Dolci

Muffin ai frutti di bosco

Muffin ai frutti di bosco senza glutine - Cardamomo & co
(In questo post: Muffin ai frutti di bosco)
Che fregatura! Che colossale fregatura!
Come sapete mi sono un po’ inciccionita, ma poco, solo dalla cintola in giù (dalla cintola in su, purtroppo, neanche un miracolo…) e quindi ho ricominciato a seguire una dieta equilibrata e sana, cioè non mi strafogo di dolci tutto il giorno! Però ho bisogno di quella speranza di ricevere qualche coccola almeno la mattina a colazione. Così, visto che, chi ben comincia è a metà dell’opera, ho deciso di mettermi a sfornare dei muffins poco calorici per la mia prima colazione, in maniera da saziare la mia voglia di dolci fino al giorno dopo, ma in maniera sana ed equilibrata.
Ecco allora che trovo un commento di una amica che mi dice che mi ha pensata.
Corro subito a vedere… Che dire? Una goduria delle sue pensate proprio per me e pure light. Come non farla? Avevo perfino tutti gli ingredienti a casa. Quindi mi metto ben bella a spignattare, eseguo con disciplina tutti i passaggi e sforno i miei (o meglio i suoi) meravigliosi muffins, con grande orgoglio. Che dirvi? Una vera goduria.
Peccato che siano durati poco. I miei figli, che io pensavo non li avrebbero neanche degnati di uno sguardo, perché il sapore non è dolcissimo, se li sono strafogati. Così stamattina, mangio, triste e sconsolata, l’ultimo e solitario muffin. Appena finisco di assaporarlo, mi ricordo di avere una tabella in cui ci sono tutti gli alimenti con le calorie per 100 grammi. E così decido di consultarla, per vedere quanto ero stata brava a “risparmiare” calorie. E ORRORE! Scopro con orrore che la farina di riso contiene ben 30 calorie in più rispetto alla 00 per ogni 100 grammi! Ma lo capite che notizia terribile ho ricevuto? E io che ho comprato un sacco da 5 kg! E io che mi faccio il pane con la farina di riso (a proposito ancora non l’ho postato…) e io che faccio un sacco di cose con la farina di riso!!! Sono disperata. Ecco perché ingrasso! Non perché mangio una quantità di zuccheri pari al fabbisogno mensile di un adulto di sana e robusta costituzione, Non perché tengo una ciotola con un chilo di ricotta addizionata con 650 gr. (anziché 700 come consigliato da mia mamma) di zucchero per i momenti di depressione (che essendo mamma di tre figli maschi, moglie di ingegnere e professoressa al superiore, di sicuro ne attraverso tanti di momentacci). Non perché il cioccolato (ma fondente) non manca mai a tavola, perché fa tanto bene all’umore e al cuore ed ecc. (andate a cercare su google se non ci credete). Non perché ogni giorno preparo un dolce diverso e con la scusa che lo posso mangiare, me lo finisco tutto io. E non perché ho un blog di cucina, dove devo dimostrare che se ce l’ho, è perché qualcosa devo pure pubblicare…
Comunque, in compenso, e con mia grande sorpresa e gioia, e con lo stupore di mio marito, scopro che la farina di castagne ha solo 3 piccole e misere calorie in più… E allora che fare? Mi butto sui dolci di castagne!

P.s. Tanto per non farvi comunque preferire la farina 00, la prossima volta vi racconto del grano Creso… e poi anche voi passerete a farine alternative… e non è una minaccia!
E quindi ecco a voi i mini plumcake di fragole (ma io non li avevo e ho usato i frutti di bosco) di quella splendida donna di Anna Maria di La cucina di qb che io ho trasformato in

Muffin ai frutti di bosco senza glutine - Cardamomo & co

Muffin ai frutti di bosco senza glutine – Cardamomo & co

MINI MUFFINS ai frutti di bosco ingannatori
Ingredienti

200 gr di ricotta (io di pecora che ho scoperta che ha ben … calorie – va bene non vi avvilisco! -in più rispetto a quella di vaccina) setacciata (io però non l’ho setacciata)
100 gr di burro chiarificato
4 uova (codice 0 o al massimo 1 e poi vi dirò il perché!)
200 gr di zucchero di canna
50 gr di glucosio
250 gr di farina di riso sottilissima (ahimé)
120 gr di fragole (io non le avevo e ho sostituito con frutti di bosco surgelati)
4 gr di bicarbonato di ammonio
Procedimento
Per prima cosa ho chiarificato il burro. E cioè ho messo in un pentolino a scaldare a fiamma bassissima 250 gr di burro tedesco. Ho aspettato che diventasse liquido e ho tolto la schiumetta che si è formata sopra. Quindi l’ho travasato in un contenitore di vetro e ho aspettato che si freddasse. Quindi l’ho coperto con della pellicola e l’ho riposto in frigo. Dopo circa tre quarti d’ora, la parte superiore era già ben solidificata e quindi l’ho separata dalla parte liquida sottostante. Quindi ho montato il burro con il glucosio, e ho aggiunto le uova, una alla volta, lo zucchero, la ricotta e la farina e l’ammoniaca per dolci, lavorando il tutto fino ad ottenere un impasto morbido e lucido. Ho quindi aggiunto i frutti di bosco, incorporandoli bene. Quindi ho riempito gli stampini in silicone da muffins per 2/3e ho messo in forno già caldo a 190° per 30′-35′. Far raffreddare in una gratella e spolverare di zucchero a velo.
Grazie Anna Maria erano davvero buonissimi!Anche se quelle che si vedono all’interno sembrano gocce di cioccolato, vi assicuro che erano frutti di bosco!P.s. La parte di sotto è venuta un po’ troppo cotta… ma dipende dai miei stampini in silicone… devo lasciarli qualche minuto in meno!
Muffin ai frutti di bosco senza glutine - Cardamomo & co

Muffin ai frutti di bosco senza glutine – Cardamomo & co

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Mara di Pan di Panna

[MUFFINS+MANIA.JPG]
A prestoStefania Oliveri

You Might Also Like

31 Comments

  • Reply
    crumpetsandco
    18 gennaio 2010 at 13:05

    Mi piace l'idea delle farine alternative… anche se per me non è un dovere… fai bene a parlarne… e a proporre queste varianti! i tuoi muffins hanno un aspetto soffice e friabile! brava!

    ariciaoooo 🙂

    Terry

  • Reply
    Luca and Sabrina
    17 gennaio 2010 at 22:22

    Stefania, sei dolcissima, secondo noi non ti devi fare tanti problemi, non sono poche calorie a dare la differenza, goditi tutte le cose buone che cucini, senza sensi di colpa, basta che non ti abbuffi! Ma i tuoi muffin sono così speciali che non si può rinunciare ad una coccola così dolce!
    Baci da Sabrina&Luca

  • Reply
    fantasie
    17 gennaio 2010 at 22:11

    Grazie a tutti voi per il vostro sostegno morale!!!
    Baci
    Stefania

  • Reply
    iana
    17 gennaio 2010 at 22:01

    ma dai! Non sarà la farina di riso a farti ingrassare! Questi muffin sono intrigantissimi!!!

  • Reply
    emamama
    17 gennaio 2010 at 19:59

    meglio non parlare di inciccionimento
    sei sempre ultrasimpatica nei tuoi racconti!!come resistere a queste bonta'!!!!!!!ciaooo

  • Reply
    Lo
    17 gennaio 2010 at 19:52

    quel buffonde del riso…sembra buono dentro e invece è un gran vigliacco…però i muffins che meraviglia…. un bacione donnalight!

  • Reply
    Cuocopersonale
    17 gennaio 2010 at 10:01

    Complimenti e grazie per essere passata.. ti aggiungo ai link 🙂
    Matteo

  • Reply
    Ago
    17 gennaio 2010 at 8:08

    Stefy sei troppo forte!!! 😀
    Ma fregatene delle calorie, mangia sano, non troppi dolci (mi sa che abbiamo lo stesso problema :-)) e muoviti un pochino…
    io da oggi inizio la disintossicazione …ordine dell'allergologo 🙁
    quindi non si mangia più niente per un mese e poi reintroduco piano piano tutto…diciamo che non sarà una cosa magnifica, ma se non altro, spero di riuscire a disintossicarmi anche da dolcini e dolcetti vari 😀
    Per l'attività fisica, non ho molto tempo a dire il vero, ma penso di iniziare con mezz'oretta di cyclette al giorno, se non altro me la gestisco come voglio…
    poi sai che anch'io pensavo che la farina di riso fosse più leggera dell'altra…vedi tu! 😀
    Bacioni e buonissima domenica :-*
    Ago 😀

  • Reply
    Nanny
    16 gennaio 2010 at 20:52

    CICCIA O NON CICCIA,A CERTE TENTAZIONI è IMPOSSIBILE RESISTERE :p

  • Reply
    zucchero d'uva
    16 gennaio 2010 at 19:39

    Ma io ti ho visto e nelle foto non sembravi inciccionita, poi ora non ti fare i problemi per 30 kCal in più, anch'io oggi ho usato la farina di riso!
    Non ti privare dei dolcetti e soprattutto di queste bontà create da te!

  • Reply
    mike
    16 gennaio 2010 at 15:48

    mia cara presto sarò a palermo…non vedo l'ora e stavolta penso che ci rimarrò per tanto, sono felicissima…bacio e a presto

  • Reply
    Eli
    16 gennaio 2010 at 14:42

    Ero indecisa su che dolce preparare per la colazione: crostata, ciambella o… muffins? A questo punto hai deciso per me!Ho letto la ricetta e posso riuscirci con qualche variazione sugli ingredienti (non ho la farina di riso, il glucosio ed i frutti di bosco, però le mie uova solo assolutamente codice 0 grazie alle 6 galline del mio vicino di casa!).Quindi per domani MUFFINS a COLAZIONE! Un abbraccio e buon fine settimana. Eli

  • Reply
    Cannelle
    16 gennaio 2010 at 14:37

    Colpita!I frutti di bosco sono la mia passione!!!
    Mi sa che mi coccolo anch'io con questi deliziosi muffins.
    Baci:-)

  • Reply
    la cucina di qb
    16 gennaio 2010 at 14:28

    Ciao Bella Gioia! Eh si, le farine in linea di massima sono tutte caloriche, i dolcetti con zucchero, glucosio, fruttosio e miele lo sono ancora di più, i formaggi poi, non ne parliamo….un dolce poco calorico? Un cucchiaio di marmellata fatta in casa (così hai la certezza che non contiene addensanti diversi dalla pectina), il sorbetto (frutta e ghiaccio)….e basta! La differenza fra i dolcetti fatti da noi e quelli acquistati? Nei primi oli vegetali o animali diversi dall'olio di colza, di cocco e di palma che sono delle bombe terribili per il fegato e l'amore che chi li assaggia sicuramente sente!
    Un bacione grosso.
    Buona domenica.

  • Reply
    manuela e silvia
    16 gennaio 2010 at 14:18

    Eh c'hai proprio ragione: noi ci limitiamo solo a guardare le quantità di burro e zucchero, ma forse dovremmo leggere anche quali sono gli altri ingredienti!
    Bè se almeno erano buoni, la soddisfazione te la sei tolta no?!
    un bacione

  • Reply
    MarinaV
    16 gennaio 2010 at 9:48

    Ah, beh, la faccenda delle calorie nascoste… ben nota 🙁

    La storia dei numeri sulle uova le conosco, ma il grano creso? Mi lasci così sulle spine?

  • Reply
    alessandra (raravis)
    16 gennaio 2010 at 8:17

    Che la colpa sia della farina di riso, ormai è assodato. Anzi, se fossi in te, eliminerei pure il riso dalla dieta, a parte quando si tratta di arancini e supplì e torte varie, perché in quei casi- e solo in questi- è l'alimento meno calorico e allora bisogna mangiarlo per forza.
    Però, ho trovato un modo per essere uguali a Nigella: tu mi passi la tua parte dalla cintola in giù, io ci attacco la mia dalla cintola in sù et voilà, il gioco è fatto. Resta solo da stabilire di chi saranno le dita da immergere nell'impasto delle torte…:-)
    buon fine settimana
    ale

  • Reply
    Alessandra
    16 gennaio 2010 at 7:15

    Inciccionita..che tenera!
    Io seguo la dieta di Starbene,più che una dieta è una regola alimentare,dove è concesso 1 dolce alla settimana!
    Se vuoi sul sito di starbene ci sono tante proposte!

    Comunque questi muffin sembrano goduriosi ma…"sani"!!!

  • Reply
    La Gaia Celiaca
    16 gennaio 2010 at 0:36

    troppo bellini!!

    ma dai, sarà più calorica ma è più sana, di quella robaccia col glutine che è la farina 00.

    ormai mi sono convinta che il glutine fa male anche ai non celiaci 🙂

  • Reply
    Roberta
    15 gennaio 2010 at 23:35

    ciao stefy!!
    eh si, purtroppo anche io ho dovuto dire addio al riso..contiene piu amido..poi ci sono soggetti (come me ad esempio) che lo assimilano di piu rispetto alla pasta…e pensare che sono ghiotta di sushi!!

  • Reply
    pagnottella
    15 gennaio 2010 at 23:05

    Di ciocco fondente ne ho una scorta industriale in dispensa, no, mica son golosa!!! :—–) è perchè è un dolce "medicinale" con antiossidanti, quindi oltre a soddisfare il palato ci protegge dai radicali liberi 😉
    Ho realizzato un bel pò di cose con la farina di riso, mi piace tanto anche se il mio amore rimane quella di farro…tesoro dai, non credo che 30 calorie in più possano cambiarti la vita…ehm il giro vita 🙂
    dove c'è gusto non c'è perdenza…
    i tuoisuoi muffins mi piacciono molto, ogni ingrediente ha il pollice su.
    p.s c'è stato un periodo in cui usavo tanto il ghee, oltre che sano,è anche comodo, poichè può essere conservato anche in dispensa e non necessariamente in frigo…però costicchia…grazie a izn de il pasto nudo, potrò realizzarlo a casa:-)

    un bacio gigante e buon we!
    Scusa se sono stata un pò lunga 🙂

  • Reply
    Caty
    15 gennaio 2010 at 22:38

    ,,,e pazienza!!!ma siamo bellissime , ma secondo voi quell'omino pelato e con la pancetta che poltrisce sul divano si pone tutti i problemi che ci facciamo noi? e allora w i muffin e non pensare a 3 calorie in più o meno….:-)

  • Reply
    marifra79
    15 gennaio 2010 at 22:09

    Che notizia mi hai dato!!!Ero all'oscuro delle calorie in più e avrei detto che la farina di riso ne avesse di meno della "00"…hai scelto un ottimo nome per questi muffins!!!UN ABBRACCIO

  • Reply
    Micaela
    15 gennaio 2010 at 21:16

    Stefania sapessi io come mi sono inciccionita con queste feste!!! non parlarmi di calorie che io ho un librone con tutte le calorie di tutti gli alimenti… meglio non sapere, altrimenti non si mangia più!!! da una parte penso alla dieta e dall'altra mi viene voglia di fare dolci! come la mettiamo?? bellissimi i tuoi muffins!

  • Reply
    Romy
    15 gennaio 2010 at 20:45

    Che post carino! Me lo sono letta tutto d'un fiato! E la ricetta è ottima, tutta da provare! Bacioni 🙂

  • Reply
    Simoncina
    15 gennaio 2010 at 20:11

    Mmm che bontà questi muffin…cmq ti capisco benissimo, anche io sono a dieta, e purtroppo come te, metto tutto sotto, mai che ingrasso qualche etto su!! mai!!

  • Reply
    il sapore del verde
    15 gennaio 2010 at 18:38

    Come dar torto ai tuoi figli per essersi mangiati i maffin… sembrano tutt'altro che poco dolci… sembrano buonissimi! ^_^

  • Reply
    luna
    15 gennaio 2010 at 18:19

    ahahahah il tuo racconto mi ha fatto sorridere!!! Siamo proprio tutte sulla stessa barca, mi sa!!!
    Ottima ricetta!
    Ciao!

  • Reply
    ele
    15 gennaio 2010 at 17:49

    non riesco a capire i tuoi problemi! che stai a preoccuparti dei kili in più se sei bellissima! e pure i tuoi/suoi muffins!
    i kili in più dalla cintola in su te li do io che ne ho da vendere (mannaggia!). bacioni

  • Reply
    Geillis
    15 gennaio 2010 at 17:44

    Siamo tutti sulla stessa barca, mi sa…anch'io sono a dieta, solo qualche dolcetto la mattina e poi basta, faccio tutto senza burro e uso l'olio anche per i ciambelloni…coraggio, ce la faremo!!

  • Reply
    Max
    15 gennaio 2010 at 16:45

    Slurp gnam gnam!!! se tornassi ad abitare a Palermo posso tutte le sere bussare alla tua porta? E magari anche la mattina, non verrei a mani vuote certamente una rosa per volta non te la farei mancare. Bravissima sia per il raccontinoooo che per le bontà.

  • Leave a Reply