Dolci

Per un amico lontano… crostatine vegane.

Il mio migliore amico sta al di là dell’oceano ormai da tantissimo tempo. Ed è passato tanto di quel tempo che ha superato di gran lunga gli anni che abbiamo trascorso insieme. Ci siamo conosciuti che eravamo già grandi, all’università. Poi in Olanda abbiamo trascorso i migliori mesi della nostra vita (almeno io li ricordo così… ma chissà se è vero…). Poi siamo tornati (depressi) e abbiamo trascorso gli ultimi anni dell’università sempre insieme. Abbiamo studiato le ultime materie che ci rimanevano, concedendoci delle pause folli fatte di balli scatenati sulle note di Twist and Shout dei Beatles, di Prince e degli U2, perché entrambi non amavamo il caffè! Abbiamo passato anche le notti insieme, fuori per le strade a tampinare i nostri amori, a volte ricambiati, altre volte no, ancora a ballare, a bere (poco, quasi astemi entrambi), a fumare mai. Abbiamo riso insieme, pianto anche tanto (io molto di più… forse solo io), ci siamo confessati l’inconfessabile… Poi lui è partito, è andato a lavorare ad Amsterdam e io sono rimasta. Ad uno ad uno sono partiti anche tutti gli altri amici. Ma io non facevo che ripetermi che era un periodo, che era transitorio… Poi lui è andato a lavorare negli Stati Uniti. E poi si è pure sposato un’americana. E ora ha pure due bellissimi bambini. Sono passati 20 anni (o giù di lì) e io, che sono un po’ tarda, ho realizzato solo ora quanto mi manchi… Avrei ancora bisogno della sua spalla su cui versare tutte le lacrime che non riesco a versare con nessun altro. E vorrei fargli assaggiare la mia cucina, che non ha avuto il tempo di apprezzare, perché quando è partito l’unica cosa che eravamo riusciti a fare era stato bruciare il latte e anche un americano …
Gli dedico queste crostatine buone, ma non dolci, o quanto meno con un impasto salato che andrebbe bene anche per un salato, e un ripieno dolce ma non troppo… proprio come la nostra amicizia dolce finché c’è stata, non troppo perché è durata poco, salata come le lacrime … Mi manchi!
La ricetta è di una persona dolcissima che si trova dall’altra parte dell’altro oceano la meravigliosa Anna! Lei ha fatto questa versione vegana e senza glutine e io ho voluto subito provarli… li ho modificati un po’, ma proprio poco perché non avevo le patate americane. La ricetta originale la potete vedere da Anna, qui vi do la mia versione.


per l’impasto
40 gr di farina di ceci
20 gr di fecola di patate
25 cc di acqua calda
un pizzico di sale
1 cucchiaio di olio evo
1/2 cucchiaino di bicarbonato

per il ripieno
60 gr di patate americane (io non le ho usate)
1/4 di mela (io ho messo una mela intera per sostituire le patate)
10 gr di cranberry
1 cucchiaio scarso di zucchero di canna

fecola di mais per spolvero
Ho amalgamato tutti gli ingredienti dell’impasto e dopo averlo avvolto in una pellicola per alimenti e l’ho messo a riposare in frigo per almeno 1 ora. Anna scrive che l’impasto le si sbriciolava, ma a me non è successo e anzi è venuto con una consistenza piuttosto elastica. Infatti quando ho ripreso l’impasto ho potuto lavorarlo molto bene, ovviamente spolverizzando un poco il piano di lavoro. Non ho voluto fare dei fagottini, ma ho optato per la versione crostatina (davvero piccina piccina).
Per il ripieno ho tagliato la mela in piccoli pezzi, ho messo i i cranberries (mirtilli rossi) fatti precedentemente rinvenire in acqua ed asciugati, ho aggiunto lo zucchero, una spruzzata di limone (per non far annerire le mele) e le ho messe dentro le crostatine. Quindi ho infornato per una ventina di minuti a 180°. Servire a temperatura ambiente.
Suggerimenti:
Come vi dicevo, il guscio delle crostatine mi sembra più indicato per un ripieno salato, perché si sente molto il sapore dei ceci e noi palermitani lo associamo alle panelle. La prossima volta voglio provare ad invertire le dosi delle due farine per farle in versione dolci.
Infine volevo fare presente che gli ingredienti usati sono naturalmente gluten free, ma per le farine bisogna stare attenti se sono fatte in stabilimenti che non trattano anche farine glutinose, per evitare pericolose contaminazioni.
A presto
Stefania Oliveri

You Might Also Like

20 Comments

  • Reply
    viagra online
    6 gennaio 2012 at 13:47

    Bello! Grazie per la quota di questa ricetta perché ero troppo annoiato lettura di articoli su Internet e ho bisogno di cucinare qualcosa per rilassarsi.

  • Reply
    anna
    21 ottobre 2011 at 15:05

    Stefania, solo adesso mi accorgo delle tue crostatine vegane.
    Sei stata molto cara, mi fa piacere trovarmi tra le persone che abitano all'altro capo del mondo che conosci.
    Anche se solo per qualche ora, mi sento onorata di averti conosciuta.
    L'amicizia vera è uno di quei sentimenti che neanche la lontananza riesce a distruggere, ed io ne so qualcosa.
    Baci carissima 😉

  • Reply
    Glu.fri
    21 ottobre 2011 at 12:56

    Stefi….io sono quella lontana, e tutti i giorni penso ai miei amici (e ho le lacrimucce.)….e se divessi definire con un sapore quei momenti, questi dolci sono i perfetti: dolci/salati.
    Sei un genio…

  • Reply
    Günther
    21 ottobre 2011 at 9:36

    sono delle crostatine molto buone hai fatto bene a sostituire la patata dolce con la mela, mi piace molto la pasta base delle crostatine

  • Reply
    stefy
    20 ottobre 2011 at 19:51

    ANCH'IO SONO LONTANA….QUINDI POSSO AVERNE UNA?????

  • Reply
    fantasie
    20 ottobre 2011 at 18:05

    Francesca: 🙂

    sulemaniche: 🙂

    Glo83: grazie! 🙂

    Ely: virtualmente sicuramente… magari le fa anche! 😉

    Mariangela: Grazie 🙂

    Federica: qualcuno direbbe per fortuna… 😉
    federica quella dell'americano è una lunga storia… ti basti sapere che a me piaceva e lui l'ha ustionato con l'olio bollente… e non c'è stata più storia! :DDD

    Cristina: Io li compro in continuazione, mi piacciona da morire!

    Acky: ringrazio Dio ogni giorno per l'invenzione di FB! Un bacio enorme, donna sensibile!

    Fabio: guarda ti adoro anche per questo, avete la stessa vena ironica… o no? ;)))

    Mauro: :*** Accarezzalo bene, però!

    Vera: Adesso so che è così!

    Claudia: perfetto! 🙂

    Deborah: grazie 🙂

    gaetano sampino: e tu invece mi fai ridere! 🙂

  • Reply
    gaetano sampino
    20 ottobre 2011 at 17:21

    Mi hai fatto piangere….

  • Reply
    Deborah
    20 ottobre 2011 at 15:23

    Che carina che sei!!! L'amica che tutti vorrebbero!! Credo che lui ne sarà felicissimo! Poi con queste crostatine…impossibile non esserlo 😛

  • Reply
    Claudia
    20 ottobre 2011 at 15:12

    mi commuovi sempre con i tuoi racconti.. queste crostatine le farò sicuramente sono vegetariana e quindi perfette per me..

  • Reply
    Vera
    20 ottobre 2011 at 14:26

    Buonissime le tue crostatine!!
    🙂
    Anch'io ho un'amica lontana,sono sicura che anche il tuo amico sentirà la tua mancanza!!
    Vera

  • Reply
    Mauro
    20 ottobre 2011 at 13:58

    Son sicuro che leggendo questa dedica il tuo amico qualche lacrimuccia l'ha sparsa. Provero'la ricetta e postero' le "prove". Ora vado ad accarezzare il gatto per te.

  • Reply
    Anna Luisa e Fabio
    20 ottobre 2011 at 13:18

    Addirittura oltre oceano l'hai fatto scappare?:-D E' riuscito anche a sfuggire ai tuoi piatti. Uno preveggente 😀
    Ma stai sicura che la sua spalla ci sarà sempre per te 😉
    Fabio

  • Reply
    Acky
    20 ottobre 2011 at 10:26

    Ste mi hai fatto quasi piangere…ma vi riuscite almeno a sentire con questo amico? leggerà questa dedica? spero di sì…e penso che lui prova lo stesso. mi hai fatto tanto pensare al valore dell'amicizia. Grazie…un bacio

  • Reply
    Cristina
    20 ottobre 2011 at 9:23

    mi sa che dopo questo post qualche lacrimuccia la verserà anche lui… mi è rimasto qualche cranberry, ora ho la ricetta per utilizzarlo!
    superbaci

  • Reply
    Federica
    20 ottobre 2011 at 8:10

    Velata di malinconia ma è la più bella dedica che potessi fare al tuo amico lontano. Sono sicura che anche lui sente molto la tua mancanza, persone come te non si incontrano tutti i giorni…purtroppo! E apprezzerebbe moltissimo le tue crostatine, deliziose in quel formato migno-mignon 🙂 Un bacione

    P.S. in che senso avete bruciato il latte e…un americano :)) ?!?!?!?

  • Reply
    Mariangela - La cucina di Nonna Luisa
    20 ottobre 2011 at 7:56

    Che bella ricetta, me la segno, grazie cara 🙂
    Mi è piaciuto molto anche il post, dolcissimo!

  • Reply
    Ely
    20 ottobre 2011 at 6:35

    che bel ricordo Stefania anche un pò malinconico… chissà che non possa gustarsele anche virtualmente, mi piace che siano dolci ma non troppo! baciiii

  • Reply
    °Glo83°
    20 ottobre 2011 at 6:31

    che bella dedica!!! e chissà che buone queste crostatine! 😉

  • Reply
    sulemaniche
    20 ottobre 2011 at 6:28

    una dedica più che golosa!

  • Reply
    Francesca
    20 ottobre 2011 at 6:26

    sono sicura che il tuo amico apprezzerà…e pure io ho apprezzato, anzi me la segno e la provo!!!

  • Leave a Reply