Antipasti/ Autunno/ Stagioni

Crema di cavolfiore con fonduta di parmigiano e gelatina di balsamico

Questa è una ricetta di assoluto riciclo, ma che ci ha dato grande soddisfazione.
 
Nella mia altalenante dieta, alterno grandi abbuffate di cibi ipercalorici, a grandi “abbuffate” di cibi iper dietetici. 
 
In inverno tocca al cavolfiore.
 
Lo cucino quasi ogni giorno, illudendomi che mangiando quello possa dimagrire.
Se non mangiassi anche tutto il resto, forse ci riuscirei anche…
Mi illudo che però almeno compenso…
 
I miei pargoli lo odiano.
Appena entrano a casa cominciano a fare dichiarazioni di guerra sul pranzo.
“Che puzza” e “io non lo mangio, mi fa schifo” sono le frasi più gentili.
 
Per questo cerco sempre di presentarglielo in maniera invitante e sotto forme insolite e loro lo mangiano con buona pace anche della mamma …
 
Questa volta, l’ho trasformato in una vellutata. 
 
I pargoli hanno amato alla follia la fonduta di parmigiano, io ho amato la gelatina di balsamico… e il gioco è fatto!
 
Crema di cavolfiore con fonduta di parmigiano e gelatina di balsamico
Ingredienti
mezzo cavolfiore
mezza cipolla
olio evo
un po’ di latte
 
fonduta di parmigiano
 
200 gr di panna fresca
200 gr di parmigiano
sale e pepe
una noce di burro
 
Gelatina di Balsamico Prunotto
 
Dividete in cimette il cavolfiore e bollitelo in acqua salata (se lo preparate direttamente per questa crema, cuocetelo nel latte). Quindi frullatelo, allungate con un po’ di latte e un goccio di olio.
A parte preparate la fonduta di parmigiano.
Mettete in una casseruola, con il fondo spesso, la panna a scaldare. Quindi abbassate la fiamma al minimo, mettete il parmigiano grattugiato e mescolate fino a quando non si sarà sciolto completamente. Quindi aggiungete una noce di burro e mescolate. Salate e pepate.
In un pentolino fate sciogliere la gelatina di balsamico.
In una fondina mettete sotto la crema di cavolfiore, irrorate con la fonduta e la gelatina di balsamico sciolta.
Una vera delizia!
 
Suggerimenti:
– ricetta totalmente naturalmente senza glutine;
– se vi si formassero dei grumi nella fonduta, passate con un mixer
– servite con crostini di pane tostato

 

 
 
 

Anche con questa ricetta partecipo al contest di Ema di Arricciaspiccia Dolcemente salato in collaborazione con l’Azienda Agricola Mariangela Prunotto

E con oggi si conclude!

A presto
Stefania Oliveri

You Might Also Like

11 Comments

  • Reply
    ema.arricciaspiccia
    17 marzo 2013 at 14:39

    Esempio eccellente di comfort food! Me la mangerei subito! E' esattamente il piatto che piace a me! Grazie dolce Ste! Mai avrei abbinato il cavolfiore all'aceto balsamico, ma lo proverò sicuramente!
    Grazie mille <3!
    Tantissimi bacini!
    Ema

  • Reply
    Andrea
    14 marzo 2013 at 15:26

    Sarà sicuramente buonissimo, ma io sto con i tuoi pargoli: le verdure lesse in genere, ed in particolare quelle che mandano forti odori quando le cuoci non le sopporto. Oggi non vengo a mangiare a casa tua! Alla prossima

  • Reply
    faustidda
    14 marzo 2013 at 13:50

    premesso che io adoro il cavolfiore, il broccolo, i broccoletti e tutte le varie diramazioni di quella splendida famiglia, trovo che il tuo piatto "del riciclo" sia assolutamente fantastico anche per chi non ama molto questo alimento (vedi pargoli a casa tua, vedi signor Palato Difficile a casa mia…).
    Inoltre ha un sacco di buone proprietà, non ultime quelle antitumorali… quindi, se proprio non fa dimagrire, almeno vi assicurate una protezione mica da poco!
    :))
    Un abbraccio

  • Reply
    Saretta
    14 marzo 2013 at 13:45

    Direi che…hai messo d'accordo porprio tutti, brava!!!baciotto

  • Reply
    Anna Lisa
    14 marzo 2013 at 11:57

    Mi auguro che tu la fonduta te la sia risparmiata altrimenti…neanche il cavolfiore sarà servito allo scopo 🙂
    Ma se sei bellissima!!!

  • Reply
    Emanuela
    14 marzo 2013 at 10:43

    Sicuramente è ottima ma temo che i miei ninni siano ancora troppo piccoli per apprezzare la fonduta, specialmente Chrissi che è tutto particolare …
    Io invece devo darmi davvero una bella controllata con le calorie :-(( sai a quanto sono arrivata? 60 kg per 160 di altezza … Mannaggia a me e a quanto mi piace cucinare …
    Un abbraccio

  • Reply
    Elisina
    14 marzo 2013 at 10:36

    che buonoooooo…. io adoro il cavolfiore e con questa fondutina sopra è assolutamente goloso!

  • Reply
    IsabelC.
    14 marzo 2013 at 9:51

    I miei figli vanno matti per la vellutata di cavolfiore! Con l'aggiunta di fonduta di parmigiano e la gelatina deve essere ancora più buona

  • Reply
    SimoCuriosa
    14 marzo 2013 at 9:42

    guarda eccoli qui..
    ho pensato che magari ti potessero piacere:
    http://simoscooking.blogspot.it/2013/01/cheesecake-monoporzioni-al-cavolfiore.html

    fammio sapere 🙂
    a presto e buon fine settimana

  • Reply
    Valentina - La Pozione Segreta
    14 marzo 2013 at 8:27

    Questo piatto deve essere una vera delizia!

  • Reply
    SimoCuriosa
    14 marzo 2013 at 8:06

    ahahh vero vero …e che cavolo! ahahah
    anch'io odiavo il cavolfiore primo perchè puzzava secondo perchè mia mamma lo lessava nella pentola a pressione e io ero …terrorizzata…
    ma sono cambiata, anch'io causa dieta, adesso mangio il cavolo e cuocio nella pentola a pressione (troppo comoda per chi non ha tempo!)
    e anch'io qualche tempo fà feci la vellutata di cavolfiore (molto apprezzata e non puzzava) e i cheesecake monoporzioni..li hai visti?
    provali sono eccezionali! non si sente assolutamente il cavolo e sono super dietetici!
    a presto e buona giornata
    (ops mi sa che ho scritto troppo scusami..)

  • Leave a Reply