Autunno/ estate/ Inverno/ Maiala effige/ Primavera/ Secondi

Tacchini… in fuga!

(Tacchino al forno light)

La tradizione è stata rispettata.

Mantenere vive le tradizioni, che siano nuove o radicate, non ha importanza.

La tradizione è tradizione e la nostra famiglia non fa eccezione.

Anzi devo dire che ci si è pure impegnati a fondo per rispettarla.

Mica pizza e fichi!

Perché lui è bravo. Tanto bravo! Lo sapete, no?

Però, si è impegnato a fondo. Ha voluto a tutti i costi rispettare la tradizione familiare e come il pargolo n. 1, suo fratello, ha confermato i 13 punti di credito per l’esame finale.

Mica era facile!

Avrebbe potuto riceverne 14, bastava solo un soffio!

E invece, no.

Si è impegnato a fondo e ce l’ha fatta! 

Allo scritto (di matematica) invece si è superato.

E chi segue le disavventure di una madre disperata, su FB, sa bene della ricerca mattutina dell’ultimo minuto della calcolatrice… perché dopo solo 13 anni che ogni santo giorno gli ho ripetuto, come un disco rotto, di preparasi lo zaino il giorno prima, ovviamente il giorno prima degli esami non poteva rompere anche con questa tradizione.

E così dopo varie imprecazioni, anche in lingue straniere (la dimostrazione che le lingue le sa e che il prof di inglese ha torto…), contro la povera e derelitta signora delle pulizie, e quindi anche contro di me che ho avuto l’ardore di assumerla, e dopo una telefonata alla suddetta perché, una madre, crede sempre al suo pargolo (e fa male, no, malissimo!) e aver appreso che il portacolori e anche la calcolatrice non li vede da tempo, è andato a scuola senza, per affrontare il compito di matematica dell’esame di “maturità” (mai più inadatto fu questo termine) del liceo scientifico!

E ora non ci resta che attendere gli orali, per vedere quali altre mirabili gesta ci aspettano!

Tacchino al forno cardamomo and co 3080

Ricetta light, facile e da fare al forno, giusto per scaricare un po’ la tensione… munitevi di una scure un coltellaccio ben piantato e brandite il povero tacchino…che non è bello, ma è sempre meglio che il vostro pargolo!

Tacchino con pomodorini al forno

Una ricetta facile, light e gluten free, ma piena di gusto
Preparazione 10 minuti
Cottura 30 minuti
Porzioni 2
Autore Stefania Oliveri

Ingredients

  • 1 cosciotto di tacchino
  • 1 grappolo di pomodorini
  • 2 cipolle
  • rosmarino
  • olio extravergine d'oliva
  • sale

Istructions

  1. Lavate il cosciotto sotto l'acqua corrente e tagliatelo (con dei colpi) a fette con un coltellaccio.
  2. Sbucciate le cipolle e affettatele.
  3. Mettetele sulla teglia e sopra adagiate il cosciotto.
  4. Lavate i pomodorini e talgiateli a metà e metteteli nella teglia.
  5. Salate, oliate e cospargete con rosmarino.
  6. Mettete al forno a 180° per 30 minuti circa.

Note

Ricetta naturalmente priva di glutine

Con questa ricetta partecipo al 100% Gluten Free (Fri)Day, qui

ilove-gffd

E siccome è anche una ricetta light, entra di diritto nella mia raccolta Happy caLOWries

Happy-CaLOWres-Cardamomoco

 

Vi è piaciuta questa ricetta? Restiamo in contatto, metti MI PIACE alla mia pagina

 

 

 
No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    Leti-Senza è buono
    20 Giugno 2015 at 20:21

    Ogni volta che leggo i tuoi post, hai il potere di rubarmi un sorriso! Questa volta però, il post era tragicomico! Coraggio, Stefania, sii fiduciosa nei confronti del tuo pargolo un po’ disordinato! Magari agli orali farà una splendida figura! 😀 In bocca al lupo!!!
    Baci, Leti

    No votes yet.
    Please wait...
    • Reply
      Stefania FornoStar Oliveri
      21 Giugno 2015 at 2:14

      Ho i miei dubbi… ma spero di sbagliarmi 😉

      No votes yet.
      Please wait...
  • Reply
    Fabiana
    19 Giugno 2015 at 23:46

    Yuppieee….quanti ricordi per me!!!!
    Giusto 10 annifa mia figlia affrontava la sua maturità, scientifica come ” la vostra”!
    Purtroppo non mi potevo permettere tante domande nè offrirle alcun sostegno( e per un po’ mi sono sentita una cacca), però la giovine che al mattino andava in aula ed il pomeriggio fino a sera andava a lavorare in un negozio è uscita con il massimo dei voti e della nostra soddisfazione.
    La sua è venuta dopo e poco ha avuto a che fare con la mia.
    Ha messo lo zaino in spalla e si guadagna da allora la pagnotta, ovunque si trovi.
    La vita è anche questa…..accettare che i nostri piani siano stravolti e che ci creino turbamenti, tavolta molti..
    La felicità invece è sapere d’aver cresciuto un figlio autonomo e capace anche se non l’hai potuto aiutare mai!!

    No votes yet.
    Please wait...
    • Reply
      Stefania FornoStar Oliveri
      22 Giugno 2015 at 8:27

      Be’ sarà difficile ottenere il massimo per lui… ma la prendo con filosofia e mi approprio della frase di CHiambretti “comunque vada, sarà un successo” 😉

      No votes yet.
      Please wait...
  • Reply
    Angela
    19 Giugno 2015 at 13:52

    Come, la maturità??
    Miiiii come crescono!
    Incrocio le dita per gli esami e prendo un pezzo di tacchino, che tanto in questo periodo posso mangiare solo proteine 🙁

    No votes yet.
    Please wait...
    • Reply
      Stefania FornoStar Oliveri
      19 Giugno 2015 at 15:35

      Angela questo è il pargolo n. 2… in contemporanea il pargolo n. 3 fa gli esami di terza media …

      No votes yet.
      Please wait...

    Leave a Reply