Autunno/ Dolci/ Inverno/ Primavera/ Stagioni

Siate clementi…ne!

Se fai i macarons una volta, e ti vengono anche discretamente, il mood ti prende e non ti lascia più.

Così, imparando dagli errori, e cercando di nigellizzare anche i macarons (a proposito avete mai visto i suoi? Io in confronto sono Monsieur Pierre Hermè in persona), li ho rifatti. Non ho perso tutto il tempo che ho impegato l’altra volta, e adesso, quasi quasi vorrei rifarli anche una terza e una quarta volta.

Ovviamente ho sbagliato qualche altra cosa… però, la soddisfazione è stata massima.

Insomma anche se l’aspetto ancora non è il massimo, il sapore era eccellente, quindi siate clementi, alla terza prova saranno perfetti, sotto ogni punto di vista.

Stavolta ho voluto provare l’originale proposta di Re-cake e cioè con il cioccolato profumato con le clementine, perché dovevo abbinarli con un caffè Colombia, (servito sia in brewing che per espresso) durante la colazione/degustazione di caffè da Accademia Histo Caffè in collaborazione con Gluten Free Travel and Livingofferta a 5 food blogger associati di Gluten Free Travel and Living e a 5 giornalisti del settore. Senza modestia, anche questo abbinamento è stato perfetto! 

Macarons alla clementina 4971

 

Macarons con crema al cioccolato alle clementine
Deliziosi dolcetti fatti con mandorle e meringa con un ripieno al cioccolato aromatizzato alla clementina
Write a review
Print
Prep Time
40 min
Cook Time
14 min
Prep Time
40 min
Cook Time
14 min
Ingredients
  1. Per la ganache cioccolato clementina
  2. 150 gr di cioccolato fondente
  3. 100 gr di panna fresca liquida intera
  4. 3 clementine, (1 per recuperare la scorza, 2-3 per il succo di frutta)
  5. Per i macarons (ricetta di Pierre Hermé)
  6. 150 g di zucchero semolato
  7. 150 g mandorle tritate
  8. 150 g di zucchero a velo
  9. 55 g + 55 g di albume a temperatura ambiente
  10. 37 g di acqua
  11. la punta di un coltello di colorante arancione (io giallo e rosso)
  12. Scorza, grattugiata finemente, di una clementina
Instructions
  1. Stavolta, ho seguito il consiglio di Re-cake, e ho iniziato preparando la ganache, così ha avuto tutto il tempo di raffreddarsi e non sporcare i macarons.
  2. In una piccola casseruola, scaldate la panna, con la buccia della clementina, e fate riposare per una mezz'oretta, coprendo il pentolino. Filtrate la panna e fate riscaldare di nuovo, facendo attenzione a non farla bollire, spegnete il fuoco e mettete il cioccolato, precedentemente tritato o le goccine. Prima di mescolare, lasciate passare un minuto a questo punto iniziate a mescolare delicatamente. Spremete le clementine e aggiungete il succo al cioccolato e mescolate.
  3. Versate la ganache in un piatto e mettete una pellicola a contatto. Lasciate riposare almeno un'ora.
  4. Preparazione dei macarons
  5. Preparate il TPT (tant pour tant) ovvero la miscela in parti uguali di zucchero a velo e farina di mandorle, setacciandolo bene per almeno 2-3 volte farina di mandorle insieme allo zucchero a velo in una ciotola. O altrimenti fate come me, nigellizzando la cosa, e mettete tutto dentro il Bimby e frullate per alcuni minuti alla massima potenza.
  6. In un pentolino mettete lo zucchero e l’acqua e portate ad ebollizione fino a quando diventa uno sciroppo. Appena raggiunge i 115°C, spegnete e versate, a filo, sugli albumi (i primi 55 g) che avrete cominciato a battere, e montate per almeno 10 minuti, in planetaria.
  7. Nella ciotola dove avete precedentemente preparato il TPT, unite gli altri 55 g di albumi. Inserite la scorza grattugiata della clementina e i colorant (quelli in pasta sono migliori perché si amalgamano meglio, ma vanno bene anche quelli in polvere) quindi mescolate per amalgamare.
  8. Adesso inizia la fase di MACARONAGE.
  9. Usando una spatola morbida incorporate prima una piccola quantità di meringa al composto, quindi aggiungete un altro po' di meringa e mescolate, infine aggiungete tutta la meringa, mescolando dal fondo verso l’alto e dai bordi verso l’interno del recipiente.
  10. Questo passaggio è Importantissimo, mescolando andremo a rompere un pochino la meringa per ottenere un composto liscio, omogeneo e un pochino fluido, ma non liquido, mi raccomando! Stavolta ho lasciato l'impasto un po' troppo solido, la prossima volta devo smontare un po' di più la meringa, tanto che alcuni macarons mi sono venuti con la punta. Se dovesse succedere, bagnatevi l'indice e premete la punta.
  11. Il passaggio successivo è il POCHAGE. Inserite il composto in una sacca da pasticceria con bocchetta di 6 o 8 mm. In un foglio di carta forno tracciate dei cerchi distanziandoli tra di loro. Quindi girate il foglio di carta e riempite con il composto.
  12. L'ultimo passaggio è il CROUTAGE e cioè il riposo che serve per far sì che il guscio si secchi un pochino per permettere in cottura la formazione del classico collarino.
  13. Ci vuole almeno un’ora, in ogni caso, capirete che sono pronti per la cottura quando sfiorandoli leggermente la pasta non si attaccherà al dito.
  14. A questo punto infornateli a 150° per 14 minuti. Quindi sfornateli e, con attenzione, spostate la carta forno togliendola dalla placca. L’ideale sarebbe appoggiarla su un piano freddo, per favorire meglio il distacco. Caso mai aiutatevi con una spatola.
  15. Riempite una sac a poche con la ganache e farcite un guscio di macaron e chiudete con un altro guscio.
Notes
  1. Se la ganache è troppo dura mettetela qualche secondo al microonde e mescolatela bene e poi inseritela nella sac à poche.
Adapted from Re-cake
Adapted from Re-cake
Cardamomo & Co. http://www.cardamomoandco.it/
Macarons alla clementina 4974

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Italia-Svezia anche in cucina: 100% Gluten Free (Fri)Day
    17 giugno 2016 at 14:00

    […] scorso, nessun patriottismo, ha portato a votare in maniera imparziale fra il Pastrami rumeno e i Macarons francesi, e ha visto la vittoria dei Macarons sul Pastrami, pronostico che si è avverato anche sul […]

  • Reply
    Europei e 100% Gluten Free (Fri)Day
    10 giugno 2016 at 14:00

    […] E io per la Francia metterò in campo i Macarons. […]

  • Reply
    Barbara
    17 dicembre 2015 at 23:13

    Stefania, complimenti, sono perfetti!
    Barbara.

  • Reply
    Paola
    17 dicembre 2015 at 21:54

    Ci ho provato una sola volta e dopo il fallimento ho deposto le armi (e la sac-a-poche) e ho deciso che me li sarei goduti in pasticceria 🙂 A vedere il tema Re-cake ammetto che la tentazione di riprovarci c’è stata. Peccato avere troppo poco tempo per provarci, altrimenti chissà 🙂 Intanto a te sono venuti benissimo, altroché 🙂

  • Reply
    manuela
    17 dicembre 2015 at 18:01

    Ciao Stefania. I tuoi macarons sono davvero belli, altro che imperfetti. Io ho provato un paio di volte a farli ma sono stati un disastro totale, sembravano amaretti ma più gommosi. ho giurato che non avrei più perso tempo a farli. Ma vedendo i tuoi e leggendo la ricetta mi è venuta di nuovo voglia di provare. Fai sembrare tutto così facile. Provo poi ti dico, ma non assicuro nulla.
    Ciao a presto. Manuela.

    • Reply
      Stefania FornoStar Oliveri
      18 dicembre 2015 at 15:41

      No, guarda, la ricetta di Re-cake è perfetta. Segui ogni passaggio e non possono non venirti <3

  • Reply
    saltandoinpadella
    16 dicembre 2015 at 15:59

    Io non li ho mai fatti, ho cercato di stare alla larga dal “trip macarons”. Non so perchè dici che hai fatto qualche errore, a giudicare dalle foto sono perfetti, altro che Hermè

  • Reply
    Manuela
    16 dicembre 2015 at 15:30

    Stefy … ti sono venuti una meraviglia! !! Sono bellissimi! Cavoli… che invidia! troppo brava!

  • Leave a Reply