Antipasti/ Autunno/ Inverno/ Produttori

Vellutata di lattuga con ricotta fritta e popcorn di amaranto e sono un po’ fanatica…

Vellutata di lattuga con ricotta fritta e popcorn di amaranto

I produttori d’olio d’eccellenza, grazie all’Associazione Città dell’Olio, hanno ricominciato a mandarci l’olio, per testarlo e apprezzarne (o meno) le caratteristiche. 

Da quando abbiamo intrapreso questa avventura, devo dire che ho cominciato davvero a capire le differenze fra i vari oli.
Prima pensavo che fossero tutti brutti tranne quello di Castelvetrano, che prendevamo noi.
Poi, assolutamente in maniera empirica, ho cominciato ad assaggiare gli oli delle altre regioni e ho scoperto che erano solo diversi, non cattivi, anzi buonissimi, ma in maniera diversa da quello di Castelvetrano.
Ed ogni olio che ho ricevuto è stato una scoperta continua.
Da quando poi abbiamo fatto il corso, tenuto dall’ONAO, ho cominciato ad assaggiare l’olio in maniera diversa.
Scoprire quell’aroma particolare, quel determinato gusto, risalire ad un ricordo, scoprire un odore e un sapore conosciuto altrove, diventa quasi una caccia al tesoro riservata non solo alle nostre papille gustative, ma anche ai nostri occhi, al naso e quindi anche al nostro cervello.
E sebbene ogni olio sia diverso dall’altro, è bello quando si capisce che quell’olio viene proprio da quel territorio o da un altro.
Insomma, proprio come per i vini, il gusto, l’olfatto, la vista servono a capire l’olio che stiamo assaggiando e quando si assaggiano degli oli così buoni, come quelli che ci hanno mandato finora, è difficile tornare indietro, se non impossibile, e accontentarsi di oli qualsiasi.
Stavolta è toccato ad un olio pugliese, della provincia di Andria, l‘olio extravergine d’oliva Corona delle Puglie.
Mio marito, ormai, mi prende in giro e pensa che io sia diventata “fanatica”. Così, quando è arrivato quest’olio, ha aperto lui la confezione, l’ha messo in un bicchiere e poi me l’ha fatto gustare senza farmi vedere l’etichetta, pensando di prendermi in castagna… In castagna, l’ho preso io, perché ho subito capito che si trattava di un olio pugliese…
Insomma di vino non ne capisco niente, ma ormai l’olio non ha più segreti per me (ok, forse ha ragione mio marito è un po’ fanatica lo sono per davvero!)Per questo olio DOP ho scelto una ricetta delicata, dove il sapore dell’olio a crudo potesse essere determinante, visto che l’olio in questione è davvero ricco di sapore, è intenso e fruttato, ma con la minima nota di acidità. In questa maniera, un antipasto delicato diventa denso di significato grazie all’aroma intenso dell’olio che diventa il vero protagonista del piatto.

Vellutata di lattuga con ricotta fritta e popcorn di amaranto

Vellutata di lattuga con ricotta fritta e popcorn di amaranto

 
Vellutata di lattuga con ricotta fritta e popcorn di amaranto

Per la vellutata
1 mazzo di lattuga romana (cioè quella tenera e rotonda)
1 carota
1 cipolla
1 scalogno
olio extravergine d’oliva Corona delle Puglie
sale

Per la ricotta fritta
250 g di ricotta fresca di pecora
1 uovo
olio evo
sale e pepe

per i popcorn di amaranto
2 cucchiaini di amaranto in grani

Vellutata
Lavate la lattuga e tagliatela a strisce.
Lavate anche le altre verdure, pelatele e tagliatele, anche grossolanamente.
In una casseruola dai bordi alti, mettete due cucchiai di olio e fate soffriggere a fuoco basso la cipolla, la carota e lo scalogno.
Quindi aggiungete la lattuga e abbastanza acqua fino a coprire la lattuga.
Fate cuocere per circa 15 minuti circa.
Quindi frullate fino a ridurre il tutto in una purea.

Ricotta fritta
Il giorno prima fate scolare la ricotta. Più asciutta sarà, più facile sarà tagliarla della forma che voi volete.
Quindi sbattete un uovo e condite con sale e pepe.
Tagliate la ricotta della forma che desiderate e mettetela a bagno nell’uovo.
Scolate e fate cuocere in padellino con dell’olio. Girate anche dall’altro lato e quando è pronta scolatela su un foglio di carta assorbente.

Popcorn di amaranto
Fate riscaldare bene un padellino. Quindi aggiungete i semi di amaranto e coprite con un coperchio. Li sentirete scoppiettare proprio come i popcorn.

Assemblaggio
In un piatto fondo mettete la vellutata ben calda, quindi adagiate 3 pezzi di ricotta, spolverizzate con il popcorn di amaranto e condite con un filo di olio d’oliva a crudo.

Servite, con le chiacchiere facilissime, il cui sapore è molto neutro.

Questa ricetta fa parte di una raccolta di ricette bimensile, dedicate al nostro buon olio d’oliva promossa dall’Associazione Città dell’Olio.

 


Questa settimana le mie amiche hanno preparato:

– Cacciuccio di ceci alla senese di Patty, Andante con Gusto
– La finta genovese di Teresa, Scatti Golosi
Torta rustica con finocchietto selvatico e cipolla di Tropea di Sabina, Cook’n’Book

E con questa ricetta partecipo al 100% Gluten Free (Fri)Day (usate questo hashtag #GFFD su twitter).

A presto
Stefania Oliveri

No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

9 Comments

  • Reply
    Peanut
    8 Marzo 2014 at 17:16

    ecco, alla lattuga cotta proprio non ci avevo mai pensato..chissà perchè è usanza saltare radicchio, scarola eccetera ma non la lattuga. ecco, tu mi hai proprio fatto venir voglia di assaggiarla! il tocco degli amaranto pops è davvero originale, un'alternativa interessante ai classici crostini (che comunque io non metto mai!)
    proverò, proverò! un abbraccio e a presto

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    feelfreeglutenfree
    8 Marzo 2014 at 9:52

    riproverò a fare questi benedetti pop corn di amaranto: non mi vengono mai!!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    faustidda
    7 Marzo 2014 at 19:26

    Hai ragione, Stefania, quando un olio è così buono come questo pugliese è d'obbligo valorizzarlo al meglio ed è a crudo che gli olii danno il meglio di sé diventando i protagonisti. Bella l'idea dell'amaranto scoppiettante; questi pop corn alternativi li devo assolutamente provare anch'io!
    A presto

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Mary Di Gioia
    7 Marzo 2014 at 18:45

    concordo co anna Lisa,modestamente tutto ciò che produce la Puglia è buonissimo (sono di parte)….poi..la ricotta fritta mai provata e mi sa che è arrivato il momento giusto di farlo…grazie Stefy bella ricetta :*

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    ricettesenzaglutine
    7 Marzo 2014 at 12:27

    Adoro i popcorn di amaranto…me li faccio spesso ma così non li ho mai provati 🙂 Grazie della bella ricetta!
    Ciao,
    Alessia

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Anna Lisa
    7 Marzo 2014 at 10:47

    Solo tu! I popcorn di amaranto!!!!!
    Comunque mia cara…tutto ciò che proviene dalla Puglia è unico 😉
    (io non sono fanatica per niente!)

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Mirtilla
    7 Marzo 2014 at 9:50

    delicatissima!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Ale
    7 Marzo 2014 at 9:23

    ma è davvero bella questa vellutata, che fantasia cara Stefy!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Ilaria Agostini
    7 Marzo 2014 at 8:54

    Qui c'è da provare tutto dalla vellutata alla ricotta fritta che non ho mai provato e poi le tue chiacchiere sono uniche 😉

    No votes yet.
    Please wait...
  • Leave a Reply