Dolci/ Inverno/ raccolte di ricette/ Ricetta straniera/ Senza glutine

Dolci di Natale e la Fruit Cake

Fruit Cake senza glutine - Cardamomo & co
(In questo post: Dolci di natale senza glutine e la Fruit Cake) 

English version below

È vero che l’ibernazione è il miglior conservante naturale ed è anche vero che ormai dovrei anche esserci abituata, ma che i riscaldamenti a scuola, non funzionino nemmeno, è assolutamente inammissibile!

Vero è che siamo in Sicilia e in inverno, di solito, non si scende al di sotto dei 13 gradi.
Vero è anche che, a volte, abbiamo avuto inverni caldi come alle Bahamas…
E però, una regola, piuttosto costante, che viene, se proprio dobbiamo dirla tutta, confermata ancor più dalle eccezioni, è che in inverno fa freddo e si accendono i riscaldamenti…
Così dappertutto, tranne che nella scuola dove lavoro.
I termosifoni, già poco efficienti normalmente, non funzionano affatto perché un tubo della caldaia si è rotto, già ben sei mesi fa.
Sei mesi fa??? Ce n’è stato di tempo per sistemare il problema!!!
Solo che il problema non è della scuola, è della provincia, a cui lo stabile appartiene, e con questo marasma sulle provincie, del nostro stabile non gliene frega un tubo… appunto quello che si è rotto.
Fra l’altro, spetta sempre a loro, risistemare la nostra palestra, ormai chiusa da un anno, perché son caduti dei calcinacci; a loro appartiene anche l’esterno, da cui si sono staccati dei cornicioni; a loro appartiene l’ascensore che non si muove più da oltre due anni, per cui i ragazzi disabili non possono accedere al secondo piano del nostro Istituto e un nostro alunno, con la fobia di scendere le scale, non può frequentare nessun laboratorio, perché si trovano tutti dal secondo piano a salire…
Ma la provincia ancora esiste, almeno i suoi uffici ci sono ancora, così come le persone che ci lavorano e stanno tutti in un bellissimo edificio antico, al centro di Palermo, ristrutturato finemente e con il riscaldamento, oltre che l’aria condizionata in ogni stanza, dove al massimo ci trovi tre persone…
Ma noi abbiamo un’utenza giovane, a cui il sangue bolle, non abbiamo bisogno di “condizionarci”; noi ci manteniamo in forma salendo e scendendo scale ogni giorno per 6 piani e per questo non abbiamo bisogno nemmeno della palestra; e infine, noi, adulti, ci manterremo giovani con il gelo e non invecchieremo mai come quelle due, tre persone infilate in quegli uffici riscaldati!
Ditemi se non sono fortune queste!

Oggi, vi parlo di un’altra bellissima iniziativa, uscita fuori dalla mente geniale di un gruppo di squinternate celiache che pensa di cambiare il mondo.
Abbiamo lavorato alacremente, onore al merito soprattutto a Federica Barbera e al suo zito Giuseppe Massaro per l’ottimo lavoro, per donarvi un PDF con delle ricette di dolci natalizi dal mondo, tutte senza glutine, ma gustosissime. E non dite che non è un bel regalo! Lo trovate QUI!

 

E adesso vi lascio con una delle mie ricette che troverete sul PDF (davvero imperdibile). Un dolce natalizio che si fa in Gran Bretagna. Io ho preso la ricetta da un bellissimo libro di Delia Smith, che lei chiama Quick Boiled Fruit Cake. Quando ho letto “quick” non ho resistito, io sono la regina del quick e vi assicuro non ve ne pentirete!

Fruit Cake senza glutine - Cardamomo & co

Fruit Cake senza glutine – Cardamomo & co

Fruit Cake di Delia Smith (la mia versione senza glutine!)

Ingredienti:
397 g di latte condensato (cioè il contenuto di una lattina)
150 g burro
225 g uvetta di Corinto
225 g uva sultanina
175 g ribes
175 g ciliegie candite tagliate grossolanamente
(225 g farina 00) o 150 g farina di riso super sottile + 50 g fecola di patate + 25 tapioca
10 g di lievito
2 cucchiaini da tè di 4 spezie
1 cucchiaino da tè di cannella
2 uova grandi , codice 0 o 1 (bio o allevate all’aperto)
 
Preriscaldate il forno a 150°C.
Mettete in un pentolino capiente il latte condensato, il burro, tutta la frutta, avendo avuto cura di mettere a mollo l’uvetta per un paio di minuti. Fate sciogliere il tutto e mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti.
Fate raffreddare un po’ il vostro composto, prima di aggiungere le farine e le uova. Mescolate fino a quando il composto non sarà ben amalgamato.
Versate in una teglia da 22 cm, coperta da carta forno, e infornate per circa 1 ora e mezza. Fate la prova stecchino per vedere se è cotta.
 
 
 
Fruit cake (adapted from Delia Smith)
ingredients:
397 g condensed milk (1 can)
150 g butter
225 g raisins of Corinth
225g sultanas
175 g currants
175 g coarsely chopped candied cherries
(225 g flour 00) or 150 g rice flour super thin + 50 potato starch + 25 g tapioca
10 g of yeast
2 teaspoons ground mixed spice
1 teaspoon ground cinnamon
2 large eggs, code 0 or 1 (organic or grown outdoors)
 
Preheat the oven to 150 ° C.
Put in a large saucepan the condensed milk, butter, all the fruit, (but before soak the raisins for few minutes). Melt everything together and stir well to mix all the ingredients.
Let cool your mixture for 10 minutes, before adding flour and eggs. Stir until the mixture is well blended.
Turn into a 22 cm cake tin, covered with parchment paper, and bake for about 1 hour and a half. Test with a skewer to see if the cake is ready.
 

Vi è piaciuta questa ricetta? Restiamo in contatto, mettete MI PIACE alla mia pagina

 

 

 

oppure sul mio profilo Instagram

 

A presto
Stefania Oliveri
No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Silvia- Perle ai Porchy
    17 Dicembre 2013 at 11:09

    Assurde la burocrazia e il menefreghismo.. Cose incredibile come queste accadono un po' dappertutto.. Mah…Ma tu guardi il lato positivo come sempre!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Francy BurroeZucchero
    17 Dicembre 2013 at 7:53

    Ecco perché sembri una ragazzina!!!! ;-)))) comunque che tristezza, anche per quel povero bimbo che ha la fobia delle scale.. ma come si fa dico io?? pazzesco.
    Senti, sto cercando di disintossicarmi dal latte condensato ma me la segno questa meraviglia. Quick è quick, ricca e deliziosa ma quello che mi piace di più sono i tuoi mix di farine senza glutine, studiati e testati, una vera garanzia. E voglio provare proprio la versione senza glutine! ora vado a guardarmi il pdf, bellissima idea! ciao Stefi, un bacione e se non ci becchiamo "in giro" ti auguro un Sereno Natale anche a tutti i tuoi familiari!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    annaferna
    17 Dicembre 2013 at 6:16

    ciao cara
    ringrazio anche te per questo bel regalo in pdf.
    e torno a ripetere che grazie alla tua/vostra tenacia avete spalancato la mia mente su un mondo senza glutine assolutamente goloso 🙂 *
    bacio

    No votes yet.
    Please wait...
    • Reply
      Forno Star
      17 Dicembre 2013 at 7:02

      Grazie Anna, è proprio il nostro intento e sapere di averlo raggiunto mi riempie di gioia! <3

      No votes yet.
      Please wait...
  • Reply
    Patty
    16 Dicembre 2013 at 17:34

    Beh, sono un'estimatrice della fruit cake. Ho due libri di Delia, il Delias' cake e Christmas e lì ce ne sono una miriade ma il quick non l'ho trovato. In ogni caso mi piace l'idea perché stare ad aspettare 4 ore che si cuocia una torta, non è fatto per me. Per altro vedo che la versione gluten free è facilmente replicabile grazie a facili farine che ho in casa. Un bacione bella bionda. Pat

    No votes yet.
    Please wait...
    • Reply
      Forno Star
      17 Dicembre 2013 at 7:01

      Tu sai che appena io vedo cose semplificate mi ci ficco… 😀
      Ma se vuoi, puoi anche farla glutinosa sostituendo tutte le farine con una 00 🙂

      No votes yet.
      Please wait...
  • Reply
    Lara Bianchini
    16 Dicembre 2013 at 16:37

    accipicchia un culo pazzesco, altroché quei poveracci in provincia, che se tutto va come dovrebbe fra poco il culo se lo trovano poggiato sul sofà di casa loro senza ritorno… bellissima la cake

    No votes yet.
    Please wait...
    • Reply
      Forno Star
      17 Dicembre 2013 at 7:00

      Be', però, in questo caso, mal comune non è mezzo gaudio 🙁

      No votes yet.
      Please wait...
  • Reply
    La Gaia Celiaca
    16 Dicembre 2013 at 15:21

    quasi quasi potresti partecipare anche allo starbooks redone, con questa ricetta!
    la volevo fare, la fruit cake di delia, proprio bella bella, ora ne ho un motivo in più

    sul riscaldamento a scuola, stendiamo un pietoso, è proprio il caso di dirlo, piumino 🙂

    No votes yet.
    Please wait...
    • Reply
      Forno Star
      17 Dicembre 2013 at 7:00

      Mannaggia, perché non me l'hai detto prima? 😉

      No votes yet.
      Please wait...

    Leave a Reply