Autunno/ Basi/ Dolci/ estate/ Inverno/ Primavera/ Video

Pasta frolla senza glutine

(Pasta frolla senza glutine)

Crostata senza glutine 1597 b

Crostata in pasta frolla senza glutine con lemon curd

Sì, io sono malata, e inutile nascondersi dietro ad un dito.

La mia è una malattia strana. Io non ho bisogno di medicine.

O meglio non ci sono ancora medicine per la mia malattia.

La mia malattia non è evidente.

Chi mi guarda non pensa che io sia malata.

La mia malattia si manifesta violentemente a tavola.

Perché io non posso mangiare come gli altri. 

Ma a casa mia, non sono malata.

E nella maggior parte delle case dei miei amici, non sono malata, così come in tanti ristoranti ormai.

E non per questo casa mia, o quella dei miei amici, o quella dei tanti ristoranti dove vado a mangiare, sono degli “ospedali”.

“No e non voglio neanche pensarci perché non sono un ospedale, sono un venditore di godimento e di piacere e se ci sono gli intolleranti al lattosio e devo dare le margarine, nel momento che il grasso, fino adesso codificato nel campo della pasticceria a livello mondiale è il burro, ritengo che usare dei surrogati non possono far godere di piacere”

E, sono certa, che tante persone malate, che si trovano in ospedale, vorrebbero mangiare la mia (la nostra) cucina differente.

Che poi differente non lo è mica tanto!

Perché ci sono tantissime pietanze che sono naturalmente senza glutine, e non sono certo adatte ad un ospedale.

Solo per citarne alcune, risotti, polenta, i milioni di secondi, ma anche le mousse, i geli, le gelatine, la panna cotta, i parfait e così via dicendo

Vi sembrano pietanze da “ospedale”?

Sicuramente, ci sono pietanze che è più difficoltoso cucinare, e penso ai lievitati, ma perfino i dolci sono facili da realizzare senza glutine.

E mi pare davvero strano che a dirlo debba essere io che sono solo “malata” senza nessuna scuola di cucina al riguardo.

O forse è stata solo una grossa caduta di stile, di cui, lui, vorrà scusarsi, con tutti i malati, che non possono mangiare solo per cattiva volontà altrui.

THINK DIFFERENT e cook different  se ce n’è BISOGNO, altrimenti si stia in silenzio, così da passare per saggio, come suggerisce anche la Bibbia…

Crostata senza glutine 1608 b

Crostata in pasta frolla senza glutine con lemon curd

Proprio per questo, oggi vi posto la ricetta di una base: la pasta frolla! E siccome spesso e volentieri molte persone hanno problemi, ho anche fatto un video in cui vi faccio vedere la consistenza. 
Siete autorizzati a sbellicarvi dalle risate. È un video molto casalingo senza nessuna pretesa, ma dimostra che non è una preparazione  impossibile, e neanche da ospedale!

P.s. Io ho usato la farina Alimenta 2000 per pasta frolla, ma se cambiate la farina potreste avere dei problemi con queste dosi, perché ogni mix di farine è diverso dalle altre. Io, con questa, mi sono trovata benissimo.

 

Crostata con lemon curd
Pasta frolla senza glutine cotta in bianco, ripiena di lemon curd dietetico
Write a review
Print
Ingredients
  1. 300 g farina Alimenta 2000 per pasta frolla
  2. 150 g zucchero
  3. 125 g burro
  4. 2 uova intere codice 0
  5. la scorza grattugiata di un limone bio
  6. 1 pizzico di sale
Instructions
  1. Io ho usato il metodo della sabbiatura e cioè ho messo nella planetaria con la foglia la farina e il burro tagliato a dadini e ho fatto amalgamare fino a quando è diventato proprio come la sabbia bagnata.
  2. Quindi ho aggiunto lo zucchero e le uova, uno alla volta. La scorza del limone e il sale e ho lavorato fino a quando non si è tutto amalgamato per bene.
  3. A questo punto ho messo in un sacchetto di plastica per alimenti e ho fatto riposare in frigo per un'oretta (ma sarebbe meglio di più, fino a tutta la notte)
  4. Ho ripreso l'impasto e ho steso con il mattarello, aiutandomi con della farina per non far appiccicare l'impasto. Quindi ho adagiato l'impasto sulla tortiera. Se dovesse rompersi, non andate in panico, la pasta frolla si ricompatta senza problemi.
  5. Con i rebbi di una forchetta ho bucherellato l'impasto e ho steso un foglio di carta forno dove sopra ho messo dei fagioli (serve a non far gonfiare l'impasto in cottura) e ho cotto in forno già caldo a 165° (ventilato) per 30 minuti circa.
  6. Quindi ho sfornato la torta, ho tolto i legumi e ho infornato di nuovo per altri 5 minuti, ciè fino a quando non è risultata dorata.
  7. Ho fatto raffreddare, quindi ho riempito con il lemon curd light.
Notes
  1. - per isolare la pasta frolla dal ripieno ed evitare che si bagni, si può stendere o un composto di caramello o cioccolato, oppure si può impermeabilizzare con un battuto di uovo spennallato sul fondo.
  2. - Io ho usato le uova intere, invece del classico uovo intero più un tuorlo, perché l'albume dona elasticità agli impasti, ed essendo senza glutine, ho preferito aggiungerlo. Questo però determina minora friabilità all'impasto. Quindi, casomai, al posto dell'albume aggiungete un cucchiaio o due di acqua fredda.
Cardamomo & Co. https://www.cardamomoandco.it/
Per il lemon curd dietetico andate a guardare qui.

E ora il video

 Con questa ricetta partecipo al 100% Gluten Free (Fri)Day #GFFD

ilove-gffd

 

Crostata senza glutine 1615 b

Crostata in pasta frolla senza glutine con lemon curd

You Might Also Like

18 Comments

  • Reply
    Torta di mele e limoncello | Cardamomo & Co.
    26 gennaio 2016 at 18:21

    […] io ho diminuito la quantità di zucchero. Ho imparato a fare la frolla senza glutine, sia con le farine naturalmente senza che con quelle […]

  • Reply
    Franci (Gaudio)
    17 marzo 2015 at 9:06

    Bella l’idea del video, mi piace molto e soprattutto è utilissimo. Grazie!

  • Reply
    Chiara
    5 marzo 2015 at 15:58

    Sull’uscita di Massari, da bresciana e sua concittadina qual sono, la cosa non mi stupisce affatto… ne ho sentite anche di peggio.
    Sulla crostata… che dire? mi segno la ricetta e la provo, ho solo da cercare la farina, non mi è ancora capitato di vederla.

  • Reply
    Michele Torazza
    2 marzo 2015 at 22:29

    Stefania che bella frolla! Ma soprattutto che voglia di lemon curd!!! Penso proprio che a breve la farò 🙂 Per quanto riguarda quel “genio” di Massari: non conoscevo l’intervista e quando l’ho letta li per li mi si è attorcigliato lo stomaco. Credo che l’ignoranza e la superficialità dei suoi commenti parlino da sole… Ma poi ho pensato: nel nostro “ospedale” ci mangiano un sacco di amici e escono sempre super-soddisfatti. Questo vale sicuramente di più di un’intervista di un grande chef con poco sale in zucca… Buona serata e alla prossima!

  • Reply
    Mimma e Marta
    2 marzo 2015 at 22:08

    Wow che bello il video!!!Anche noi ci stiamo attrezzando a farlo e presto, molto presto sarà on line 🙂
    La celiachia non è una malattia è solo un modo diverso di mangiare e noi che non lo siamo spesso spesso ci piace cucinare senza glutine…siamo forse malate?
    P.S. la crostata è meravigliosa!!!

  • Reply
    Elena
    1 marzo 2015 at 20:53

    Bravissima Stefania! Bei concetti da diffondere 🙂 soprattutto efficaci proponendo una ricetta base come la pasta frolla!

  • Reply
    lagaiaceliaca
    28 febbraio 2015 at 21:57

    figo! pure i video ora fai!
    questa crostata è stupenda, ho visto ieri il curd senza e pure quello fa venire una voglia.
    ho deciso come ti chiamerò…
    la gwineth paltrow palermitana. sei anche più bella di lei!

    • Reply
      Stefania FornoStar Oliveri
      1 marzo 2015 at 9:41

      Tesoro, apprezzo il tuo meraviglioso complimento, ma so che è dettato dall’affetto che ti lega a me! <3

  • Reply
    Monica
    27 febbraio 2015 at 22:58

    bella la ricetta della tua frolla e il video! e sante le tue parole, condivido pienamente il tuo pensiero ….l’ultima volta che ci sono stata “in ospedale” ed era poco tempo fa , nemmeno un pacchettino di crakers avevano…..

  • Reply
    Sonia
    27 febbraio 2015 at 20:15

    uellà!!! bellissima crostata e video illuminante!

    • Reply
      Stefania FornoStar Oliveri
      1 marzo 2015 at 9:43

      Oh mamma santissima, la regina vera e incontrastata dei video sei tu, io faccio la comica (involontaria) 😀

  • Reply
    Fina
    27 febbraio 2015 at 18:50

    Very professional!

  • Reply
    Ago
    27 febbraio 2015 at 18:24

    Stefy ma chi è sto genio che ha detto sta mXXXXXXXa? Io non uso margarina e anche se non tollero il lattosio, mangio bene lo stesso, come te che non mi pare proprio mangi strano! Anzi, bellissima crostata ed hai fatto bene a fare il video, tutti devono capire che usare alimenti diversi è normale, basta aprire il cervello!
    Baciuzzi,
    Ago

  • Reply
    Alessandra
    27 febbraio 2015 at 16:35

    Io non sono celiaca, ma una mia cara amica lo è, per cui vivo molto da vicino la sua condizione. Ho letto per intero l’intervista che citavi nel post, e sono rimasta a dir poco sconvolta. Posso dire che per uno che è considerato come uno dei più grandi pasticcieri al mondo è stata come minimo una pessima caduta di stile? Che brutta persona, guarda.
    Bellissima la tua frolla, la farò vedere anche alla mia amichetta 🙂

    Ale

    • Reply
      Stefania FornoStar Oliveri
      27 febbraio 2015 at 18:32

      Ecco, appunto una caduta di stile, per lo meno…

      E spero di essere utile alla tua amica e anche a te per lei 🙂

    Leave a Reply