uova codice 0 o 1
2 cucchiai di fecola
2 cucchiai di Rum, o Cognac, o Brandy
Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve ben ferma, io aggiungo due cucchiai di zucchero per farla venire più setosa e facile da amalgamare, da togliere al peso complessivo dello zucchero. Nel frattempo far sciogliere a bagnomaria (o al microonde, a 450° per un minuto, come faccio io) il cioccolato spezzato insieme al burro. Una volta raffreddato unire i tuorli ad uno ad uno, quindi unire la fecola e il liquore. Infine incorporare delicatamente dal basso verso l’alto gli albumi e versare in uno stampo o imburrato e infarinato (di fecola o farina di riso), o foderato con carta forno (molto meglio se non siete celiaci e cucinate per uno di loro o in uno in silicone e mettere in forno, possibilmente statico, già caldo a 160° per 50 minuti. Essendo una torta buonissima anche semplice senza bisogno di alcuna aggiunta, l’ho solamente spalmata con un velo di nutella e poi ricoperta con la pdz… Avendo tanti piccoli ritagli ho cercato di ricreare un prato fiorito, proprio come in primavera… il mio dolce doppio però l’ha trovata abbastanza kitsch… solo dopo averlo minacciato di non mangiarne nemmeno una briciola, mi ha concesso una bugia piccola piccola, dicendomi che era molto primaverile… però al mio cucciolo è piaciuta tantissimo… che dite, è solo più bravo a dire le bugie? 😉
A presto
Stefania Oliveri

You Might Also Like

35 Comments

  • Reply
    fantasie
    10 aprile 2011 at 22:38

    Per tutti: Grazie mille del vostro sostegno!!!

    Per Gaia: li ho fatti con degli stampini… non ci vuole nessuna arte!!!

  • Reply
    Enza
    10 aprile 2011 at 8:58

    mi spiace non poterti aiutare..ma stai serena vedrai che non è nulla..
    intanto continua ad impegnare la mente con queste allegre dolcezze..
    Un forte abbraccio
    Enza

  • Reply
    Chiara
    9 aprile 2011 at 18:38

    fatti forza cara Stefania, vedrai che tutto si sistemerà! cerca di trasmettere a tuo figlio serenità e sicurezza (anche se dentro sei terrorizzata),creare un clima sereno è molto importante…un grande in bocca al lupo!

  • Reply
    Muscaria
    8 aprile 2011 at 23:22

    E' normale che ci voglia più tempo del solito, oltre al fattore celiachia che rallenta certi processi, c'è anche il fatto che certe zone del corpo siano scarsamente vascolarizzate e necessitino quindi di tempi di guarigione superiori, per esempio la tibia è uno di questi.
    Quel che puoi fare invece è chiedere ad uno specialista quali alimenti possono aiutare ad accelerare il processo di calcificazione, precisando che fino a poco tempo fa tuo figlio si è alimentato normalmente non sapendo di essere celiaco, e così in questo modo prendi anche due piccioni con una fava perché hai anche un secondo parere, o terzo, che non guasta mai 😉

    Stai tranquilla, davvero! E' normale che ci voglia più tempo per lui, tuo figlio non sapeva di essere celiaco per cui il fatto di essersi alimentato normalmente fino a poco tempo fa un'importanza ce l'ha, il suo corpo ha solo bisogno di ritrovare un certo equilibrio 😉

    Un bacione!

  • Reply
    Max
    8 aprile 2011 at 20:04

    O posso solo dirti che per rassicurarmi del tutto quando mi fratturai tibia e perone oltre ai raggi feci ecografia e risonanza magnetica l'eco per i legamenti e la risonanza per tutto cmq… Fai una risonanza… Ciao.

  • Reply
    Letiziando
    8 aprile 2011 at 18:45

    Una magnifica torta che alleggerisce l'animo portando un pò più la le nubi, con tutto il suo sfavillare di colori.
    Un abbraccio stretto al bimbo e ovviamente anche a te 🙂

  • Reply
    Sonia
    8 aprile 2011 at 17:09

    questa torta è stupenda! perchè non partecipi al contest di Stefania di noi due in cucina sui colori?
    il bimbo è stato diagnosticato da troppo poco, credo che sia normale qualche macchiolina, ma credpo che ora che fa la dieta si calcificherà subito! in più se nuotasse sarebbe un toccasana, lo sport fa sviluppare il calcio delle ossa…
    in bocca al lupo e tranquilla 🙂
    bacioni

  • Reply
    Anna
    8 aprile 2011 at 16:03

    Stefania sii serena, sono sicura anch'io che questo ritardo nella calficifazione è dovuto al fatto che fino a poco tempo fa il tuo bimbo non assorbiva il calcio per colpa dei suoi villi distrutti… probabilmente ora tutto sta tornando alla normalità, i villi ricominceranno a lavorare ed il calcio assorbito regolarmente farà il suo dovere! Sii ottimista!
    In quanto alla torta sto morendo di invidia!!!! Anch'io come Gaia voglio un corso intensivo di pdz, sei bravissima davvero, io non mi decido mai a comprare gli ingredienti (glicerina e glucosio mi mandano in crisi, ma come li devo chiedere?) ma la voglia di provare è sempre più forte nel vedere i tuoi capolavori e quelli di Francesca. Bravabrava!!!
    Un abbraccio e buon fine settimana!
    Anna

  • Reply
    arabafelice
    8 aprile 2011 at 15:29

    Coraggio, sono certa che non sarà niente di che. Vi abbraccio e rubo un pezzo di questa torta così allegra!

  • Reply
    Glu.fri cosas varias sin gluten
    8 aprile 2011 at 15:21

    Iniziando con le coccole dolci si vede tutto piú rosa e le macchie scure piano piano vanno via……..Sono totalmente ignorante in materia ma quello che ho capito di ossa e affini é che il tempo é la vera medicina (mia mamma si é rotta il radio e questa lezione l'abbiamoimparata).
    Un abbraccio forte forte a te e al cucciolo n.3

  • Reply
    ELel
    8 aprile 2011 at 14:15

    Non ti posso aiutare con il tuo problema, ma spero che i miei complimenti per la bellissima torta ti possano tirare un po' su di morale 🙂 un abbraccio a te e al pupo sgessato!

  • Reply
    laroby
    8 aprile 2011 at 14:01

    non sono esperta di "cose mediche" , mi dimentico semrpe anche i nomi delle medicine più facili…un'altra visita per sentire un altro parere per me ci sta solo per rassicurarti…la torta è così tanto bella che sembra …finta!non oserei mangiarla ! ti abbraccio forte e ti sono vicina

  • Reply
    EliFla
    8 aprile 2011 at 13:10

    Per Daniele non ho altro da dirti..se non che se hai bisogno fai un fischio…. veniamo alla torta…sei troppo brava…. e grazie per tutto!!!

    Un abbraccione, Flavia

  • Reply
    Lady
    8 aprile 2011 at 10:01

    pensiamo positivo.. intanto il gesso se n'è andato e la calcificazione esterna c'è ora che mangia in modo appropriato.. come dici tu "che ne sa il dott di celiachia?".. vedrai che il mese prossimo sarà tutto a posto! un abbraccio enorme
    Paola

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    8 aprile 2011 at 9:19

    carissima stefania, lo sapevo che avresti fatto una meravigliosa torta con la pdz per festeggiare la liberazione dal gesso. non sapevamo che ci sarebbe stata, insieme alla buona notizia, una nuova fonte di preoccupazione. pensala positivamente: se c'è da aspettare un mese, non sarà sicuramente cosa di cui preoccuparsi troppo. le cattive notizie sono veloci come la luce, quindi ti prego di essere calma e positiva come tu sai essere e dimostri anche in questa occasione.
    la torta è stupenda, e se mai ci vedremo voglio un corso intensivo di pdz.
    ma dimmi: le foglie e i fiori li intagli tu uno ad uno o hai dei meravigliosi stampini?

  • Reply
    Acquolina
    8 aprile 2011 at 9:12

    credo che per i figli sia normale preoccuparsi, non ci puoi fare niente, cerca solo di pensare positivo.
    la torta è bellissima, coloratissima e molto buona! un bacio

  • Reply
    alessandra (raravis)
    8 aprile 2011 at 8:06

    Come dici tu, una macchia non fa "primavera"- e neppure deve offuscarla. Di solito, esiste una sintomatologia correlata a queste cose e se manca, puoi stare tranquilla. Però, mai come in questi giorni, il mio consiglio è di prendere Daniele e portarlo nel centro più specializzato d'Italia. Chiedo lumi e ti dico.
    Mente "stai serena" te lo dico anche da qui. Tranquilla, tranquilla, tranquilla.
    ciao
    ale

  • Reply
    fantasie
    8 aprile 2011 at 7:57

    Ely: Qui da noi si dice "che sta sfilando"… e cioè che capitano tutte insieme… ma prima o poi dovrà finire, no? un abbraccio! 🙂

    Francesca: grazie!

    cinzietta: grazie tesoro! 🙂

    Fleix: sì, lo so che sei un tesoro! 🙂

    Alem: il cioccolato funziona sempre in certe situazioni… E spero che ti manchi per sempre, almeno questa categoria, visto che non ti stai facendo mancare niente… Un bacio grandissimo!

    Milen@: e io quante ne ho copiate da te? 😉

    Vale TorK: hai la capicità di farmi sorridere! Grazie :)))

    Mapi: Tesoro, grazie per le tue parole!!! 🙂

    gloria cucè: lo penso anche io, ma il medico ieri ha detto di no… ma lui che ne sa di celiachia? 😉

    Fabipasticcio: vado a vedere subito! :*

  • Reply
    Fabipasticcio
    8 aprile 2011 at 7:24

    Una botta d'allegria di classe!
    Ti ho mandato una mail, abbracci al cucciolo di tutto cuore.

  • Reply
    gloria cuce'
    8 aprile 2011 at 7:24

    La torta è bellissima! Brava!

  • Reply
    gloria cuce'
    8 aprile 2011 at 7:21

    Nella mia ignoranza penso che questa è una cosa solamente lunga, che in realtà tuo figlio ha iniziato da poco il nuovo regime alimentare e che tutto si metterà a posto molto lentamente.
    Un bacio

  • Reply
    Mapi
    8 aprile 2011 at 7:13

    Mi piace il claim della ricetta: una macchia non fa tragedia.
    Pensa che il Cucciolo è stato per 4 mesi con la gamba immobilizzata. Pur non essendo medico credo sia normale che la densità ossea sia inferiore, visto che è stato immobilizzato per 4 mesi.
    Vedrai che tutto si risolverà, anche perché Daniele ha la tua grinta e la tua vitalità.

    Un abbraccione fortissimo!

  • Reply
    ValeTork
    8 aprile 2011 at 7:02

    e che cacchiarolinaaaaaaa

  • Reply
    Milen@
    8 aprile 2011 at 6:49

    Stefi mi dispiace davvero tanto, ma vedrai che con un po' di pazienza andrà tutto bene ….
    La torta augurale ci voleva!!!!!!!

    Sono bellissimi i tuoi lollipops: considerali già copiati!

  • Reply
    Alem
    8 aprile 2011 at 6:43

    il cioccolato come terapia?? ma ci siamo messe d'accordo stamattina?
    Mi spiace per tuo figlio, ma non so come aiutarti, l'ortopedico è una categoria di medici che mi manca!
    baci e buona giornata

  • Reply
    Felix
    8 aprile 2011 at 6:35

    La torta è davvero tanto tanto bella!
    Allora restiamo tutte in attesa con te che trascorra questo mese, ma son sicura che andrà tutto bene. Sicuramente il processo è stato rallentato dalla presenza della celiachia.
    Lo sai: sono a tua disposizione 🙂

    Un abbraccio a te e al cucciolotto!

  • Reply
    cinzietta
    8 aprile 2011 at 6:26

    Un grande grande in bocca al lupo Cocca. E tirerò i giorni insieme ate.

  • Reply
    Francesca
    8 aprile 2011 at 6:23

    Fantastica!!!

  • Reply
    Ely
    8 aprile 2011 at 6:22

    mannaggia ma è davvero partita e continuata male stà "avventura", purtroppo non sono nel campo e non conosco luminari altrimenti ti avrei potuto consigliare magari… però se dice che ci vuole tempo forse è vero…per chi è fuori è facile, per chi èdentro un pò meno :-((((
    oramai con la pdz non ti ferma più nessuno primaverile e allegra questa torta! un bacione Ely

  • Reply
    fantasie
    8 aprile 2011 at 6:19

    Kitty: grazie cara 🙂

    Federica: non è assolutamente banale la domanda, ma già la stiamo facendo. Grazie per le tue parole! 🙂

    Silvia: bugiardina anche tu, eh? Grazie cara! 🙂

    dolceamara: grazie anche a te! 🙂

    roberta: bellissima l'idea della torta a forma di osso… SANO!!! 😉

  • Reply
    roberta
    8 aprile 2011 at 6:12

    ciao Stefi, vedrai che un mese passa in fretta, cos'è un mese in confronto ai 4 con il gesso? Vedrai che si risolverà tutto e il tuo pargoletto tornerà a stare bene. Inizia a pensare ad un'altra fantastica torta per festeggiare quel giorno … magari a forma di osso! Un abbraccio.

  • Reply
    dolceamara
    8 aprile 2011 at 5:55

    Non scoraggiarti vedrai che tutto si sistemerà; a quanto pare ha già accanto un'amica che è un medico bravo, ascolta i suoi consigli.
    La torta servirà a portare sicuramente allegria, è così bella colorata :).

  • Reply
    Silvia
    8 aprile 2011 at 5:42

    Questa torta è bellissima, che bei colori! Mi dispiace neanch'io ti posso aiutare non conosco medici, conosco un cardiologo credo, e nessuno che ti possa servire, anche per un consiglio. Comunque stai tranquilla…ti sono vicina. 🙂
    Silvia

  • Reply
    Federica
    8 aprile 2011 at 5:38

    Posso immaginare ciò che provi, mi sarei sentita crollare il mondo addosso allo stesso modo. Ma per fortuna hai accanto un'amica competente di cui poterti fidare e non è poco.
    Immagino che sarà una domanda banale ma un'integrazione di calcio e vitamina D la sta facendo il tuo bimbo?
    Un bacione e tanti auguri
    Buon fine settimana

  • Reply
    Kitty's Kitchen
    8 aprile 2011 at 5:27

    Buongiorno Stefy,
    non ti posso aiutare in merito al consiglio sulla calcificazione, però credo che al posto tuo mi sentirei nel tuo stesso stato, tuttavia se questa tua amica medico è competente rasserenati e nell'attesa bè preparare queste splendide torte rallegra anche i nostri occhi. Buon weekend e stai serena!

  • Leave a Reply