Dolci/ Light

Biscotti alle nocciole con glassa al cioccolato! Buonissimi anche senza!!!

Biscotti alle nocciole con glassa al cioccolato
Da quando fare i biscotti, è considerato uno sport estremo?

Forse da quando si è capito che si rischia di finire i biscotti prima ancora di intingerli nel cioccolato.
E che biscotti, poi?
Biscotti che pensavo dovessero non piacere a nessuno.
Insomma, si sa, tutte quelle ricette senza…
E invece li ho dovuti difendere con tutta la mia forza! Anzi, armata di un coltellaccio…
Questi biscotti, per l’appunto, sono senza glutine (ok, su questi schermi, orami ci siete abituati), senza zucchero (a questo siete abituati molto meno!), senza burro (BISCOTTI SENZA BURRO??? IM POS SI BI LE!),  senza latte e senza lievito.
C’è rimasto qualcosa, vi starete domandando?
Certo che c’è rimasto qualcosa e non è solo la voglia dei biscotti.
Innanzitutto c’è una farina speciale, quella di nocciole, le cui nocciole vengono direttamente dalla  piemontesissima Tonda Gentile Prelibata senza pellicina, gentilmente regalata, dopo una delle presentazioni del mio libro! (ah, la notorietà!)
E già solo questo basterebbe per farne dei biscotti extra, come extra è stata chi me le ha regalate con tanto amore.

biscotti-di-nocciole-2231 Cardamomo e co

biscotti alle nocciole

L’uovo, l’unico che c’è, è biologico del contadino che li porta ogni domenica al mercatino vicino casa mia, dove gli agricoltori e gli allevatori incontrano direttamente gli acquirenti.
Lo sciroppo di agave viene direttamente … dal negozio (ma uno di quei negozi di cui parlavo ieri), così come la farina di riso integrale, e la vaniglia è una vaniglia extra bourbon.
Insomma tutti prodotti di primissima qualità, che fanno lievitare un tantino il prezzo, ma vi assicuro che se il risultato è quello di vederli finire prima ancora di un fiat, vi ripagherà dei costi sostenuti!

biscotti-di-nocciole-2235-b2

biscotti alle nocciole

Questi biscotti li dedico con tanto amore alla mia amica Patty!


Biscotti di nocciola (l’idea parte da qui)

275 g di nocciole Tonda Gentile Prelibata senza pellicina
70 g di farina di riso integrale Baule Volante (certificata senza glutine)
1/4 cucchiaino di sale
1 uovo codice 0 (bio)
4 cucchiai di sciroppo di agave
1 cucchiaino di vaniglia
1 cucchiaino da tè di olio di mandorle dolci (insapore)
 
Preriscaldate il forno a 170 °C. 
Distribuite le nocciole su una placca e lasciate cuocere per 10 minuti, mescolandole ogni tanto.
Quindi togliete dal forno e lasciatele raffreddare per un paio di minuti.
Trasferite le nocciole in un robot da cucina e riducete in farina (anche grossolana)
In una ciotola grande unite la farina di nocciole, la farina di riso e il sale .
Aggiungete l’uovo, lo sciroppo d’agave, olio di mandorle e l’estratto di vaniglia e impastate.
Mettete in frigo per un quarto d’ora, circa.
Nel frattempo, foderate una teglia con carta da forno e riempite una ciotola con dell’acqua (vi sarà necessario, di tanto in tanto bagnare le dita prima di maneggiare la pasta).
Togliete la pasta dal frigo, e cominciatela a stendere, poco per volta, meglio se con un matterello in silicone. Quindi con un coppa pasta o un bicchiere, una tazza, ritagliate dei biscotti a forma di cerchio.
Cuocete in forno a 180 °C per 11-12 minuti (ma guardateli a vista, perché ogni forno è diverso), e lasciate raffreddare completamente su una griglia.
Quindi sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria (o nel microonde – a 450W per un minuto e poi mescolate e fate andare per un altro minuto) e immergete ogni biscotto nel cioccolato fuso fino a coprirne metà .
Lasciate a sgocciolare il cioccolato in eccesso e poi mettete sulla carta forno, fino a quando non si asciughino completamente.
 
Suggerimenti:
– se non volete sprecare troppo cioccolato, aiutatevi con una spatolina o un coltello (lo stesso che serve per difenderli) e togliete il cioccolato in eccesso;
– conservate in un contenitore in metallo e purtroppo non so dirvi quanto durino…

E con questa ricetta partecipo al Contest di Patty di Andante con Gusto È senza? È buono! in collaborazione con Cose dell’altro pane, nella sezione Pasticceria da tè

 

 
 
Hazelnut cookies 
275 g of  hazelnuts without skin
70 g of brown rice flour (certified gluten-free )
1/4 teaspoon salt
1 egg code 0 ( bio)
4 tablespoons agave syrup
1 teaspoon vanilla
1 teaspoon of sweet almond oil (tasteless)
 
Preheat oven to 170 ° C.
Spread the hazelnuts on a baking sheet and roast in the oven for 10 minutes, stirring occasionally.
Then remove from the oven and let them cool for few minutes.
Transfer the hazelnuts to a food processor and grind into flour (even coarse )
In a large bowl add hazelnut flour, rice flour and salt.
Add egg , agave syrup, almond oil and vanilla extract and mix .
Place in the fridge for at least 15 minutes.
Meanwhile, line a baking sheet with parchment paper and fill a bowl with water (wet your fingers before handling the dough) .
Remove the dough from the fridge, roll out and cut out cookies in the shape of a circle.
Bake at 180 ° C for 11-12 minutes ( don’t move from the oven, because every one is different) , and let cool completely on a rack .
Then melt the chocolate in a double boiler (or in the microwave – to 450W for a minute, then stir and let go for another minute). Dip each cookie into the melted chocolate to cover up half.
Let the excess chocolate to drip off and then place on parchment paper, until they are completely dry .
 
 
A presto
Stefania Oliveri
 

You Might Also Like

21 Comments

  • Reply
    Leena Sacco
    25 marzo 2014 at 13:22

    Il cardamomo mi ricorda tante belle cose 🙂
    Ti ho scelta per la consegna di un premio, vieni a dare un'occhiata
    http://kioskodifruttidibosco.blogspot.it/2014/03/premio-ricevuto-versatile-blogger-award.html

  • Reply
    Mary Di Gioia
    25 marzo 2014 at 11:18

    mi piacciono assaiiiiiii e chissà che profumino 😛

  • Reply
    la signorina pici e castagne
    25 marzo 2014 at 8:42

    questi biscotti piacciono moltissimo anche a me, perchè usi il succo d' agave al posto dello zucchero e per me ha un più basso indice glicemico : )))
    poi le nocciole io le mangio a manciate letteralmente…
    brava signora mia!!!
    bacio!

  • Reply
    Winnie
    24 marzo 2014 at 19:12

    These look absolutely fantastic!!
    2 of my nephews are gluten-free and they'd love them
    Thanks 🙂

  • Reply
    Chiara Setti
    24 marzo 2014 at 18:37

    con questi superingredienti…ti credo siano buonissimi!!!

    • Reply
      Forno Star
      24 marzo 2014 at 22:03

      Effettivamente la qualità degli ingredienti fa sempre la differenza!

  • Reply
    lavvocatonelfornetto
    24 marzo 2014 at 18:31

    Che c…o essere capitata a casa tua proprio nel momento che li sfornavi!

    • Reply
      Forno Star
      24 marzo 2014 at 22:02

      Appunto… dopo qualche minuto non ce n'erano più! 😉

  • Reply
    Mirtilla
    24 marzo 2014 at 15:14

    buonissimi eccome, guarda che spettacolo!!

  • Reply
    paola
    24 marzo 2014 at 14:16

    mi piacciono molto i preparati dolci senza i vari ingredienti che potrebbero sembrare essenziali anche se non ho intolleranze, i tuoi biscotti mi richiamano li devo fare obbligatoriamente,grazie e felice settimana

    • Reply
      Forno Star
      24 marzo 2014 at 22:02

      Anche a me piacciono i senza… ma con tanto sapore! 😉

  • Reply
    m4ry
    24 marzo 2014 at 13:59

    Ahahahaha…ti illudevi che non li volesse nessuno ! Avresti dovuto difenderli anche da me ! Hanno un aspetto super 🙂 Buon pomeriggio !

    • Reply
      Forno Star
      24 marzo 2014 at 22:00

      Mi illudo sempre che facendoli con ingredienti sani, non piacciano a nessuno… ma non è così! 😉

  • Reply
    An Lullaby
    24 marzo 2014 at 11:57

    Sembrano deliziosi, friabili e croccanti! Questa ricetta mi ha davvero incuriosito! Sono sicura che a casa mia durerebbero 15 minuti ^_^ Poi sono anche sani… 🙂

    • Reply
      Forno Star
      24 marzo 2014 at 22:00

      Ecco, che almeno durino 15 minuti! 😉

  • Reply
    Simona
    24 marzo 2014 at 11:51

    Argh…quell'uovo che peccato!
    Ma rimangono davvero golosi e mi intrigano…e complimenti per la prefazione, mi hai fatto morire!

    Un abbraccio
    Simo

  • Reply
    lacucinadellacapra
    24 marzo 2014 at 7:55

    Ciao Stefania, purtroppo non posso inserire la tua ricetta perchè contiene le uova, mi spiace. Spero comunque che parteciperai un'altra volta 🙂 buona giornata! Carla

    • Reply
      Forno Star
      24 marzo 2014 at 8:03

      Scusa, mi ero dimenticata dell'uovo :/

    Leave a Reply