Light/ Primavera/ Primi

Giovedì gnocchi… ma ad impatto 0!

Fave

Fave

Fave

Oggi post ad impatto 0, perché io so’ ecologica!!! E quindi andate a vedere questa iniziativa e poi decidete se anche il vostro blog debba essere a impatto zero… Grazie a questo post, un albero verrà piantato e ridurrà l’inquinamento del mio blog… e sì, non perché essendo un blog di cucina, invitabilmente produce rifiuti, ma anche perché proprio per il fatto di esistere produce 3,6 kg di CO2 l’anno, già solo perché mi venite a trovare… E allora ho deciso di permettervi di venirmi a trovare ma di non produrre inquinamentto… Se volete saperne di più andate a vedere qui!

Quindi anche la ricetta di oggi, assolutamente nello spirito e sì perchè gli scarti sono stati trasformati in cibo… Gli gnocchi molecolari li ho presi da Shamira La Gatta, e io ho deciso di farli con una purea un po’ speciale… quella di bucce di fave, fresche e biologiche!

GNOCCHI MOLECOLARI CON BUCCE DI FAVE

Gnocchi molecolari
Purea di bucce di fave (lavate bene e senza fave) sbollentate e passate al mixer o cotti in pentola a pressione con poca acqua salata per circa 5 minuti dal fischio
Per ogni 100 gr di purea
40 gr philadelphia (anche se in origine doveva essere mascarpone o ricotta)
10 gr di farina di riso
10 gr. di fecola
Far riscaldare la purea in una casseruola e aggiungere le farine. Mescolare fin quando il composto non diventa gelatinoso. Quindi spegnere ed aspettare che raffreddi. A questo punto aggiungere la philadelphia (ma prima di metterla tutta controllate il composto, perché non deve risultare troppo morbido, come è successo a me!) e mescolare. Quindi formare degli gnocchi. Siccome il mio impasto era piuttosto morbido, io ho preso la sac a poche e spremuto gli gnocchi direttamente nella pentola che bolliva.

 

Poi ho condito con il tonno in scatola (sgocciolato), fatto soffriggere in un po’ d’olio con uno spicchio d’aglio e una piccola accciuga. Condire con foglioline di menta.

 

Volete sapere una cosa? Li hanno mangiati tutti e si sono pure leccati i baffi… quando ho detto che erano le bucce delle fave, non mi hanno creduta… ma giuro, erano fatti con le bucce!

 

A presto

 

Stefania Oliveri

You Might Also Like

31 Comments

  • Reply
    La cuoca Pasticciona
    31 maggio 2011 at 12:21

    Urca Stefy se vedevo prima la tua ricettuola la copiavo.. bella ideaaaa e della serie non si butta proprio nulla e men che meno delle verdurine… bacino belessa

  • Reply
    Barbara
    31 maggio 2011 at 8:22

    Non conoscevo quest'iniziativa… mi piace un sacco!!

  • Reply
    fantasie
    30 maggio 2011 at 6:08

    Tutti: scusate se non riesco a ringraziare tutti singolarmente, ma problemi di tempo mi impediscono. Però vi assicuro ho letto tutto e vi ringrazio tanto tanto tanto!

  • Reply
    chamki
    29 maggio 2011 at 16:57

    Qui niente fave, io adoro gli alberi e quindi li vorrei vedere dappertutto, questa iniziativa e` magnifica ma non ho capito chi paga per gli alberi visto che e` gratis e basta mettere il banner, cosa che a me non piace fare perche` i banner mi rallentano l'apertura della pagina. Ciao.

  • Reply
    flavio
    29 maggio 2011 at 14:38

    complimenti per la ricetta, mi sono spaventato per l'inizio del post ma dopo ho tirato un sospiro di sollievo, spero che anche gli alberi da frutto siano ecologici per il blog, in questo caso ne ho 8, volevo invitarti al mio nuovo blog:
    http://orodorienthe.blogspot.com/
    ciao

  • Reply
    Rossella
    29 maggio 2011 at 13:13

    Interessantissimo ! Tutto ! quegli gnocchetti mi piacerebbe proprio assaggiarli, che gioia cucinare cose che normalmente si buttano via !! un abbraccione !!!

  • Reply
    Oxana
    29 maggio 2011 at 8:23

    Leggevo il tuo commento da me e alla fine ho scopiato di riddere come una pazza!!!! Però, Stefania, ti posso dire una cosa? Ma nuovi entrate NON VINCONO MAI!!Lo sapevi? no?
    Bacione grande e tifo per te:)))))

  • Reply
    Giovanna
    28 maggio 2011 at 17:14

    grazie Stefania per la tua solidarietà, sono divisa tra l'ansia di risolveree il "timore" di avere la conferma della celiachia. Guardo i blog di voi amiche celiache e mi rincuoro, ma se sarà celiachia sarà un mondo davvero nuovo. so che non ti sto dicendo nulla di nuovo, ci sei, ci siete passate, se così sarà penso che anch'io ne uscirò bene, ho visto da vari blog, siti, che c'è una rete di supporto davvero egregia. grazie ancora

  • Reply
    fausta
    28 maggio 2011 at 6:32

    cara Stefania, un gran bell'esperimento! Ecco come a volte siamo tanto vittima di pregiudizi (in questo caso culinari, na non solo…) da non "vedere" altre possibilità che la natura ci offre. Complimenti per la ricetta ed anche per l'impegno ecologista!
    Un bacione

  • Reply
    LAURA
    27 maggio 2011 at 21:55

    Brava bel post e buona ricetta!!!
    Buon we

  • Reply
    robertaincucina
    27 maggio 2011 at 20:45

    Ciao Stefania e complimenti per la filosofia con cui hai preparato questa bella ricetta. Deve essere davvero buonissima. Buona notte

  • Reply
    lezzet sarayı
    27 maggio 2011 at 9:08

    C'è un bellissimo sito. paste come l'attesa di me

  • Reply
    Mari - Rose di Burro
    27 maggio 2011 at 8:00

    Vado anch'io a dare un'occhiata a quel blog. E intanto resto stupita dai tuoi gnocchi! Bellissima idea! 🙂
    Ciao

  • Reply
    elle pee
    27 maggio 2011 at 5:00

    Wow, mi sono detta spesso che spreco buttare via la buccia ma non sapevo cosa farne! Grazie per segnalare la technica di "gel di amido" sembra che si possino fare gnocchi di qualunque tipo! Interesantissimo quel blog mi sono messa a seguirlo subito.

    Complimentoni per la tua ricetta!

    L

    cucinare hip!
    cucinare veloce, facile e moderno con la pentola a pressione

  • Reply
    Tiziana
    26 maggio 2011 at 20:50

    Avevo già adocchiato questa iniziativa che credo sosterrò volentieri!!! Bella la tua ricetta!!!
    Ciao!!!!!

  • Reply
    Ginestra
    26 maggio 2011 at 20:29

    ma allora, visto che di alberi ne ho piantati fisicamente 3…io sto a -3?
    😉
    bacissimi

  • Reply
    Francesca
    26 maggio 2011 at 19:46

    Mi attrae questa iniziativa!! E complimenti per la ricetta degli gnocchi ^_^
    Franci

  • Reply
    Glu.fri cosas varias sin gluten
    26 maggio 2011 at 19:16

    Non solo impatto 0 ma pure total recycle!! Mo' devo rubare le bucce alla boliviana che vende la verdura che sgrana tutto….
    Certo che per me é un po' difficile essere a impatto 0..
    Che faccio sto senza il Carnaroli? E la Nutella?.
    So che il principio é correttissimo ma poi é effettivamente efficiente? Pensa inoltre al terzo mondo, se non esporta alimenti, si che muore di fame, inoltre in Europa credo che siamo in deficit alimentare..insomma un bel busillis….ma intanto vado a rubare le bucce alla boliviana vah……
    Un abbraccio da sud

  • Reply
    anna
    26 maggio 2011 at 17:02

    Ma pensa tu!
    Non ci avrei mai pensato, anche perché credevo che la parte vellutata avrebbe dato fastidio in bocca.
    Ma mi fido di te e ci credo che erano buoni.
    Vado a dare un'occhiata al blog.
    Baci

  • Reply
    Elena
    26 maggio 2011 at 16:15

    Evvai! Siamo di più a consumare biologico, mi fa tanto piacere. Ricetta golosa ed iniziativa lodevole 😉

  • Reply
    Deborah
    26 maggio 2011 at 13:23

    Meravigliosa iniziativa e anche la ricetta! Brava

  • Reply
    arabafelice
    26 maggio 2011 at 12:19

    Questo post è fantastico!!!!

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    26 maggio 2011 at 11:22

    oramai ti sei lanciata sulla cucina molecolare! obbrava!

    bellina l'iniziativa del blog a impatto zero, corro a vedere anch'io

  • Reply
    Cristiana
    26 maggio 2011 at 10:41

    Ma che idea geniale!!!!lo faccio anche io!!!:)))))

  • Reply
    Sonia
    26 maggio 2011 at 10:02

    bel post! vad subito a vedere… per quanto riguarda la ricetta è sicuramente originale e curiosa, bravissima :)) baci :X

  • Reply
    Mirtilla
    26 maggio 2011 at 9:45

    mi piace questo post!!

  • Reply
    mariacristina
    26 maggio 2011 at 8:22

    Impatto zero, se tutti ci pensassimo!!! Un abbraccio e buona giornata.

  • Reply
    sulemaniche
    26 maggio 2011 at 7:32

    i baccelli sono un gran tesoro a quanto pare…molto sottovalutato!

  • Reply
    °Glo83°
    26 maggio 2011 at 7:07

    che bell'idea..anch'io ho sempre buttato i bacelli!!! ricetta doppiamente ecologica!!! 😉

  • Reply
    titty
    26 maggio 2011 at 6:38

    Ricettina originale! anch'io ho piantato l'albero ; ) ora devo pensare alla ricetta!

  • Reply
    Federica
    26 maggio 2011 at 6:32

    E io che i baccelli delle fave li ho sempre buttai via al contrario di quelli dei piselli!!! Un bacione

  • Leave a Reply