Basi/ Primavera/ Primi/ Ricetta straniera

Fideuà quasi primaverile alla bottarga: cucina catalana mon amour!

19 Marzo 2013
Fideuà senza glutine primaverile - Cardamomo & co
(In questo post: fideuà senza glutine, ricetta spagnola)
Sono stata a Barcellona due volte e ne sono rimasta incantata.
Ci ritornerei ogni primavera.
Veramente amo tutta la Spagna, almeno quella che ho vista.
Ma non ho la paellera. 
Non l’ho comprata, perché l’unica cosa che non mi è piaciuta della Spagna è proprio la paella…
Se per questo non ho nemmeno il mortaio.
O meglio, ce l’ho, anzi ne ho due, antichi, che tengo in terrazza…
Ne avrei anche uno in legno.
Ma chissà dove l’ho nascosto conservato.
Da Barcellona mi sono portata tanti prodotti. Lì, ho conosciuto le bacche di goji, ad esempio.
Ma da quando ci sono stata, è passato tanto tempo ed è finito tutto.
Ma conservo ancora qualcosa …
La prima volta, comprai il costume tipico delle ballerine di flamenco e lo portai a mia nipote. Lo trovavo splendido, ma sapevo che se solo avessi chiesto di comprarlo per me, il dolce doppio me lo avrebbe impedito con il sangue.
Ma quel vestito mi piaceva troppo.
Lasciai ogni speranza quando finì la settimana di vacanza…
L’anno successivo, per il mio compleanno, trovammo dei biglietti aereo a 5 euro per Barcellona. 
E’ ovvio, che ripartimmo, per ammirare tutto quello che non avevamo avuto il tempo di vedere la prima volta e… comprare il vestito. Era un segno del destino che dovevo averlo anche io!
Mai messo… fino a questa estate, quando ho deciso di fare una festa spagnola per avere la possibilità di indossarlo prima che non mi entrasse più!
Così, ho costretto una cinquantina di amici, a vestirsi anche loro da spagnoli per partecipare alla mia festa.
Poi, riposto, per sempre…
Credevo.
Perché, quando Mai ho proposto la sua fideuà, pensando di non avere nemmeno uno dei suppellettili richiesti, mi è tornato in mente che, però avevo il vestito…
La mia fidueà senza glutine non è col pesce, perché qui ha cominciato a piovere, anzi a diluviare, il 4 marzo e ancora non ha finito.
Quindi niente pesce.
Ha però delle verdure che sono a cavallo fra questo inverno che non ci vuole lasciare e questa primavera che non vuole arrivare.
Il pesce, però, c’è nella salsina. E’ un pesce che si può conservare a lungo. O meglio è una parte del pesce che si può conservare a lungo e che io adoro.
La mia fideuà senza glutine non è stata fatta con la paellera e la salsina non è stata fatta con il mortaio, ma la Spagna c’è, grazie a quel vestito che mi è addirittura servito due volte.
Quando si dice che non ammortizzo bene i costi…
 
Fideuà senza glutine - Cardamomo & co

Fideuà senza glutine – Cardamomo & co

 

 

Fiderà senza glutine a cavallo fra l’inverno e la primavera
per 5 persone
250 gr di spaghetti spezzati (io ho usato quelli senza glutine della Garofalo)
250 gr di patate viola (vitelotte)
250 gr di zucca butter nut già mondata
200 gr di fave già sbucciate
un porro grande
brodo vegetale*
olio evo di Castelvetrano

Salsa alla bottarga (di accompagnamento)
mezzo spicchio d’aglio
della bottarga
olio evo di Castelvetrano

Per prima cosa dovete sbucciare e pulire tutte le verdure. Quindi una casseruola, bassa e larga, mettete dell’olio e fate stufare il porro, quindi aggiungete le patate e fate rosolare. E poi aggiungete la zucca. A questo punto aggiungete anche un po’ di brodo caldo, fino a coprire le verdure e fate cuocere fino a quando le verdure non mi sembreranno cotte. 
Nel frattempo, fate lessare le fave. Quando saranno tiepide, sgusciatele.
Mettete da parte le verdure e il brodo ricavato e nella stessa casseruola, aggiunte ancora olio e fate tostare gli spaghetti spezzati. Quindi cominciate a bagnare col brodo delle verdure, mescolando spesso, fino a quando gli spaghetti non saranno pronti (circa 8 minuti). Quindi aggiungete tutte le verdure e le fave, mescolate bene e servite con la salsa, che ho preparato così:
 
Salsa alla bottarga:
In un mortaio (io ho supplito con una ciotolina e il batticarne…) mettete la bottarga grattugiata, mezzo spicchio d’aglio tritato e abbondante olio. Quindi pestate fino a ridurre in salsa. 
Aggiungete sopra la pasta.
Una assoluta meraviglia!
 

*Dado Vegetale (da ricettario Bimby)
Ingredienti
– 1 gambo di sedano
– 1 carota
– 1 cipolla (o cipollotto)
– 1 zucchina (solo se di stagione, altrimenti d’inverno si può sostituire con un pezzo di zucca)
– 1 spicchio d’aglio (io non lo metto per non far finire il dolce doppio in ospedale)
– 20 gr funghi freschi (io secchi)
– qualche foglia di erbe aromatiche di stagione (rosmarino, basilico, salvia ecc.)
– 1 ciuffo di prezzemolo
– 80 gr olio evo
– 200 gr sale grosso
– 30 gr vino bianco seccoInserite tutte le verdure, i funghi e le erbe aromatiche nel boccale e azionate per 10 Sec. Vel 7.

Aggiungete quindi il sale, l’olio e il vino e con il misurino inclinato, fate cuocere 20 Min. Temp. Varoma Vel. 2.

 

Omogenizzate per 1 Min. Vel. Turbo.
Se dovesse risultare troppo liquido (dipende, come sempre, da quanta acqua tirano fuori le verdure e i funghi!!) potete prolungare il tempo di cottura a Temp. Varoma.

 

 

Si conserva in un barattolo in frigo anche per tre mesi. Oppure potete metterlo nei contenitori per ghiaccio e congelarlo.Con questa ricetta partecipo all’MTC di marzo sulla fidueà, ricetta proposta dalla mia catalana preferita!

 

 
P.s. Avete notato che non ho chiesto di vincere? 😉
 
A presto
Stefania Oliveri

 

 
No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

20 Comments

  • Reply
    Risotto con zucca, funghi e mirto | Cardamomo & Co.
    31 Ottobre 2015 at 7:36

    […] volete la ricetta del brodo vegetale fatto con il Bimby, qui trovate la […]

  • Reply
    Marina
    26 Marzo 2013 at 18:51

    Le nostre fideuà si somigliano un po', anche nel brodo vegetale 🙂 Certo che mi lasci con la curiosità del vestito… Buona serata

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    gaia
    26 Marzo 2013 at 0:58

    vorresti dire che hai cucinato con quell'incredibile vestito rosso nel quale ti ho vista in foto?!?!

    sei oltre stefania, veramente!

    e questa fideuà verdurosa mi piace proprio tanto

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Mai
    24 Marzo 2013 at 10:47

    Guarda, sinceramente non serve che ci fai vedere la foto del vestito di sevigliana (che ho già visto indossato da te e che ti stà di meraviglia, e non lo dico perché voglio vincere neppure io!!!) ma ben si, perché questo piatto di fideuà me lo ricorda! Con tutti questi puà, questi colori e questa solarità!
    Le fave poi fanno parte anche della nostra tradizione e vederle nella fideuà mi fa più che piacere… "m'aggrada molt"!!!

    La bottarga invece l'ho scoperta da grande e quel poco che l'ho usata mi è bastata per volerle bene pure io! Che poi mi ricorda tantissimo al katsuobushi giapponese (tonno secco).

    Che dirti, la tua paella è proprio mediterranian-chic!

    come te!
    besos

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Alessandra Gennaro
    21 Marzo 2013 at 6:27

    se metti la tua foto in costume da ballerina di flamenco, rivinci.
    (non dico cosa, però. Ma lo rivinci, di sicuro 🙂

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Giulietta | Alterkitchen
    20 Marzo 2013 at 18:01

    Mi associo al coro di chi voleva la foto con costume tipico.

    E comunque la fideuà con le verdure dell'inverno che lascia e la primavera che arriva a me piace!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Lo
    19 Marzo 2013 at 23:23

    Foto di te dedita al flamenco?

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Lara Bianchini
    19 Marzo 2013 at 20:19

    e quindi lo spirito di spagna c'è… e la fideuà sembra deliziosa… e mi ti vedo a cucinare vestita da spagnola, olè!!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    mari ►☼◄ lasagnapazza
    19 Marzo 2013 at 17:26

    Mi sembra che tu non abbia assolutamente bisogno di niente di scenografico per proporre una ricetta 😉 Secondo me in questa fideuà la Spagna ci sta tutta, anche senza suppellettili, paellere e mortai vari. E anche senza il pesce. Perchè oltre che di pesce la cucina spagnola è anche e soprattutto una cucina che si basa su vegetali e legumi. E la tua versione mi piace molto!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    poverimabelliebuoni/insalata mista
    19 Marzo 2013 at 13:40

    armonie di gusto e di colori, olè!
    stupenda!
    ciao
    Cris

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Murzillo Saporito
    19 Marzo 2013 at 13:11

    Adoro la bottarga!!!! Purtroppo la mia è finita pria dell'espatrio e ora aspetto quest'estate per portamene qui un pezzettino…..e comunque chi ce lo dice che l'hai usato davvero il vestito? Non ci sono testimonianze!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Sonia
    19 Marzo 2013 at 12:30

    ma che bella la tua versione verdurosa! tutta colorata e ben fotografata! ma come dice la Annalì..una fotina col vestitino ci stava 😉

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Patty Patty
    19 Marzo 2013 at 11:31

    Ma io voglio la foto di te con il vestito!!!!! Barcellona ci sono stata tantissimi anni fa e ce l'ho nel cuore! Complimenti per la ricetta! Un bascio!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Valentina - La Pozione Segreta
    19 Marzo 2013 at 10:34

    Un piatto davvero appetitoso!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    fantasie
    19 Marzo 2013 at 9:53

    TataNora: risparmio la visione ai miei lettori… 😉

    Stefania: siamo unite in tutto noi!

    Greta: non oso immaginare cosa ci tirerai fuori! 🙂

    Anna Lisa: oggi pare primavera, domani vado al mercato e vediamo se riesco a fideure anche col pesce 😉

    Friarelli and Sound: Sì, sarà stato sicuramente questo il problema, non mangiarla nel posto giusto 🙂

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Friarielli and Sound
    19 Marzo 2013 at 8:59

    Buona questa fideuaa! Ho della bottarga italiana conservata y potrei usarla così!
    E' difficile trovare un posto dove si mangi una buona paella se non la paghi almeno 35 euro! La migliore che ho mangiato è quella fatta in casa..ti assicuro che era buonissima!
    Un bacio dalla bella Barcellona
    Letizia

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Anna Lisa
    19 Marzo 2013 at 8:59

    Però una foto con vestito la dovevi mettere cavolo 🙁
    E ora me la mandi in privato ok???
    🙂
    Bella salsina, utile anche per altre ricette. Bella la fideua vegetariana ma…DEVI farla di pesce, è uno spettacolo!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Greta
    19 Marzo 2013 at 8:24

    la tua salsa mi piace moltissimo, anzi, ho in mente gia alle 9 di mattina una decina di possibili utilizzi…a Barcellona siamo stati anche noi, in uno dei weekend romantici che ci concediamo una volta l'anno…quelli in cui ci si sente di nuovo ragazzini fidanzati 😛

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Stefania
    19 Marzo 2013 at 8:23

    Anche io ho dovuto ripiegare su una versione vegetariana, ma non a causa del brutto tempo, ma a causa di mio marito che non mangia il pesce … è comunque buona buona!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    TataNora
    19 Marzo 2013 at 8:03

    No, scusa, non penserai di cavartela così vero?! Voglio la foto con il vestito, i tacchi e le nacchere e pure la mantiglia!!
    Barcellona incanta e ti resta nel cuore. Ogni volta che ci ritorno vorrei restare e a me la paella piace tantissimo!
    Per un attimo ho temuto di avere avuto la stessa tua idea per la mia seconda versione ma… tranqui… la mia è uguale in solo 2 ingredienti!
    Baci … anzi Besos
    Nora

    No votes yet.
    Please wait...
  • Leave a Reply