Autunno/ Dolci/ estate/ Inverno/ Maiala effige/ Primavera

Torta di mandorle … in tandem

Torta di mandorle senza glutine
 (In questo post: torta di mandorle)
Nel blog di Gianni c’è l’imbarazzo della scelta.
Sono tornata più volte a spulciare le sue ricette e ogni volta ne trovavo una che volevo provare. Poi sono approdata a questo post e la dolcezza delle sue parole, mi hanno convinta, che questa torta di mandorle era proprio la ricetta che dovevo scegliere per il The Recipe-tionist… evidentemente ho una sorta di corrispondenza di amorosi sensi per le stesse ricette con Una Stella fra i fornelli… Cioè, è il secondo mese che scegliamo la stessa ricetta… Se non è telepatia questa? Esattamente come succede ogni giorno con mia mamma con l’abbigliamento. Se, per caso, un giorno, voglio fare l’originale a tutti i costi e decido di indossare viola e arancione, potete star certi che anche lei ha scelto gli stessi colori…
Ma la cosa più buffa di tutte è successa al mio matrimonio civile. Mia mamma e mia suocera avevano entrambe un tailleur color arancio, mio fratello e mio cognato avevano entrambi, pantalone blu, camicia azzurra, giacca a quadretti azzurra, gialla e beige e la cravatta regimental gialla e azzurra. E, colmo dei colmi, la mia testimone ed io eravamo vestite
entrambe di bianco… solo che io avevo i pantaloni e lei un vestito e scambiavano lei per la sposa…
In ogni caso, la scelta fatta è vincente, la torta è strepitosa e i miei figli mi hanno chiesta di rifarla subito.
Una differenza c’è, però, anche se non si vede… La mia è senza glutine, of course!
P.s. Ho fatto mezza dose perché avevo solo due albumi, avanzati dalla preparazione del mio ultimo (ma solo in ordine di tempo) pane del sabato! 😉
Io vi metto la dose di Gianni, perché la torta non è da dimezzare ma da raddoppiare!
 

 

Torta di mandorle di Gianni


INGREDIENTI
100 g di mandorle macinate (io farina di mandorle)
100 g di zucchero
50 g di farina 00 (io fecola di patate)
50 g di burro
4 uova (solo l’albume)
Mezza bustina di lievito
per dolci
Zucchero a velo
 
Ho montato gli albumi a neve ferma. Io, per agevolare il processo, aggiungo anche lo zucchero, tanto ho usato la farina di mandorle e quindi non ho dovuto tritare le mandorle con lo zucchero.
Ho sciolto il burro al microonde (circa un minuto a 600).
Quindi ho aggiunto la fecola, la farina di mandorle, il burro (raffreddato) ed il lievito ed ho amalgamato
bene il tutto.
Ho versato in una teglia piccola (forma a ciambella) e ho infornato in forno già in temperatura a 170°C ventilato
per 30 minuti.
Lasciate raffreddare quindi spolverare con lo zucchero a velo e, volendo, decorare con mandorle intere fissandole con del miele.
Un libidine.
 
Suggerimenti:
–    – attenzione allo zucchero a velo, perché può contenere farina, quindi comprate quella che contiene maizena;
– anche per la fecola dovete fare attenzione, se la usate per i celiaci, perché non deve essere contaminata.
 

Ultim’ora: quando ho scritto il post non sapevo che Stella avesse cambiato ricetta. Sappiate solo che comunque avevamo scelto la stessa torta di mandorle! :DCon questa ricetta partecipo al The Recipe-tionist di ottobre

 

 
 
 

Vi è piaciuta questa ricetta? Restiamo in contatto, mettete MI PIACE alla mia pagina

 

 

 
A presto
Stefania Oliveri

 

You Might Also Like

22 Comments

  • Reply
    fantasie
    1 febbraio 2013 at 19:43

    Anonimo: Sì solo albumi!

  • Reply
    Anonimo
    1 febbraio 2013 at 15:17

    Sto provando a farla! Ma una curiosità: delle uova solo l'albume? Il tuorlo no ?
    URGENTISSIMO X_X

  • Reply
    Vitto Pasticciaconme
    6 dicembre 2012 at 13:28

    Ciao, vengo dirattamente dal blog di Elisa ….voglio farti i complimenti per il tuo blog e da ora ti seguo molto volentieri 🙂
    questa torta mi piace tantissimo e voglio provarla al più presto !!!
    a presto ^_^

  • Reply
    ~ Roberta ♥
    30 ottobre 2012 at 19:40

    Buonissima!! Immagino che sapore…!! Devo provare assolutamente.

  • Reply
    Anna Lisa
    28 ottobre 2012 at 20:52

    Ste'…fatta e finita in due ore!!! Strepitosa

  • Reply
    Luisa
    25 ottobre 2012 at 19:33

    uh mamma che roba.. un dolce etereo quasi.. buonissimo però! brava

  • Reply
    TataNora
    25 ottobre 2012 at 19:33

    Stefi! Anch'io ero indecisa se scegliere o meno la torta di mandorle… poi vidi i canederli e non seppi resistere.
    Ora SO che posso rifarla… fuori gara.. così non faccio brutta figura!
    Baci
    Nora

  • Reply
    Isix
    25 ottobre 2012 at 16:18

    Che delizia!
    Adoro le mandorle e sono sempre alla ricerca di nuove idee…
    Complimenti…me la segno!

  • Reply
    ema.arricciaspiccia
    25 ottobre 2012 at 15:37

    Mi piace tantissimissimo questa torta!!! La voglio anche io!!! Me ne porti una fettina dolce Ste :)!?!
    Sei unica! E mi hai fatto morir dal ridere con la storia del matrimonio :)!
    Ti abbraccio fortissimo!

  • Reply
    fantasie
    25 ottobre 2012 at 14:51

    Stefania: Grazie :*

    Lara: bella immagine! 🙂

    Gaia: altrimenti nn sarebbe la mia famiglia! 😀

    Gianni: che belle parole che hai scritto… tu sai come toccare le corde del cuore ed è anche per questo che ho amato questa torta come tutte le tue ricette! :*

    Emanuela: vedi? 😉

    Stella: come non poteva toccare i nostri cuori sensibili? :*

    Francy: grazie 🙂

    EliFla: INFATTI! Ci sono rimasta malissimo anche io!

    Anna Lisa, non te ne pentirai! :*

    Elena: grazie 🙂

    Roberta: E mi devo andare a rivedere le foto… 😉
    P.s. No, non deve cuocere solo 15 minuti con questa dose… Io ho fatto metà dose e l'ho fatta cuocere meno… o aggiustato il post! Grazie :*

    Loredana: e guarda che io vengo! :***

  • Reply
    Loredana
    25 ottobre 2012 at 14:14

    Confermo quanto detto da Elisa, al matrimonio in bianco deve esserci solo la sposa, certo però che tutte gli altri invitati…si vede che quell'anno andavano di moda proprio quei colori e quegli abbinamenti!!

    Sicuramente una torta da provare, anche nella tua versione gf!!

    Un abbraccio…guarda che io ti aspetto! 😉

    loredana

  • Reply
    Roberta
    25 ottobre 2012 at 12:56

    e tuo marito non era vestito come il funzionario che vi ha sposati?
    buona questa torta … ma davvero deve cuocere solo 15'?

  • Reply
    Elena
    25 ottobre 2012 at 12:36

    Mamma, mi piace questa torta ;P

  • Reply
    Anna Lisa
    25 ottobre 2012 at 8:10

    Ottima Ste! L'ho già copincollata 🙂

  • Reply
    EliFla
    25 ottobre 2012 at 7:59

    Primo: è fantastica…soprattutto per la gli ingredienti…e tu sai quanto io ami il gluten free senza le farine dietoterapiche :*.
    Secondo: Stella ha poi fatto un 'altra ricetta.
    Terzo: spero di non offendere la tua testimone: ma ad un matrimonio non ci si veste mai di bianco..proprio perchè la sposa è UNA!!!

    BAcionissimi…. se penso che tra una settimana ti vedo….mi commuovo :*

  • Reply
    Francy BurroeZucchero
    25 ottobre 2012 at 7:06

    Adoro le mandorle e questa torta ti è venuta fantastica, leggera e soffice!
    Gnammmm!
    Francy

  • Reply
    stella
    25 ottobre 2012 at 6:42

    E' vero sembra una nuvola 😀
    Sappi che anche io avevo scelto questa per la dolcezza delle parole di Gianni 😀

  • Reply
    Emanuela
    25 ottobre 2012 at 6:30

    Tortina leggerissima da copiare all'istante ^_^ A me capita con una mia collega di vestirci con gli stessi colori oppure in negativo! (tipo io pantaloni neri e camicia bianca e lei pantaloni bianchi e camicia nera)

  • Reply
    Gianni Senaldi
    25 ottobre 2012 at 6:19

    Che ti posso dire?
    Intanto grazie dei complimenti ma in realtà sono io che ho una profonda ammirazione per te che riesci sempre a interpretare e proporre ricette senza glutine. Direi che la tua missione di aiutare i non celiaci a cucinare per i celiaci la persegui e realizzi in modo straordinario.
    Grazie davvero.
    Ti abbraccio

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    25 ottobre 2012 at 6:12

    ricetta veramente interessante, sono sempre alla ricerca di idee per consumare gli albuni che non siano le solite meringhe!

    buffa questa corrispondenza di vestiti in famiglia 🙂

  • Reply
    Lara Bianchini
    25 ottobre 2012 at 5:38

    sembra una nuvola ancorata al terreno solo per il peso delle mandorle…

  • Reply
    Stefania Orlando
    25 ottobre 2012 at 5:37

    Deliziosa, cara omonima!

  • Leave a Reply

     

    Delivered by FeedBurner