Lievitati/ Stagioni

Pizza margherita senza glutine

Pizza margherita senza glutine

No, non avete le traveggole…

No, non le ho nemmeno io…

O forse sì…

O forse è solo che stare dentro un forno o vivere, in questo momento, è identico, per cui non ho avvertito la differenza…

E sì, vi beccate un’altra ricetta da forno, quest’oggi.

Una ricetta in cui si aspetta per mooolte ore e poi si accende il forno, ovverosia una ricetta in controtendenza con i diktat del momento in cui si prediligono ricette veloci e fresche, se non addirittura fredde!

Ma voi lo sapete, io non sono normale e il mio lievito madre deve essere accudito

E poi, il sondaggio ha deciso, nonostante le temperature, chiamandola a gran voce PIZ – ZA!

Potevo io sottrarmi? Giammai!

Pizza senza glutine Cardamomo & co 3566

Pizza margherita senza glutine

 

Solo che stavolta, essendo anche estate la salsa che ho usato, è quella fresca, fatta seguendo questo procedimento, il basilico è quello coltivato sul mio terrazzo, e la mozzarella… la mozzarella, ahimè, è una normale mozzarella.

Ma il sapore è davvero speciale ed è semplice, semplice da fare, e per una preparazione senza glutine è una gran cosa!

Pizza Classica senza glutine
Serves 4
La classica pizza margherita, ma senza glutine e con il lievito madre.
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
25 min
Prep Time
15 min
Cook Time
25 min
Ingredients
  1. 400 g miscela di farina Piaceri Mediterranei per Pane e Pizza
  2. 100 g di farina di riso integrale
  3. 350 g di acqua
  4. 200 g di lievito madre
  5. 30 g di olio extravergine d'oliva
  6. 15 g di sale
  7. salsa di pomodoro fresca
  8. 2 mozzarelle
  9. origano
Instructions
  1. Sciogliete il lievito madre rinfrescato, che potete sostituire con 20 g di lievito fresco) con l'acqua a temperatura ambiente.
  2. Nella planetaria mettete le farine e aggiungete il lievito. Mescolate con il gancio per 5 minuti.
  3. Quindi aggiungete l'olio e il sale e amalgamate fino a quando saranno incorporati.
  4. Trasferite in una ciotola grande e coprite con pellicola da cucina e fate lievitare tutta la notte (se usate il lievito di birra basteranno due ore circa). Il tempo dipende dal caldo e dall'umidità della vostra casa, quindi controllate che il composto sia raddoppiato e questo indicherà che la schiacciata è pronta per essere infornata.
  5. Trascorso questo tempo, riprendete l'impasto e stendete sua una leccarda da forno, coperta con carta forno, aiutandovi con dell'olio.
  6. Con un cucchiaio spalmate la salsa sulla pizza.
  7. Tagliate la mozzarella a dadini.
  8. Scaldate il forno a 22O° e quando sarà caldo, cuocete la pizza per 20 minuti.
  9. Quindi decorate con la mozzarella e rimettete in forno per altri 5 minuti.
  10. Decorate con basilico fresco.
Cardamomo & Co. https://www.cardamomoandco.it/
Con questa ricetta partecipo alla Scuola di Cucina di Gluten Free Travel and Living che questo mese è dedicata alla pizza 

Scuola-Cucina-GFTL-300x300

e al 100% Gluten Free (Fri)Day come ogni venerdì!

ilove-gffd

 

You Might Also Like

9 Comments

  • Reply
    lagaiaceliaca
    31 luglio 2015 at 15:42

    coraggiosissima, la pizza adesso è una prova iniziatica!
    e pure col LM!
    e bene ti venne pure!
    insomma, mi inchino a cotanto impegno e sapienza…
    un abbraccione bellezza, e buone vacanze!

  • Reply
    Angela
    27 luglio 2015 at 14:06

    Bellissima ricetta e farina mai provata, devo rimediare… appena torna il fresco :D!
    La foto poi ha una bellissima luce.. brava brava!!!

  • Reply
    Cintia
    23 luglio 2015 at 22:43

    Bellissimo blog, non seguirte sarebbe un’errore. Brava anche con la fotografia.

  • Reply
    Marta
    23 luglio 2015 at 19:30

    Beh la ricetta si può sempre appuntare per quando farà più fresco..comunque fa veramente venire l’acquolina in bocca! ?

  • Reply
    Sonia
    17 luglio 2015 at 19:09

    giammai sottrarsi, nemmeno se si suda come dei disperati!! bella pizza!

  • Reply
    saltandoinpadella
    17 luglio 2015 at 12:25

    Facciamo così, tu la prepari e la cuoci, e io la mangio. Bisogna pur sacrificarsi ogni tanto….

  • Leave a Reply