Autunno/ Basi/ Dolci/ Maiala effige/ Senza glutine

Gauffres o waffles senza glutine con confettura di cachi

25 Novembre 2014
Waffles senza glutine - Cardamomo & co

(Gauffres o waffles senza glutine con confettura di cachi)

 
waffle-con-marmellata-di-cachi-0618-b

Gauffres o waffles senza glutine con confettura di cachi

In Sicilia i cachi si chiamano loti.
“Caco” o “cachi”, per assonanza, ci sembra poco fine.
Loti, invece è molto più chic, perché non rimanda ad altro…
Quando siamo andati a Trieste per far operare il pargolo n. 3, lo raccontavo a Mari.
Così, incuriosita, mi ha chiesto come mai.
Devo confessare che non mi ero mai interrogata sulla cosa e così, molto titubante ho risposto che non lo sapevo.
Prontamente, invece, il pargolo fornisce la sua spiegazione:
“In americano si dice lotus”
Sull’inglese mi sento ferrata e rispondo:
“ma no, in inglese cachi si dice khaki o persimmon!”
Ma lui imperterrito ribatte: “non ho detto inglese, ho detto americano!!!”
Il tutto mentre sull’autobus stavamo andando verso l’ospedale, alla presenza di numeroso pubblico.
Così il mio dolce doppio, scettico anche lui, cerca su san google per dimostrare che NON è come dice lui.
Ma sorpresa delle sorprese È proprio come dice il cucciolo, in americano si dice lotus!!!
Ovviamente io e Mari cominciamo a ridere.
Ma la mia è più una risata isterica…
E il pargolo continua:
“e comunque la parola loto viene dal greco, come dimostra l’Odissea che per prima ne parla, raccontando della terra dei mangiatori di Loti…”
Ovviamente io, colpita da tanta sapienza, credo che si stia inventando tutto, anche se sull’Odissea non oso mettere bocca perché è passato un po’ troppo tempo e i miei ricordi sono, per così dire, sbiaditi…
E mentre guardo il pargolo con la faccia di chi non vede suo figlio, ma un mostro e continuo a ridere abbastanza istericamente, un passeggero dell’autobus mi guarda con aria accondiscendete nei confronti di mio figlio, annuendo, sottolineando, senza proferir parola, che non solo il pargolo ha ragione, ma che io sono una povera mentecatta che ha dimenticato una tappa così importante del giro di Ulisse…
Per fortuna, nel frattempo, arriviamo a destinazione e spero che quel passeggero non si trovi mai fra queste pagine…
 
waffle-con-marmellata-di-cachi-0627-b

Gauffres o waffles senza glutine con confettura di cachi

 
 

Ovviamente non potevo non dedicare questa ricetta ad una amica, Monica, che ha ideato, insieme a Nicol, questo contest fantastico Orange is the new black

.
Waffles con confettura di cachi

Per la ricetta dei waffles mi sono rifatta ad Un cuore di farina senza glutine

3 uova
6 cucchiai di zucchero
6 cucchiai di olio di semi di mais
scorza di arancia e limone
200 g di farina gf (io ho usato BiAglut per dolci)

Sbattete le uova e aggiungete lo zucchero e l’olio ed amalgamate. Aggiungete tanta farina per ottenere un composto piuttosto denso, profumate con la buccia d’arancia e di limone.
Cuocete nell’apposita piastra per 3 minuti termostato 3.

per la confettura
2 cachi
una mela
un limone
3 cucchiai di zucchero di canna grezzo

Sbucciate la mela ed eliminate il torsolo. Tagliatela a fettine sottili e cuocetela in una casseruolina antiaderente con un cucchiaio d’acqua, uno di zucchero, a fuoco basso e coperta. Mescolate e togliete dal fuoco quando la mela sarà ridotta in un purè piuttosto asciutto.
Spellate i cachi, eliminate i semi e frullateli insieme con lo zucchero rimasto, la buccia del limone grattugiata e il succo di mezzo limone. Mescolateli alla composta di mele preparata.
Servite con i waffles.

 
waffle-con-marmellata-di-cachi-0629-b

Gauffres o waffles senza glutine con confettura di cachi

Infine, oggi, potrete trovare su Gluten Free Travel and Living la recensione di un locale a Trapani…
Andate a scoprire dove!

A presto

Stefania Oliveri

No votes yet.
Please wait...

You Might Also Like

14 Comments

  • Reply
    e il basilico
    2 Ottobre 2017 at 9:27

    Adoro le gaufres e il colore della marmellata fa pensare proprio alla tua bella Sicilia. Buona giornata Stefy. Eleonora

    No votes yet.
    Please wait...
    • Reply
      Stefania Oliveri
      2 Ottobre 2017 at 21:37

      Grazie tesoro <3

      No votes yet.
      Please wait...
  • Reply
    mari ►☼◄ lasagnapazza
    30 Novembre 2014 at 13:00

    Quel passeggero probabilmente no ma io certamente sì 🙂 (anche se con un po' di ritardo ma ormai non ho più tempo per niente se non nel fine settimana).
    E rido ancora insieme a te ricordando quella scenetta e penso che me la ricorderò per la vita, il candore del pargolo e la tua risata isterica 😀 E' stato davvero troppo divertente.
    Bellissimi questi waffles.
    Un abbraccione e un saluto al sapientone 🙂

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Audrey Borderline
    26 Novembre 2014 at 16:44

    buoniiii!!! adoro waffles soprattutto fragola e cioccolato…svengo!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Mimma e Marta
    25 Novembre 2014 at 20:56

    Anche io li chiamo loti piuttosto che cachi anche perché quando ne chiedo uno mi viene difficile pronunciarlo…ahahaha. Ma quante cose si scoprono qui da te….La marmellatina te la rubo 🙂

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Monica Giustina
    25 Novembre 2014 at 14:11

    Cara Stefy, ti ringrazio davvero di cuore per questa tua dolcezza (e per la lezione interessantissima da parte del pargolo), e visto che mi hanno regalato la macchina per waffle a cuore che non viene molto usata, approfitterò di questa ricettozza per farne buon uso.
    Ricordati di commentare il post sul mio blog, così ti posso aggiungere alla lista e buona fortuna!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Leti - Senza è buono
    25 Novembre 2014 at 14:00

    Stefania!!! Questi waffle sono davvero eccezionali! Devo provare a farli anche io! Ma la confettura è quella che mi attira di più! Deve essere davvero molto particolare, con un gusto unico! Un bacio grande e grazie per la doppia ricetta! Leti

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Dolcemeringa Ombretta
    25 Novembre 2014 at 13:32

    i figli molte volte insegnano:) comunque non lo sapevo neanche io ora ho scoperto una cosa nuova sui cachi anzi due anche questa ricetta!!!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    cosebuonediale
    25 Novembre 2014 at 13:24

    Marmellata di cachi??? Ops… loti???? Mi piace l'idea!!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Clara pasticcia
    25 Novembre 2014 at 11:33

    ….adorissmoi waffels!!!!!!! E anche la confettura di chachi nè!!
    Se non fossimo così lontane verrei a trovarti!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Chiara Inversi
    25 Novembre 2014 at 9:29

    Cara Stefania, sono sempre interessantissime le tue vicende familiari, e anche culturali devo dire!

    Complimenti per la ricetta, finalmente potrò fare dei waffles che non sanno di "finto"!

    :*

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Anna Lisa
    25 Novembre 2014 at 9:12

    Ma tutto c'hai? Pure lo stampo dei waffles???
    Comunque…se quel passeggero dovesse passare di qui…sappia che l'Odissea in quei giorni l'hai vissuta tu 😀

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    Gaudio (Franci)
    25 Novembre 2014 at 8:59

    Per la Legge di Murphy, quel passeggero ti sta leggendo in questo momento… 😀

    No votes yet.
    Please wait...
  • Reply
    LaRicciaInCucina
    25 Novembre 2014 at 7:06

    AHAHAHAHAHAAH!!! Morta dalle risate, io!!! :-)))))
    Immagino e comprendo la tua risata isterica!!!! Io l'avrei anche accompagnata dal tremolio della palpebra :-))
    Non ho mai assaggiato i gauffres…e girovagando per i vari blog mi sono resa conto che la mia è una lacuna che va assolutamente colmata.
    Un bacione e che bello quell'arancione della confettura di loti!

    No votes yet.
    Please wait...
  • Leave a Reply

     

    torta di mele senza burro - Cardamomo & co

    Non vuoi perdere nemmeno una ricetta? 

    Iscriviti

    (è gratis)

     

    Delivered by FeedBurner