Antipasti/ Primavera

Budino salato ai piselli con salsa inglese alla menta e carciofi fritti

Budino salato ai piselli con salsa inglese alla menta e carciofi fritti
Budino salato ai piselli con salsa inglese alla menta e carciofi fritti
 

Come al solito sarò una voce fuori dal coro, ma io odio l’estate! Tanto amo la primavera (almeno fino a quando si possono portare la scarpe chiuse) tanto odio l’estate. Perché, sebbene io sia una bionda innaturale, ho la carnagione bianco latte, anzi, come dicevano i miei fratelli, quando ero fanciulla, bianco morte. Questo comporta un vero stress da prime volte al sole non da poco… Avete presente quando si dice una mozzarella che cammina? Be’, io riesco ad essere addirittura più candida. I sandali aperti, poi, che scoprono prematuramente quelle estremità cadaveriche quando ancora non si è avuto il tempo di dorarle, sono l’oggetto che riesco ad odiare di più in questo periodo. Cosa che mi porta ad interrogarmi sul perché la mia melanina abbia deciso di non albergare sui miei piedi, evidentemente, non li gradisce, ma perché ama spudoratamente i miei baffi, il mio mento e la mia fronte e il decoltè, le braccia, le spalle e gli avambracci, trasformandomi in un perfetto dalmata! (Ricordate la carica dei 101? …)
Ma abitando praticamente sul mare, non posso che passare l’estate (ma per la verità comincio già al primo accenno di primavera) a spalmare creme protettive sempre più forti, che hanno il potere di farmi rimanere bianca come in inverno…
E allora un altro interrogatorio sorge spontaneo, e allora perché ca… vado al mare? Qui le risposte tendono ad innalzarmi (tanto ci tento sempre di innalzarmi, in un modo o nell’altro)e mi rispondo che, essendo un’ottima madre, porto il mio pargolo (ormai solo il n. 3), che il sole, si sa, fa tanto bene (???), e poi nella speranza che una volta o l’altra mi abbronzi decentemente …
Ovviamente, regolarmente la speranza viene disattesa!
Ma perché vi ho parlato di questo? A parte l’annoso problema che mi si presenta in questo periodo di scoprire le estremità, questo budino, o meglio il colore di questo budino, mi a ricordato molto il colorito invernale del mio incarnato e da lì è stato tutto un collegamento e vi ho scritto ‘sta pappardella. Cioè non c’entra niente, ma ormai ve lo siete sciroppato e amen!
Così ora passo alla ricetta di una delle cose (salate) più buone che abbia mai mangiato e che, manco a farlo apposta, è naturalmente gluten free. Grazie Acquolina per la scelta e grazie a Simonetta per il suo bellissimo post che dovete assolutamente leggere

L’idea è nata da una tipica pietanza che mia mamma fa ogni primavera e che a me piace da impazzire. Noi la chiamiamo Pitotta, ma per “noi”, intendo solo la mia famiglia. A Palermo si chiama Frittella, ma il motivo mi è oscuro, visto che niente è fritto… La nostra pitotta ha anche le fave, ma a Palermo non le mettono, mentre la menta è quasi d’obbligo. Altro non è che un ottimo contorno di piselli e carciofi, destrutturato!

Budino salato ai piselli con salsa inglese alla menta e carciofi fritti

Budino salato ai piselli con salsa inglese alla menta e carciofi fritti

Budino salato ai piselli con salsa inglese alla menta con chips di carciofi fritti
per 8 budini piccoli:

500 g di piselli frescissimi già sbucciati,
100 ml di panna fresca,
2 uova,
30 g di parmigiano,
sale.

Sbucciare i piselli e cuocere in acqua salata. Scolare, lasciare intiepidire, e frullare, tenendone qualcuno da parte per decorare. Unire la panna, le uova, il parmigiano grattugiato e mescolare bene, regolando il sale. Versare negli stampi imburrati (io quelli di silicone, che non ho imburrato) e cuocere nel forno già caldo a 180° a bagno maria (versare due dita di acqua calda in una teglia e adagiarvi gli stampi con i budini) per 30 minuti circa (dipende dagli stampi e dal forno).

Preparare la salsa di menta (della quale non ne avrete mai abbastanza). Questa salsa è una salsa inglese che si serve sugli arrosti, ma vi assicuro, è buona su tutto ed è indispensabile.
50 gr di foglie di menta (sono tantissime, quindi prepratevi a comprare dei bei mazzoni di menta!)
1 cucchiaio di zucchero bianco (circa 25 gr)
mezzo bicchiere di aceto di vino bianco, ma io ho usato quello alle mele
2 cucchiai di acqua
sale q.b.
Lavare bene le foglie di menta, mettere tutti gli altri ingrdienti e frullare bene… Cioè ci vorrà un po’ perché si frullino e non vi verrà una crema ben liscia, ma non vi preoccupate è normale ed è buonissima… oltre che senza nessun grasso!
 
Chips di carciofi:
Nel frattempo lavate, i carciofi, togliete le foglie più esterne, tagliate la calotta più dura e tagliate a fettine sottili. Fate riscaldare l’olio, non molto, e tuffate i carciofi e fateli friggere come se fossero patatine.

Sformate i budini e irrorate con la salsa di menta e guarnite con qualche pisellino sbollentato e i carciofi fritti a lato.

Suggerimenti:
-ho capito che per sformare bene i budini, l’impasto non deve essere troppo morbido, ma un po’ più consistente;
-io non ho imburrato gli stampini, perché l’ho dimenticato, ma evidentemente la consistenza era giusta, oppure la cottura esatta, mi si sono sformati a meraviglia;
-la salsina è una goduria allo stato puro e si può usare anche sopra la carne, o comunque anche spalmata su un pezzo di pane ed è buonissima, oltre che indispensabile per questo budino, perché gli dà il tocco di briosità che altrimenti non avrebbe;
– i carciofi sono quelli romani rotondi, perché al mercato del biologico mi hanno detto che sono i migliori da friggere… Io li ho presi, solo perché non li avevo mai comprati, ma evidentemente sono già un po’ fuori stagione…
Con questa ricetta partecipo all’MTC di questo mese… sperando che sia la volta buona! 😉

A prestoStefania Oliveri

You Might Also Like

29 Comments

  • Reply
    Pupaccena
    28 maggio 2012 at 10:30

    Palermitanamente parlando questo budino-frittella mi piace un sacco.
    E visto che all'anagrafe (per città di nascita) e all'aspetto non sembro affatto delle tue-nostre parti (alta-alta, bianca-bianca), mi autorizzo a dirti che questo budino fa gola a tutte le latitudini perché è bbbuono!

    ciaooo
    roberta

  • Reply
    Il Gamberetto
    26 maggio 2012 at 22:29

    Ma ti ricordi come sono? Praticamente una mozzarella 🙂 e quando tornavo a scuola dopo l'estate mi dicevano tutti "E meno male che vivi al mare?"…

    Lasciamo stare poi che negli ultimi anni da maggio a ottobre (e quest'anno non mi hanno abbandonato neanche d'inverno) ho delle belle macchie proprio sotto il naso che mi fanno passare per la sorella di Abatantuono old style 😀

    Vabbè va…

    Però sui piedi da cacciare io non vedo l'ora e l'inverno è un tormento tenerli chiusi 😉

    Il budino? Spettacolare e quei carciofi fritti mi attirano da morire.

    Bravissima come sempre.

    Un abbraccio Eli

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    26 maggio 2012 at 22:01

    aggiunge che in versione mozzarella non riesco a immaginarti, eppure ti ho vista ad aprile.
    ma ce la conti giusta?
    io, malgrado non possa prendere il sole per ragioni di salute, adoro comunque l'estate. ma solo perché vado in montagna. per me il mare d'estate è una piccola tortura, che mi infliggo per amore dei miei figli, che il mare fa tanto bene ai bambini, ma se fosse per me ne farei totalmente a meno.

    e un'altra cosa. ora che sono andata a leggere il post di simonetta, come tu suggerisci, come faccio a decidere chi fra voi deve vincere l'MTC? mi avete messo in un bel guaio. per fortuna che non tocca a me decidere…

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    26 maggio 2012 at 14:50

    sempre più chic, sempre più belle, sempre più brava.

  • Reply
    laroby
    26 maggio 2012 at 14:37

    ottimi budini e ottima la salsa alla menta che "copio e incollo" subitissimo…a me dici che non ami l'estate???a me che ADORO l'autunno?? io non mi scotto ma non sopporto il "nostro" caldo umido e dato che NON abito al mare è una sofferenza!!!ti dico anche un'altra cosa ma è un segreto!! io mi sento ,a volte, molto molto magà magò…sai quando lei ne "la spada nella roccia" sta male e mago merlino le consiglia dei bagni di sole e lei risponde "io odio il sole…odio…odio…" ecco a volte io sono così e sogno cieli nordici tempestosi e grigi e quel freddo pungente e pioggia torrenziale …dici che è una cosa che si può curare?????:-)))) bacissimi

  • Reply
    Sonia
    25 maggio 2012 at 17:31

    seee vabbè! non potevi saltare questo turno di MTC? almeno lasci modo di guardare le nostre creazioni invece di catalizzare l'attenzione sulle tue…sembre belle e perfette?!? ma che amicicia sei?? hihihi tu rinuncia e io ti passo un poco della mia melanina 😉 affare fatto? ha ha ha bellissimo piatto :-DD

  • Reply
    pagnottella
    25 maggio 2012 at 17:05

    Invece io sono assolutamente ben posizionata nel coro: AMO l'ESTATE!
    Mi proteggo con creme dai fattori non alti, non altissimi ma VERTIGINOSI 2500+ :)))
    Le mie amiche si divertono un mondo, dicono che sembri un fantasma quando esco dall'acqua.
    Vado avanti cosi almeno fino a metà estate, poi, solo poi inizio gradatamente a scalare, tuttavia viso e decolletè l'incemento sempre con alta protezione 🙂
    Non sono mozzarelloide, ma dal sole, per quanto si possa amare è necessario proteggersi…non ci sono più i soli di una volta 🙂
    e pensare che da piccola…più piccola :)) mi ungevo d'olio pur di abbronzarmi intensamente!
    Che il sole ti baci…OPS! 😉

  • Reply
    Milen@
    25 maggio 2012 at 15:30

    Io ho la pelle scura che si abbronza anche solo all'idea che spunti il sole, ma preferisco di gran lunga la primavera :DDD
    Hai abbinato ingredienti che adoro 😀

  • Reply
    Loredana
    25 maggio 2012 at 15:03

    E' sempre così il pane a che non ha i denti, anzi la melanina a chi vive in montagna…o comunque lontana dal mare…uno scambio???…sai anche l'aria di montagna è molto buona e lì secchiello e paletta non servono, neanche i sandali, mi sembra un ottimo scambio, a te no??? 😉

    Sono sicura che quella salsa alla menta renderà il budino un estasi di sapore!

    ciao loredana

  • Reply
    alba
    25 maggio 2012 at 14:51

    sono color mozzarella anch'io e sono sicura che nessuno riuscirebbe a credere che pur vivendo in sicilia in una città di mare non vado al mare da due anni mi sono stancata di combattere contro l'eritema solare che puntualmente si presentava sulla mia pelle nonostante le precauzioni del caso! a dirla tutta non ho mai amato stare come una lucertola al sole, odio il caldo torrido e il mio color mozzarella non mi è mai dispiaciuto 🙂

  • Reply
    Patty
    25 maggio 2012 at 14:15

    Senti, tu mi hai vista e puoi dirlo che la mia pelle tende al verdolino marziano! Non ti lamentare. Tu eri bella abbronzata e sicuramente più colorata di me! L'unico periodo dell'anno in cui sembro un essere in cui scorre del sangue, è l'estate. L'altra sera quando sono stata alla prova dell'orchestra, un amico burlone vedendomi entrare mi ha detto: Bada chi c'è: l'anemica! Ho detto tutto. Davanti ai tuoi budini, rantolo e sospiro!
    Non ti buttare giù: possiamo sempre fondare il club delle "Burratine". Ti abbraccio, Pat

  • Reply
    Saretta
    25 maggio 2012 at 13:08

    Io invece nn perdo occasione per scorire i piedini, amo troppo l'estate!E credo che se vivessi lì…sarei eprennemente coi peidi ammollo!Però vero è che ho un'altra carnagione..Ste, a parte ttto, sai che io la tua carnagione la trovo davvero elegante?!
    Come sono eleganti questi budineddi-Frittedda, bellimma idea.
    Un buon we bellezza, ti abraccio
    sara

  • Reply
    la signorina pici e castagne
    25 maggio 2012 at 12:19

    io continuavo a leggere e nel frattempo mi chiedevo… mah.. il sole.. il budino.. l' abbronzatura… avrà provato a passarci sopra il ferro per fare un budino caramellato e invece le è rimasto bianco…..
    poi ho capito che non c' entrava niente la storia col budino… ahahha… e m' è venuto ancora più da ridere….
    comunque consolati, un mio amico non volevano farlo rientrare in Italia da un viaggio in Palestina perchè credevano avesse rubato i documenti.. ecco.. è uno che col sole si abbronza parecchio, e lo scemo poi non s' era fatto la barba… O_O
    bacino!

  • Reply
    Anna Luisa e Fabio
    25 maggio 2012 at 10:50

    Come sempre ci hai tirato qui con l'inganno :-))) e poi dobbiamo avere per tutta la giornata queste brutte immagini davanti agli occhi, ma ti pare bello? :-)))
    Meno male che c'è il budino con cui ci siamo rifatti gli occhi :-p
    Fabio

  • Reply
    Acquolina
    25 maggio 2012 at 9:38

    anch'io abito al mare e qui praticamente da Pasqua sono tutti abbronzati, tranne me, a settembre sono colorita, ma che fatica! e non parliamo della prova costume… molto meglio i tuoi budini, bellissimi gli abbinamenti, il fritto è troppo sfizioso e quella salsina te la rubo, la menta è l'unica cosa che cresce sul mio balconcino! 😀
    baci
    Francesca

  • Reply
    Emanuela
    25 maggio 2012 at 9:33

    Mi hai fatto morire dal ridere e non posso perché sono in ufficioooo!
    Il mio collega mi ha preso per matta 😉
    Giusto per farti un pochino di invidia … Io d'inverno cadaverica (come amorevolmente mi dice mia madre …) e d'estate color ambra scuro piena zeppa di lentiggini!

    Me piasce er tuo buddino 😉 Buon we.

  • Reply
    Giusy
    25 maggio 2012 at 9:11

    Stavo giusto uscendo per andare a fare la spesa…tornerò con carciofi e piselli e mi metterò all'opera. Questo piatto mi sembra ottimo e visto che è il piatto salato più buono che hai mangiato come non provarlo? vado subito….

  • Reply
    dauly
    25 maggio 2012 at 8:52

    io non ti ho vista così bianca, vero è che non ti ho visto i piedi, essendo nostra signora del ginocchio dolorante ero troppo presa dal seguire la processione!
    per consolarti ti dico che la mia carnagione è color mozzarella andata a male perchè tira sul giallognolo, il massimo della mia abbronzatura è un color salmone e ho un marito che appena si espone all'aria diventa color cioccolato, ed è biondo naturale lui (ora grigio ma non sottilizziamo!)!
    durante una settimana bianca in compagnia a 3.000 metri la prima sera scendiamo tutti per la cena, tutti neri come carboncini e io niente, zero, come se avessi passato la giornata in una bara, cadaverica! sono una nobile nel dna, che ce voi fà, l'abbronzatura è roba da popolino…mannaggia!!!
    udio, il budino, spettacolare in tutto per tutto, i piselli li adoro, i carciofi fritti sono una delle cose che più mi piacciono, la menta la stacco dalla pianta e me la mangio così, praticamente hai cucinato per me!!

  • Reply
    SaleQuBi
    25 maggio 2012 at 8:45

    ahaha anche io ho lo stesso problema con l'estate…sia per la mia pelle o bianchissima o scottata sia per il caldo, che non sopporto. Ma ce la faremo anche quest'anno 🙂
    La ricetta è splendida!!

  • Reply
    Murzillo Saporito
    25 maggio 2012 at 8:14

    Eh sì…è proprio vero che te la sei cercata 😉

  • Reply
    Anna Lisa
    25 maggio 2012 at 7:52

    Sei troppo forte, mi fai proprio ridere di cuore e riesci così bene a descrivere sensazioni che altri di noi non riuscirebbero a tirar fuori con così tanta autoironia. Il piatto e la foto sono di un'eleganza disarmante, colori e idee da 10 e lode 😉

  • Reply
    Stefania Orlando
    25 maggio 2012 at 7:51

    Allora non posso invitarti qui da me 🙂 sole a picco tutto l'anno, e scarpe chiuse non sappiamo nemmeno cosa siano 🙂
    Mi abbronzo con facilità ma ormai visto dove vivo sarebbe meglio dire che non mi sbianco più…
    Un altro dei tuoi soliti piatti da re 😉

  • Reply
    stella
    25 maggio 2012 at 7:08

    ah ah eccomi presente, che mi sono cuccata tutta la pappardella per arrivare al tuo budino di piselli 😀 Non avevo mai visto la salsa perchè è inglese? Chissà che buona che è bacioni!

  • Reply
    Greta
    25 maggio 2012 at 7:04

    Faccio parte anche io del popolo di zombie che si aggirano sulle spiagge correndo dietro a palette e secchielli, il risultato è che dopo giornate di mare quando gli altri hanno ormai assunto un bel colorito simil marrone, io continuo ad essere rosa fucsia…ma che ci vuoi fare, noi bionde abbiamo la pelle chiara!!! 😉 questa salsetta profumata mi stuzzica l'ingegno!

  • Reply
    Carlotta Negro
    25 maggio 2012 at 6:34

    Stefania tranquilla…siamo sulla stessa barca…ivi compreso il colorino grigio-verde dei mesi invernali (per me che vivo a Milano è poi accentuato dallo smog!). Con mio marito che già al primo annuncio di sole diventa nero come il carbone sembriamo i Ringo boys…..ma mi consolo pensando al vecchio detto: "il sole bacia i brutti….perchè i belli li baciano tutti".

    P.S. Buonissimi questi budini 🙂

  • Reply
    Pippi
    25 maggio 2012 at 6:28

    mi fai morire ogni volta che ti leggo……-D
    facciamo cambio?? che ci sto a fare io al nord (o quasi) che vivrei costantemente con i piedi al vento dentro la sabbia o su uno scoglio…che ci faccio qui che ho la pelle che appena vede il sole diventa marroncina…(invidia eh? ) ….
    Stefania tu hai la capacità di alleggerire le mie giornate a partire dal primo mattino.

    il contorno destrutturato è da provare… :-*

    a presto
    Pippi

  • Reply
    Giulia Tomsie
    25 maggio 2012 at 6:28

    Non me ne parli cara signora, io per abbronzarmi devo prima scottarmi, se non mi scotto posso stare al solec1 mese e non succede niente! Non so perché ma e' così . Comunque budino fantastico che fosse la volta buona!!!

  • Reply
    caris
    25 maggio 2012 at 5:59

    Tu sei unica!! Sai che sei in hbuona compagnia quanto a mancata abbronzatura? ti capaita di tornare a lavoro, dopo un mese di ferie e i colleghi allibiti ti chiedono: ma non sei stata al mare??E tu "sììì..un mese sotto il sole sono stata, uffa"
    Oggni anno è così! mia sorella diventa marocchina e a me al massimo vengono le efelidi!
    Bellissimo questo budino! complimenti di cuore!

  • Reply
    TataNora
    25 maggio 2012 at 5:51

    Stefania… come ti capisco!Sono anni che, al ritorno dalle ferie, vengo sempre apostrofata con… *poverina, sei stata malata?*
    Ho cominciato a rispondere con sussiego che io ho la carnagione nobile e quindi preferisco distinguermi.
    Per quanto riguarda i budini, SPAZIALI!! Con i carciofi fritti che sono la *morteloro!*
    Buona giornata.
    Nora

  • Leave a Reply