Dolci/ Inverno/ Lievitati/ Stagioni

I miracoli di Natale

24 Dicembre 2015
Panettone senza glutine a biga - Cardamomo & co
(Panettone senza glutine a biga con farina Dallagiovanna)
 
Questo sarà natale delle prime volte.
Il primo natale senza lavastoviglie e se un tempo la cosa mi avrebbe mandato in panico, ora mi sembra che sia tutto a posto e anche questo è la prima volta che capita.
Il primo natale con Ginger e Flo, la gattina trovatella a gennaio e il canone trovatello a settembre. Per Paprika, invece sarà il primo natale in compagnia!

Il primo senza il mio pargolo n.2 che, ormai, abbiamo perso definitivamente e lo passerà con la sua ragazzina.
Il primo natale in cui non mi dovrò portare il mio cibo da casa, e tutti mangeremo le stesse cose.
E sarà il primo Natale del panettone fatto da me e mangiato il 26 insieme a tutti gli altri…
 
I miracoli arrivano e di solito a Natale.
 
Auguri a tutti voi!
 

 

Panettone senza glutine 5108

Panettone senza glutine a biga – Cardamomo & co

 
La ricetta è di Olga Botta, ed è diversa da quella dell’anno scorso.
Dopo un poco di esperienza ho capito alcune cose e penso che potrei rifarlo anche cambiando farina… penso.
Nel frattempo voglio ringraziare Sonia, perché senza di lei questo panettone non sarebbe stato possibile!
In ogni caso, per adesso mi gusterò questo, ma siccome le feste non sono ancora finite, chi lo sa che un altro panettone entro il 6 gennaio non arrivi?
  
 
Panettone senza glutine 5144

Panettone senza glutine a biga – Cardamomo & co

 

Panettone senza glutine a biga con farina Dallagiovanna

Volete assaggiare un panettone senza glutine che sia degno di questo nome?
Autore Stefania Oliveri

Ingredients

  • per un panettone da 1 kg
  • Per la biga
  • 100 g di farina per dolci lievitati Dallagiovanna
  • 100 g di acqua fredda temperatura ambiente
  • 4 g di lievito di birra fresco
  • Per il primo impasto
  • tutta la biga
  • 216 g di farina per dolci lievitati Dallagiovanna
  • 1 uovo intero + 1 albume
  • 80 g di zucchero semolato
  • 100 g di acqua
  • 84 g di burro morbido a temperatura ambiente
  • Per il secondo impasto
  • Tutto il 1° impasto
  • 88 g di farina senza glutine per dolci lievitati Dallagiovanna
  • 70 g di zucchero
  • 2 uova intere
  • 4 g di sale
  • 30 g di miele
  • 33 g di acqua
  • 84 g di burro
  • 110 60 g di uvetta sultanina ammollata asciugata ed infarinata (con la farina di riso)
  • 50 g di arancia candita omessa e, al suo posto, ho aggiunto 3 cucchiaini di pasta di arancia
  • la scorza grattugiata di 1 arancia e mezza
  • la scorza grattugiata di 1 limone e mezzo
  • i semini di una bacca di vaniglia

Istructions

  1. Cominciate con la Biga
  2. Sciogliete il lievito nell'acqua e unite la farina setacciata e mescolate con una forchetta.
  3. Tappate la ciotola e lasciate lievitare a temperatura ambiente da un minimo di 12 ore ad un massimo di 18 circa (io circa 13 ore).
  4. Primo impasto
  5. Togliete dal frigo il burro almeno 2 ore prima di cominciare.
  6. Nella planetaria con il gancio a foglia versate la biga matura, lo zucchero, la farina setacciata ed iniziate ad impastare, ad una velocità, medio alta. Sbattete l'uovo intero e aggiungetelo, continuando ad impastare. Fatelo assorbire bene prima di aggiungere l'albume e l'acqua sbattuti insieme.
  7. Quindi aggiungere il burro a pomata un pezzetto alla volta (in tre volte) facendo in modo che questo venga assorbito per bene.
  8. Fate riposare questo impasto 12 ore (il mio ha riposato meno, perché dopo 11 ore era pronto)
  9. Secondo impasto
  10. Tirate fuori dal frigo il burro almeno un paio d'ore prima di cominciare. Mettete l'uvetta a bagno nel rum.
  11. Grattuggiate l'arancia e il limone.
  12. A tutto il primo impasto unite la farina setacciata, lo zucchero, ed iniziate ad impastare quindi unite un uovo leggermente sbattuto, fatelo assorbire bene poi unite l'altro uovo sempre leggermente sbattuto e quando sarà stato ben assorbito, aggiungete il miele disciolto nei 33 g di acqua. Sempre con la planetaria in funzione iniziate ad aggiungere il burro pomata in tre volte facendolo assorbire per bene e solo quando l'impasto si presenta ben omogeneo unite il sale.
  13. A velocità minima aggiungete gli aromi: le scorze di agrumi, la vaniglia, l'uvetta ammollata e la pasta di arancia.
  14. Versate dentro due stampi da mezzo chilo. Per sapere quale è la giusta quantità da mettere dentro gli stampi, mettete lo stessa quantità di impasto dello stampo, più il 10%. Quindi io ho messo 550 g di impasto dentro uno stampo da mezzo chilo.
  15. Per evitare che dentro al panettone si formino buchi, dopo avere versato l'impasto, sbattetelo per bene in modo da avere un composto livellato uniforme e senza vuoti d'aria dentro.
  16. Sistemate il tutto in forno spento con solo la lucina accessa e fatelo lievitare una notte (io 9 ore).
  17. Portate a cottura da forno freddo a 150° per 1 ora e 30 minuti circa. Dieci minuti prima mettete (se l'avete) il termometro nel panettone, perché a 94° è pronto. In ogni caso, se non avete i termometro, è pronto quando infilzando uno stecchino, ne uscirà asciutto.
  18. Poi al solito infilzatelo ed appendetelo ad asciugare anche per 12 ore.
  19. All'inizio è molto morbido ma poi si asciuga e diventa perfetto.

Note

- È molto morbido e profumato, nessun retrogusto, davvero ricorda tantissimo il panettone "vero"
- I tempi di lievitazioni nel mio caso sono stati più brevi di quelli indicati da Olga.
- L'indomani però, il mio, si è leggermente indurito, non duro duro, ma neanche soffice come il panettone dovrebbe essere. Per farlo tornare come prima, mettetelo 10-15 secondi al microonde.
- Ho messo meno uvetta, perché in una parte volevo aggiungere le gocce di cioccolato per mio figlio, ma poi invece non è stato possibile. Per i miei gusti erano pochi...
- Mettete il piroettino su una teglia così vi verrà più semplice sbatterlo e anche infornarlo.

Adapted from Un cuore di farina senza glutine

 E adesso che sia un Buon Natale per tutti
 
Panettone senza glutine 5141

Panettone senza glutine a biga – Cardamomo & co

Vi è piaciuta questa ricetta? Restiamo in contatto, mettete MI PIACE alla mia pagina

 

 

 

oppure sul mio profilo Instagram

 

No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply
    Gaia Celiaca
    28 Dicembre 2015 at 15:22

    bello bellissimo!
    siamo però curiosi di sapere un paio di cose.
    prima di tutto… cosa hai imparato? lo vogliamo imparare anche noi, ovviamente 🙂
    il resto è che ti vorrei sentire di persona, e dare un abbraccio almeno virtuale.
    tanti auguri, per ora!

    No votes yet.
    Please wait...
    • Reply
      Stefania FornoStar Oliveri
      29 Dicembre 2015 at 15:02

      Ho imparato che bisogna sbattere la teglia pe non avere buchi 😀

      No votes yet.
      Please wait...
  • Reply
    Stefania Arnoldi
    24 Dicembre 2015 at 20:32

    Grazie, tanti auguri di un sereno e felice Natale a voi tutti.
    Tra monti, mari e gravine

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    edvige
    24 Dicembre 2015 at 19:30

    Lo mangerei volentieri anche se non ho problemi inoltre ha poco zucchero visto che questi sono i miei problemi ma quanto lavoro…bravissima.
    Buona Natale a te e famiglia un abbraccio.

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Sonia
    24 Dicembre 2015 at 19:03

    grazie a te! Buon Natale a tutti voi!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Leave a Reply