Carne/ Maiala effige/ Secondi

Nuggets di pollo per la notte prima degli esami

2 Luglio 2013
Nuggets di pollo, ovvero sia polpette di pollo - Cardamomo & co

 (Scroll down for English version. In questo post: Nuggets di pollo)

 
5 giorni prima degli esami, mattina.
Pargolo: “mamma, per gli orali mi voglio mettere la camicia bianca e i jeans, va bene?” (domanda
retorica, perché se quello ha deciso quello si mette anche se gliurlassi NO!)
mamma: “ok”
Pargolo: “me la lavi la camicia?”
(anche questa domanda retorica, in realtà vuole solo dire “LAVAMI LA CAMICIA)
Mamma: “Ok”
 
5 giorni prima degli esami, pomeriggio.
Mamma: “la tua camicia non è a lavare, me la dai, così te la lavo?”
Pargolo: “ma sì che è a lavare, nel mio armadio non c’è! Non è che è ancora da stirare?” (domanda
retorica per dire “uffa, non fai mai le cose in tempo!!!”)
Mamma: “ora guardo” (ma sono certa che non ci sia…) “no, non c’è, guarda bene nel tuo armadio, sarà
ben riposta e non la vedi” (ossia, “chissà dove l’hai buttataaccartocciata e non la vedi!”)
Pargolo: “no, non c’è proprio!” trionfante. “Non è che l’hai posata nell’armadio dei miei fratelli?” (alias “mamma sei fatta vecchia!”)
Mamma, titubante (so di essere fatta vecchia per davvero): “guarda!”
Pargolo, dopo qualche minuto: “non c’è!”
Mamma: “ora controllo io” (alias, smonto gli armadi, metto a posto il marasma e la trovo!)
 
4 giorni prima dell’esame, dopo molte ore a sistemare gli armadi dei pargoli.
Mamma: “la tua camicia non è da nessuna parte, sei sicuro di non averla prestata a qualcuno?”
Pargolo: “ma noooooo, me la volevo mettere per gli esami!” (alias “ma sei tutta scema?”)
Mamma: “in questa casa non c’è, guarda a casa a Palermo nel tuo armadio”.
Pargolo: “no, mamma, lì non c’è di sicuro. L’ho portata a Mondello, perché volevo metterla per gli
esami”.
Mamma: “visto che oggi pomeriggio vai a Palermo, vai a controllare!”
 
4 giorni prima dell’esame, sera.
Pargolo: “a casa, a Palermo, non c’è!”
Mamma: “hai controllato bene? Anche fra la biancheria sporca?”
Pargolo: “ma certo!”
 
3 gironi prima degli esami, mattina, dopo aver ricontrollato tutti gli armadi e i cassetti, la biancheria
sporca, il cestino di quella pulita, in frigo e anche nella dispensa, e la camicia non si trova.
Mamma: “Sicuramente la camicia è a casa a Palermo e tu non hai controllato bene. Oggi vai e controlla!”
Pargolo: “ma tanto non c’è, quindi cerca qui, bene tu!”
 
2 giorni prima degli esami.
Mamma: “hai controllato bene a Palermo?”
Pargolo: “certo che sì e non c’è!”
… mumble, mumble…
 
1 giorno prima degli esami, tardo pomeriggio, dopo aver ascoltato pargolo e amico del pargolo ripetere,
aver cucinato per i due nervosi della situazione, rimesso a posto, essere andata a Palermo per incontrare varie persone per il libro, vado a casa a cercare la camicia bianca.
Ovviamente la trovo nel cesto della biancheria sporca che da giorni chiedevo mi fosse portata per lavare i panni a Mondello…
La porto a Mondello e trionfante annuncio di averla trovata proprio dove avevo sospettato che fosse.
Il pargolo stressato mi chiede di lavarla e la mamma intenerita dal grande salto del figlio, lo accontenta.
La lavo, l’asciugo col phon e a mezzanotte e un quarto, vinta dal sonno, vado a dormire.
 
Mattina prima degli esami, ore 6,00 in punto, suona la sveglia.
Come uno zombie mi alzo, prendo lo stiratore, il ferro e comincio a stirare la camicia.
Arriva il pargolo e mi chiede: “ e i jeans dove sono????”
Alla domanda sono preparata: “sono lavati e stirati!”
Pargolo: “no, non sono nel mio armadio!”
Mamma: “guarda in quello dei tuoi fratelli…” e mentre lui si avvia, scappo a guardare nella cesta della roba da stirare.
NIENTE!
Perdindirindina!
Corro fuori per vedere se sono ancora stesi e prego che siano asciutti…
Ok, li ho trovati, sono asciutti.
Li stiro e li consegno al pargolo, che adesso è tutto lindo e stirato, senza l’orecchino al lobo (“che fa tanto musicista rap e se la commissione non apprezza il genere, sono fregato” -non è proprio il termine che ha usato, ma è per rendere l’idea-) ben pettinato e sorridente, pronto ad andare…
Mi vengono quasi le lacrime agli occhi… si è concluso un altro periodo della sua vita e adesso sta crescendo…. “MAMMAAAAAAAAAAAAA” un grido si eleva al di là del cancelletto.
Corro spaventata. “Che è successo?”
Pargolo. “Ti sei dimenticata di darmi i soldi per la colazione…”, “già…” penso io, “… e un bacio prima di andarmene!”
Forse non cresceranno mai!
P.s. SICURAMENTE non crescono mai!
 
E per i miei pargoli cucciolosi, con del pollo avanzato ho fatto delle polpette di pollo riciclate. Le ho chiamate nuggets, così loro le hanno mangiate più volentieri, perché d’altro canto si sa, i nomi “esotici” hanno sempre il loro perché!
 
Nuggets di pollo, ovvero sia polpette di pollo - Cardamomo & co
 
 
Nuggets di pollo riciclato
(ricetta senza dosi, nata a caso per far mangiare il pollo avanzato)
Pollo arrosto avanzato, spellato e dissossato
ricotta (anche di mucca)
1 uovo
un po’ di senape di Digione
un po’ di scalogno
sale, curry e paprika (o le spezie che preferite)
pangrattato di mais
Mettere in un frullatore tutti gli
ingredienti e tritate. Quindi formate delle palline e passatele nel
pangrattato. Mettete in forno a 180°, in una teglia coperta con un
foglio di carta forno, fino a doratura.
Servite con salse e verdure.
 
 
 
Recycled Nuggets
(without prescription doses, born at random to eat advanced chicken)
Advanced roast chicken, skinned and boned
cottage cheese
1 egg
a bit of Dijon mustard
a bit of shallot
salt, curry and paprika (or spices of your choice)
breadcrumbs corn
Put all ingredients in a blender and chop. Then roll into balls and coat in breadcrumbs. Bake at 180 °, in a pan covered with a sheet of parchment paper, until golden brown.
Serve with sauces and vegetables.

 

 

Vi è piaciuta questa ricetta? Restiamo in contatto, mettete MI PIACE alla mia pagina

 

 

 

oppure sul mio profilo Instagram

 

A presto
Stefania Oliveri
 
No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Glu-fri
    3 Luglio 2013 at 0:32

    Anche da me c´é a caccia alla camica della divisa, o la gonna, persino la giacca…….e non é che puó mettere un'altra cosa eh….
    Si non cresceranno mai…e anche io faccio i nuggets riciclati che tutte le amiche di mia figlia amano alla follia…insomma siamo due palermitane con vite parallele.
    Adesso provo i tuoi di nuggets!
    Bacioni…

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    mimma
    2 Luglio 2013 at 20:04

    la tua ironia, gradevole e garbata è un'ottima compagnia!!!! bravissima!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    cosebuonediale
    2 Luglio 2013 at 19:36

    Il tuo racconto è la fotocopia dei giorni che hanno preceduto l'esame del mio pargolo (orali sostenuti venerdì scorso). Mi sono pure commossa.
    Ma quanto sono cuccioli??

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Anonimo
    2 Luglio 2013 at 16:29

    Interessanti!
    Non ho più bimbi piccoli ma, le sfiziosità piacciono a tutti. Pangrattato di mais? Il pane con farina di mais?
    Grazie, complimenti e buona serata Anna

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Sabrina
    2 Luglio 2013 at 15:09

    sarà un successone e per premio, mousse di mortadella di zia sabri! bacialo con lo schiocco.
    ciao!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    enza accardi
    2 Luglio 2013 at 11:13

    Ciao Stefania, le polpette o Nuggets sembrano ottime davvero, ma la storia del "pargolo" e della camicia mi ha fatto sorridere davvero tanto….. !! Consolati, non sei la sola…. sapessi quante volte i miei uomini danno a me colpe che non ho? Ho la fama della sbadatella e quindi tutto ciò che succede a casa di conseguenza è colpa mia…… Grazie per la dritta sui Nuggets, ottima alternativa per un pasto stuzzicante e allegro allo stesso tempo. Un bacio. Enza

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    TataNora
    2 Luglio 2013 at 11:08

    Che anssssssiaaaaaa…. Ma non è che la maglia di Snoopy di Andrea ed il suo giubbino double face sono anche loro a Palermo nella tua cesta?
    Io ho rivoltato la casa e non ho trovato nulla…. eppur da soli non hanno camminato..
    Scherzi a parte, metà della mia vita è persa a cercare qualcosa che è sparito per casa…. ultimo disperso il cannello che finalmente mi sono decisa a comprare… puuuuufffff svanito!
    Belle le tue nuggets, mi sa che le farò per i miei XY che amano le polpette in tutti i modi e che *rognano* per smaltire il pollo arrosto le volte che insistono per acquistarlo e poi lo spizzicano appena.
    Baci e goditi Mondello.
    Nora
    PS Incrocio le dita per il tuo esaminando…. :-*

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Anna Luisa e Fabio
    2 Luglio 2013 at 8:16

    ahahah meno male che alla fine tutto sia andato per il meglio, in bocca al lupo a lui per l'esame.
    ricordo ancora benissimo tutto il periodo della mia preparazione.
    Stuzzicanti questi nuggets!

    Fabio

    No votes yet.
    Please wait...
  • Leave a Reply