Autunno/ Basi/ estate/ Inverno/ Lievitati/ Primavera

Rifatte senza glutine: lo sfincione palermitano!

Sfincione palermitano senza glutine - Cardamomo & co
Sfincione  palermitano senza glutine 

22° gradi vi sembrano abbastanza?

Cioè, per essere primavera?
Cioè, in qualsiasi altra città d’Italia sarebbero abbastanza, no?
Non a casa mia.
Non per il mio dolce doppio.
Lui pretende ancora di dormire col piumone in piume d’oca!
Non che anche in inverno ce ne sia bisogno, fra i nostri 12 gradi e i riscaldamenti, riesco a sudare anche in inverno con il piumone, ma con 22 gradi, si fa la sauna!
Ma lui è atermico.
Di notte va in ipotermia e deve coprirsi tipo in Svezia. Di giorno gira in maniche di camicia…
E così nelle notti invernali, il suo abbigliamento da notte prevede pigiama in pile, un maglione sopra il pigiama e il berretto di lana…. oltre al piumone, costringendo me ad usare solo camicie da notte primaverili, leggere leggere…
Ma con 22° nemmeno la camicina estiva basta a contrastare quelle caldissime piume…
Che fare? Un lievitato! Che col calduccio cresce bene!Caldo a parte, oggi è il giorno delle Rifatte senza glutine. Questo appuntamento mensile, che ormai da oltre un anno ci accompagna, è un appuntamento importante per tutti i celiaci, perché cerchiamo di dimostrare che si può mangiare mangiare bene, sebbene “manchi” il glutine.
E oggi, tocca ad una mia ricetta. E, adesso una lacrimuccia di commozione mi riga il viso, voglio ringraziare le tante amiche (moltissime che non avevano mai partecipato all’iniziativa), si sono messe in gioco e hanno provato. Hanno fatto anche delle versioni vegane e vegetariane, ma sempre senza glutine.
Lo sfincione è lo street food per eccellenza a Palermo e riuscire a riprodurlo senza glutine è stata una vera soddisfazione.
Questa versione risale al 2010, oggi userei altre farine alternative e, forse, un giorno, ve ne parlerò. Ma nonostante tutto, il risultato è ottimo.

Sfincione palermitano senza glutine - Cardamomo & co

Sfincione palermitano senza glutine – Cardamomo & co

Non vi resta che andare a vedere tutte le partecipanti e le loro meravigliose versioni dalle Rifatte senza glutine

Sfincione palermitano
Per la base
350 gr. di maizena
400 gr. di farina di riso sottilissima (mi raccomando, altrimenti il sapore non è buono!)
un cubetto di lievito da 40 gr.
60 gr. di burro (stavolta ho usato l’olio)
15 gr. di zucchero
450 gr. di latte
Olio extravergine d’oliva
sale

Mescolate le due farine, il sale e mescolate insieme all’olio. Intiepidite il latte e aggiungete il lievito, avendo cura di farlo sciogliere bene. Aspettate 10 minuti, quindi aggiungetelo all’impasto e lavorate fino a raggiungere una consistenza compatta, ma morbida. Lasciate lievitare un’ora e mezza al calduccio. Deve diventare circa il doppio. Quindi, riprendete l’impasto, e stendete su una teglia aiutandovi con un po’ di olio. Condire e lasciare riposare altri 40 minuti circa coperto con pellicola.
 

Per il condimento:
600 gr ca. di pomodoro pelato
300 gr di cipolla (stavolta ho usato cipolle rosse)
olio extravergine d’oliva
grana (versione blasfema, perché a Palermo si usa pecorino e caciocavallo, in parte grattugiati e in parte a cubetti)
origano
4 filetti di acciughe (facoltative, ma ci stanno benissimo)
50 gr. di pangrattato (io uso quello di mais perché viene bello croccante)

sale

 

Tagliare a fettine la cipolla e farla soffriggere con l’olio. Quindi aggiungere il pomodoro, salare e lasciar cuocere per circa 20 minuti. Salare e pepeare a vostro piacere. Far raffreddare. A questo punto stendere sull’impasto lievitato e spolverizzare con abbondantissimo grana, origano, sale e qualche aggiughina sott’olio spezzettata. (Come dicevo, nello sfincione vero, ci vanno anche pezzetti di pecorino -no, errato, è il caciocavallo-… ma io non lo mangio e quindi non lo metto, ma se a voi piace, questa è la morte sua!)
A parte fate tostare il pangrattato con un po’ d’olio e sale e versate sul condimento.
Quindi cuocete in forno caldo a 200° per 20 minuti circa.
La pasta deve essere alta, circa 5 cm dopo la lievitazione e quindi la teglia per queste dosi deve essere circa di 35×25 cm.Suggerimenti:
– stavolta ho usato l’olio ed è venuto meno soffice della versione con il burro, anche se il risultato è stato molto soddisfacente.
 
Infine, la prossima ricetta, se volete partecipare il prossimo 15 maggio, appartiene a Gaia di La Gaia Celiaca ed è la torta amaretto, che io ho già fatto e vi assicuro che è buonissima!
Vi aspettiamoooooo!
 
A presto
Stefania Oliveri

You Might Also Like

29 Comments

  • Reply
    Sonia
    1 maggio 2013 at 14:58

    postata! slurpissimo!! grazie 😀

  • Reply
    Lo
    18 aprile 2013 at 21:37

    avere genitori pazzi fa un gran bene

  • Reply
    fantasie
    17 aprile 2013 at 19:36

    TUtte: grazie ragazze. Sono felice ce vi sia piaciuto e vi ringrazio di avermi dato fiducia 🙂

    Sonia: effettivamente ho scritto due volte sale e non zucchero. Ora ti dico subito che stavolta lo zucchero non l'ho messo , ma la prima volta sicuramente sì. Quindi aggiusto subito. Grazie di avermelo fatto notare 🙂

  • Reply
    Sonia
    17 aprile 2013 at 9:26

    Sté, stavo notando che hai scritto due volte sale, una 15 gr. sale e poi sotto "sale" è una svista oppure uno dei due doveva essere zucchero? mi sto preparando per farlo 😉

  • Reply
    Manuela e Silvia
    16 aprile 2013 at 21:32

    Ciao, pure noi siamo freddolose e facciamo fatica a spogliarci, ma la voglia di sole e tanta e perciò ci adattiamo!
    Buonissima questa versione dello sfincione! Con il grana lo priviamo alla prossima!
    baci baci

  • Reply
    faustidda
    16 aprile 2013 at 18:06

    … credo di essere un po' atermica anch'io… :))
    D'inverno se non sono proprio bardata così poco ci manca. Fortuna che mio marito… è atermico anche lui!
    Questo sfincione mi intriga moltissimo; l'ho già sentito ma non l'ho mai fatto. La tua versione senza glutine è perfetta anche per noi "glutinari". Un abbraccio

  • Reply
    Maria Luisa
    16 aprile 2013 at 14:51

    l'hai già capito dal mio post: mi è piaciuto tantisssimissimo! Grazie per la ricetta… adesso posso invitare anche i celiaci a mangiare lo sfincione!:-=)

  • Reply
    Alessandra
    16 aprile 2013 at 1:14

    Sembra troppo buono, mai sentita la parola sfincione, grazie per la ricetta :-).

    Ciao
    Alessandra

  • Reply
    Anna Luisa e Fabio
    15 aprile 2013 at 21:14

    Non vedevo l'ora che pubblicassi questa ricetta che ti copierò sicuramente…ma quando torniamo a Palermo me lo fai provare fatto da te? 😉
    Baci
    Anna Luisa

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    15 aprile 2013 at 20:36

    come "oggi userei altre farine alternative e, forse, un giorno ve ne parlerò"?!?!?
    ma che discorso è? ci lasci qui con la curiosità?!?!
    non va bene!

    p.s. foto nuova BELLISSIMA!

  • Reply
    Edith Pilaff
    15 aprile 2013 at 19:15

    Ah Ah Ah! Mio nonno e' mio papa' dormivano col berretto di lana,in Sardegna!
    Lo sfincione mi sembra sofficioso e golosissimo.Non mangio formaggio,quindi ne farei una versione veramente blasfema…
    Un bacio.

  • Reply
    Michela di beteavon.it
    15 aprile 2013 at 17:15

    Mi è piaciuto, è piaciuto a tutti, proprio tanto ed è già diventato un must anche tra gli amici dei figli (non solo quelli celiaci)

  • Reply
    Luisa Piva
    15 aprile 2013 at 16:19

    che bontà!! e che meraviglia quel sole calde arrivato.. dopo tanta attesa! un abbraccio

  • Reply
    Sonia
    15 aprile 2013 at 16:11

    la farò di sicuro para para…ma userò lo strutto al posto dell'olio rendo tutto molto molto più morbido e il caciocavallo che io adoro 😉 è bellissimo. brava Sté 😀

  • Reply
    elena
    15 aprile 2013 at 15:55

    la situazione che hai descritto è quello che succede a casa mia…il marito sempre con pile, ma una volta non erano le donne le freddolose di casa?
    Il tuo sfincione era fantastico, sarà che è da poco che mi sono approcciata al gluten free,ma a me sembrava perfetto..
    In ogni caso sono qua per imparare, ditemi e io cercherò di apprendere…grazie e complimenti!

  • Reply
    mimma
    15 aprile 2013 at 15:17

    che meraviglia…..non avrei mai pensato che fosse possibile!!! ottima, l'ho salvata nei mie documenti!!!!!

  • Reply
    Il Gamberetto
    15 aprile 2013 at 14:05

    E che te lo dico a fa'… ricetta straordinaria!!
    Baciotti
    Eli

  • Reply
    stella
    15 aprile 2013 at 13:38

    Tu non puoi capire come sono dispiaciuta, ma non ce l'ho fatta con i tempi, l'unico giorno che potevo fare lo sfincione non mi sono fidata a rifarlo senza glutine per paura che non lievitasse, ma la prossima volta, cioè in settimana, lo voglio provare e ti faccio sapere 😀

  • Reply
    Marilena
    15 aprile 2013 at 13:03

    Hai ragione stefi! Qui ancora nn è la temperatura che vogliamo x dire che sia primavera! È una ricetta esplosiva come te

  • Reply
    Vale
    15 aprile 2013 at 11:55

    molto buono lo sfincione

  • Reply
    Celiaca e contenta
    15 aprile 2013 at 11:02

    La mia prima "ricetta rifatta" e me ne sono innamorata! Grazie per averla proposta, la rifarò sicuramente!!!! Gnam! 🙂

    Federica.

  • Reply
    Valentina - La Pozione Segreta
    15 aprile 2013 at 10:22

    Ah ah…io capisco il tuo dolce doppio, anch'io sono troppo freddolosa e dormo ancora col piumone!
    Complimenti per il tuo sfincione, è davvero fantastico, che bontà!

  • Reply
    Gio
    15 aprile 2013 at 9:49

    NO NO VIA IL PIUMONE!
    con un clime meravilgioso come lo scorso we io sono stato con le tshirt! 🙂
    sfincione stragoloso 😛

  • Reply
    Rifatte senza glutine
    15 aprile 2013 at 9:30

    bellissima ricetta
    apprezzata da tutte le Rifatte di questo mese

    grazie

  • Reply
    ღ Djallen ღ
    15 aprile 2013 at 9:18

    Ma possibile che siate già in estate lì? Dateci un poco di sole anche a noi.
    Per fortuna il tuo buonissimo sfincione ha colorato e riscaldato le nostre piovose giornate!!
    Buonissimo!!! Grazie.

    ciao Jé

  • Reply
    Stefania
    15 aprile 2013 at 8:22

    Avevo in programma di farlo anche io, ma alla fine ho ceduto alla golosità, e ho rifatto la tua torta di fragole. Va bene lo stesso???

  • Reply
    ricettesenzaglutine
    15 aprile 2013 at 7:30

    Ciao Stefania! Questa ricetta è stato un successo 🙂
    Grazie per avermela fatta scoprire!
    Buona giornata, Alessia

  • Reply
    Annalisa -Piccanti Sapori Speziati-
    15 aprile 2013 at 7:29

    22° che meraviglia..io mi accontento dei nostri primi 20°
    Ottimo lo sfincione!!!

  • Reply
    Raffaella Massa
    15 aprile 2013 at 7:13

    Prima passo da te biondissima Nigella del Gluten Free per ringrazioarti di questa ennesima golosa ricetta che hai condiviso con noi. Ho faticato a lasciarne un solo quadratino, troppo buono U Sfinciuni! Buona giornata

  • Leave a Reply