Autunno/ Basi/ Inverno/ Lievitati/ piatti unici/ Primavera

Margherita di pizza con stracchino e salsiccia

Margherita di pizza con stracchino e salsiccia - Cardamomo & co

(In questo post: Margherita di pizza con stracchino e salsiccia)

Ho cambiato il bancomat e non per velleità  di innovazione, quanto per un totale e inaspettato black out sul codice da inserire.

Ero lì, davanti all’aggeggio e dalle mie mani non scaturiva nessun numero, o meglio, non scaturiva nessun numero nella posizione giusta!

Perché un 4 c’era e questo, piano piano, avevo cominciato a ricordarlo. E poi un altro 4 e l’unica cosa di cui ero quasi certa è che i due 4 non stavano accanto.

La mia prima reazione è sempre la stessa, spero che il mio dolce doppio sia meno rincoglionito di me (o forse solo più organizzato) e si sia scritto anche il mio codice.

Per scoprire che il mio dolce doppio, non solo è più rincoglionito di me, ma la sua anima da ingegnere non viene messa in azione con i miei codici. 

O forse sì, e, più che altro, prevale l’istinto della sopravvivenza del conto, per cui non solo non si appunta i mie codici, ma, sospetto, faccia le makumbe per farmele dimenticare… e ci riesce!

Sì, perché non è la prima volta che sono costretta a cambiare il bancomat.

Ora, se vi state chiedendo perché non me l’appunto da qualche parte, vi dico subito che io me l’appunto da qualche parte, solo che poi non mi ricordo dove. Esattamente come le ricevute da dare al consulente con le spese sostenute, per cui alla fine non mi scarico niente.

E non perché non lo ritenga importante, anzi.

Anzi, forse proprio per questo, è talmente importante che lo appunto in un posto importante e non usuale che, regolarmente, dimentico.

Esattamente come i joystick della playstation dei miei figli, ritrovati dopo 4 anni in una cesta, nel bagno, dove ci sono (o meglio c’erano) SOLO creme e trucchi…

Poi, l’altro giorno, dopo 6 mesi di totale assenza, l’incantesimo finisce, e le mie mani, inaspettatamente, si ricordano il vecchio codice. 

Peccato che adesso sia cambiato. Però, ogni volta che sono lì a digitare il codice, il primo istinto è quello di fare il vecchio, anziché il nuovo…

margherita con salsiccia e stracchino Cardamomo & co 2058

Perché vi dico tutto questo?

Perché sono così anche con le ricette. Non solo le leggo malissimo, ma neanche mi appunto le modifiche… o quanto meno non sempre.

A volte le ricette sono perse per sempre, come in questo caso. A volte, mi ricordo da dove ho preso la ricetta, e, almeno quella originale c’è! 

Questa è una di quelle volte. La mia musa ispiratrice è la bravissima Angela e questa è la sua Margherita di pizza con stracchino e salsiccia. Io mi ricordo di aver cambiato la farina, e quindi di aver dovuto aggiungere più farina di quanto ne consigliasse lei. Se me lo fossi appuntata, adesso vi potrei dire con esattezza, ma non l’ho fatto. Così, vi lascio la sua ricetta, con la speranza che prima poi mi sovvenga e quindi aggiornerò il post.

Margherita di pizza con stracchino e salsiccia - Cardamomo & co

Margherita di pizza con stracchino e salsiccia – Cardamomo & co

5 da 1 voto
Stampa

Margherita di pizza con stracchino e salsiccia gf

Preparazione 10 minuti
Cottura 20 minuti
Porzioni 6
Autore Stefania Oliveri

Ingredients

  • Ho usato come unità di misura tazza la confezione dello yogurt.
  • 2 tazze di yogurt greco
  • 2 tazze di farina Mix B Schar senza glutine (più quella per il piano di lavoro)
  • 12 g di lievito istantaneo per pizza
  • 1 presa di sale
  • olio evo
  • per farcire
  • 200 g di stracchino
  • 200 g di salsiccia

Istructions

  1. Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e impastateli bene fino ad ottenere una palla liscia e omogenea.
  2. Dividete l’impasto a metà e stendetelo col mattarello su un foglio di carta forno.
  3. Mescolate lo stracchino con la salsiccia e stendetelo al centro dell'impasto e poi formate una corona verso i bordi (da Angela potete vedere il tutorial) .
  4. Stendete anche l'altra metà dell'impasto e coprite .
  5. Al centro posizionate una tazza, in modo da preservarne l'integrità, quindi tagliate a raggiera il resto partendo dalla tazza, verso l’esterno.
  6. Ruotate ogni petalo in modo che la parte col ripieno sia rivolta verso l’alto e cercate di sistemare in maniera regolare tutti i petali (Angela ci è riuscita perfettamente, io meno)
  7. Spennellate con un po' olio e infornare a 180° fino a doratura (circa 20 minuti)

Note

Adesso io non so dirvi perché dalla sua non è uscito un grammo di stracchino, mentre dalla mia sì, forse per via dell'impasto più morbido?
A posteri l'ardua sentenza.
L’impasto non ha bisogno di riposo in quanto contiene lievito istantaneo che rende possibile la lievitazione in forno.

Adapted from Dolci pasticci

 

Con questa ricetta partecipo al 100% Gluten Free (Fri)Day

ilove-gffd

e alla raccolta mensile Panissimo di Sandra e Barbara, questo mese ospitato da Sono io, Sandra

Panissimo Cardamomo & co

 

Vi è piaciuta questa ricetta? Restiamo in contatto, mettete MI PIACE alla mia pagina

 

 

 

oppure sul mio profilo Instagram

 

No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Angela
    31 agosto 2018 at 10:49

    Sono in ritardo di qualcosa tipo 3 anni (!!!) ma ogni tanto ritorno a controllare il blog e mi ritrovo qui.
    E’ tanto che non rifaccio questa pizza perchè cucino sempre meno, ma son contenta che sia piaciuta.
    Un abbraccio, Ste, e un bacio :*

    No votes yet.
    Please wait...
    • Reply
      Stefania Oliveri
      1 settembre 2018 at 19:52

      Meglio tardi che mai 😉 :*

      No votes yet.
      Please wait...
  • Reply
    Il mese della pizza senza glutine
    17 luglio 2015 at 14:01

    […] La Margherita di pizza con stracchino e salsiccia di Stefania. […]

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Monica
    18 maggio 2015 at 19:37

    Mamma mia ma ha un aspetto ottimo!!!! Fantastica, proverò a farla sicuramente!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    sandra
    9 maggio 2015 at 0:43

    Ha ha ha! Chi mai non ha perso un codice? Io di solito metto le cose in posti assurdi pensando che così me lo ricorderò di sicuro…..Povere illude. La verità è che facciamo talmente tante cose in contemporanea che spesso non pensiamo a quello che facciamo! Ma questa pizza me la ricorderei…. O si se me la ricorderei!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Leti
    8 maggio 2015 at 17:36

    Ma che bella questa margherita di pizza!!! Quante e quali creazioni meravigliose nascono dalle tue mani! Ricetta strepitosa, e poi…mi fai sempre sorridere con i tuoi post! Sei troppo simpatica!!! 🙂 augurissimi (in anticipo) per la festa della mamma! Baci baci, Leti

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Sonia
    8 maggio 2015 at 17:23

    ha ha ha muoro! a me una volta è successo di avere un terribile vuoto di memoria con il numero di casa di mia mamma, una roba da pazzi, ero orripilata! no comment…capita a tutti mi sa. che bella pizza, molto solare 😉

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    elenuccia
    8 maggio 2015 at 16:53

    Ommioddio cosa vedono i miei occhiiiiiiii

    No votes yet.
    Please wait...
  • Leave a Reply