Basi/ Dolci/ Senza glutine/ Tutorial

Cassatelle siciliane senza glutine con tutorial

Cassatelle siciliane senza glutine -Cardamomo & co

(In questo post: Cassatelle siciliane senza glutine)

Avete mai assaggiato le cassatelle? 

Sono dei dolci fritti tipici del trapanese, con una pasta sottile e un ripieno di ricotta, davvero di una bontà più unica che rara. Praticamente una delle otto beatitudini dell’universo.

Cassatelle siciliane senza glutine, ovviamente, fino a qualche tempo fa, erano una chimera.

Adesso ogni tanto, grazie a Dio, si trovano, addirittura a Palermo.

Io non le avevo mai fatte le cassatelle siciliane senza glutine. Eppure da piccola vivevo di quelle, visto che abitavamo a Trapani.

Così, complice il periodo (si sa a Carnevale si frigge!) ho deciso che era arrivato il momento.

Ovviamente io decido nei momenti meno opportuni. Perché se la sera si ha un compleanno e i capelli sono puliti non si frigge, è la regola n. 1 della frittura! 

Ma io sono allergica alle regole.

Così mi sono messa ad impastare… Felice del fatto che ci volesse davvero pochissimo tempo, mi sono gasata al tal punto che ho fatto anche la dose intera, con il risultato che le cassatelle siciliane senza glutine erano bastevoli per un esercito (non che si sia lamentano nessuno, sia chiaro, sono riusciti a finirle lo stesso).

Ora, si sa che, le cassatelle hanno il ripieno di crema di ricotta (l’ho anche appena detto sopra…). Ma io non avevo ricotta a casa (e la regola n. 1 quando una comincia a cucinare è”avere tutti gli ingredienti”, ma si sa sono allergica alle regole…)… Così chiedo al pargolo n. 2 alle 16 (è importante l’orario) di andarla a comprare. 

Glielo ripeto alle 16,30. Alle 17,00. Alle 17,30. Alle 18,00.

Comincio a preparare le cassatelle, sperando che capisca che mi serve. 

Alle 18,30 ancora non era andato. 

Per fortuna avevo a casa della crema pasticciera con latte di mandorla e le ho riempite con quella.

Alle 19,15 viene in cucina e mi chiede “mamma, che devo comprare?”

No, non sono stata vendicativa (almeno non tanto) e una l’ho fatta mangiare anche a lui!

 

Questa è la ricetta originale, presa dal libro di ricette siciliane di Alba Allotta. Ovviamente io le ho rese senza glutine. E anche senza latticini… Alla fine di originale della ricetta siciliana non so cosa ci sia rimasto davvero :D. Ma anche qui, lo sapete, io sono per le ricette anarchiche (oltre che per la vita anarchica).

Se volete provare le mie, comunque superbe, cassatelle siciliane senza glutine seguite la mia ricetta e non ve ne pentirete!

 

Tips & Tricks: Cassatelle siciliane senza glutine

Le cassatelle siciliane senza glutine sono la cosa più semplice da fare, sebbene ci sia la frittura di mezzo. Ma lo stesso vi svelo dei piccoli trucchi per renderle ancora più semplici da realizzare.

  1. Innanzitutto dobbiamo dire che l’impasto oltre ad essere senza glutine è anche vegano, quindi senza burro e latte, senza uova e anche senza lievito, per cui perfetto per altre intolleranze o esigenze.
  2. Queste in foto sono fatte con una crema pasticciera con latte di mandorle e con albumi, ma nulla vi vieta di utilizzare altre farcie (anche se l’originale è la crema di ricotta), come questa crema al limone all’acqua.
  3. La quantità di acqua dipende dalle farine che usate, per cui aggiungetela a poco a poco, in maniera tale da avere il giusto quantitativo per la giusta consistenza.
  4. L’olio (di semi) per la frittura deve essere bollente al punto giusto cioè a 160°. Se non avete un termometro, potete capire la temperatura giusta quando gettando un po’ di impasto, verrà “aggredito2 da minuscole bollicine.
  5. Mangiatele assolutamente appena fritte, sono da libidine.
  6. Se volete, per stendere la pasta, potete usare la macchina per la pasta così da avere una sfoglia sottile.

 

Cassatelle siciliane senza glutine-9315

I piatti sono di Pakà design di Ivana Genova

 

Cassatelle siciliane senza glutine
Preparazione
50 min
Cottura
5 min
 
Un dolce tipico siciliano, fritto, perfetto per Carnevale.
Autore: Stefania Oliveri
Ingredienti
Per le cassatelle
  • 500 g di farina per dolci Vitebella
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 160 g di acqua circa, ma dipende molto dalla farina che userete
  • 2 cucchiai di Marsala
  • mezzo bicchiere di olio extravergine d'oliva evo
Istruzioni
  1. In una ciotola mettete la farina, lo zucchero, il Marsala e l'olio e mescolate.
  2. Quindi aggiungete, poco alla volta, l'acqua fino a raggiungere la consistenza di una pasta frolla.
  3. Tutorial cassatelle
  4. Fate riposare dentro un sacchetto per alimenti per mezz'ora.
  5. Quindi riprendete l'impatto e stendetelo con un mattarello (spolverizzate un po' il piano di lavoro con della farina per non fare attaccare l'impasto) e tagliate dei cerchi con il coppapasta. Tutorial cassatelle Tutorial cassatelle Tutorial cassatelle
  6. Al centro ponete un po' di ripieno e chiudete i cerchi a mezzaluna facendo aderire bene i lembi. Tutorial cassatelle tutorial cassatelle
  7. Friggete le cassatelle in olio caldo fino a doratura.
  8. Mangiate calde.
Note

- Il Marsala da il sapore tipico delle cassatine, ma se non l'avete potete sostituirlo con del vino rosso.
- Qui le cassatelle sono ripiene di crema pasticciera al latte di mandorle di cui presto metterò la ricetta, ma il ripieno classico è la crema di ricotta fatta con 500 g di ricotta di pecora (sgocciolata) e 150 g di zucchero.
- Ho sperimentato con la farina Senz'altro è la quantità d'acqua è alita a 200 g.

Adapted from La cucina siciliana di Alba Allotta

Con questa ricetta partecipo al 100% Gluten Free (Fri)Day

Altre ricette degli amici di Slowthinking

 

 

crostoli-3-di-6.jpg

Se vi piace conoscere altre ricette fritte vi consiglio quello della mia amica Elisa di Il fior di cappero con I crostoli di Carnevale della nonna

 

 

 

 

 

Vi è piaciuta questa ricetta? Restiamo in contatto, mettete MI PIACE alla mia pagina

 

 

 

oppure sul mio profilo Instagram

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply