Viaggi

Sicilia: il duro lavoro dei foodblogger durante un blogtour

image

Nel mezzo del cammin di nostro blogtour del Distretto turistico della Sicilia Occidentale, mi ritrovai in una cantina oscura Chè la diritta via era smarrita!

Ahi quanto a dir qual era è cosa dura!

E così non vi dirò dei sacrifici immani che sto facendo, non vi racconterò la quantità di ottimo cibo e vino che sono Costretta ad assaggiare, non vi illustrerò la bellezza dei posti che sto visitando, ma vi darò i tre assiomi che ho imparato anche io da questa eseprienza:

  1. I milanesi imparano in fretta;
  2. in Sicilia non esitono più le due stagioni di una volta (primavera e estate), o, quanto meno, coesistono felicemente (loro), ma si danno turni di un giorno;
  3. Non ha importanza quanto mangi, troverai sempre posto per un altro po’ di cibo, anche se sei celiaco!

image

image

 

 

 

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply
    Gaia Celiaca
    31 marzo 2016 at 21:16

    spero che tu abbia sofferto anche per me, almeno… 🙂

  • Reply
    Gaia Celiaca
    31 marzo 2016 at 21:15

    voglio sperimentare anch’io tutte queste sofferenze, com’è che a me non capita mai?!?! <3

  • Reply
    edvige
    26 marzo 2016 at 18:17

    Ahahaha non solo in Sicilia le stagioni primavera/autunno non esistono più. Dove si è nascosta la Pasqua della mia fanciulezza quando arrivava il vestitito nuovo…. altrochè vestitino si passa dal piumotto alle maniche corte. Bel tour imagino tutto splendido.
    Buona Pasqua te e Famiglia ciaooo.

  • Reply
    Cuore Zingaro
    25 marzo 2016 at 18:58

    Adoro la cucina senza glutine, per varie intolleranze ho cambiato totalmente le mie abitudini a tavola e ne sono felicissima.
    Io sono una book blogger e adoro leggere oltre che cucinare.
    Se ti piace leggere sul mio blog ho messo in palio dei cartacei, passa se ti va!
    http://ilcuoreinunlibro.blogspot.it/2016/03/vecchio-amico-3-libri-senza-tempo_4.html

  • Leave a Reply