Autunno/ Dolci

Buccellati senza glutine eretici con pasta frolla allo strutto

Buccellati senza glutine - Cardamomo & co
(In questo post: Buccellati senza glutine con pasta frolla allo strutto)
 

Sarò scomunicata.

Me lo sento.

Ma sono ben 7, 8 o 9 anni (non ricordo più da quanto tempo scrivo su questo blog), che io continuo a fare versioni eretiche di tutto.

Ma ho una difesa inattaccabile… 

Ho voluto sperimentare!!! Cioè, io “rivisito”, non stravolgo.

Quindi ho preso una ricetta tradizionale siciliana come i Buccellati e l’ho “rivisitata”. E ho fatto i buccellati senza glutine.

Diciamo pure che l’ho “nigellizzata”.

Sì, è vero l’ho semplificata e adattata alle nuove esigenze familiari. È, forse, un delitto?

Be’ se per qualcuno, dei miei 25 lettori, è un problema, è meglio che cambi blog, perché qui troverete una versione senza latticini. E ovviamente senza glutine. E anche senza uova. Ma non è una ricetta vegana, perché è una pasta frolla  con strutto, e nella ricetta siciliana va lo strutto, e io alla tradizione, ci tengo 😉

La farcia si ispira ai Buccellati siciliani, ma non si può dire che lo siano. O lo sono, e sono, per l’appunto, “eretici”.

Innanzi tutto perché al posto dei fichi, ho utilizzato i datteri. E poi perché non ho messo il cioccolato previsto da moltissime ricette. Perché? Perché non mi piace. Ecco. Non mi piace nella cassata, non mi piace nella cuccìa, nè nelle sfince, e nemmeno nei cannoli. Quindi niente gocce di cioccolato. E anche niente glassa, per non esagerare con lo zucchero raffinato. 

Insomma una versione davvero eretica, ma non per questo meno buona. 

E adesso denunciatemi alla Santa Inquisizione, sono pronta per la mia difesa!

Comunque QUI trovate la versione meno eretica.

 
Buccellati senza glutine-9041

Buccellati senza glutine con pasta frolla allo strutto – Cardamomo & co

 

 
 
Buccellati senza glutine
Preparazione
45 min
Cottura
15 min
 
Dolcetti siciliani, che si chiamano Buccellati, anche se rivisitati in chiave senza glutine, senza latticini, e semplificata.
Autore: Stefania Oliveri
Ingredienti
  • 250 g di farina senza glutine e senza lattosio RoyalFibra
  • 75 g di strutto
  • 150 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di zucchero a velo vanigliato homemade
  • 1 cucchiaino da caffè raso di ammoniaca per dolci
  • latte di riso circa 160 g sembra tanto ma per questa farina ci va tutto e anzi, a seconda delle vostre condizioni atmosferiche anche qualcosa in più
  • Per la farcia
  • 100 g datteri freschi
  • 20 g mandorle
  • 20 g noci
  • 60 g marmellata di arance
Istruzioni
  1. Mescolate la farinal'ammoniaca con lo strutto.
  2. Sciogliete lo zucchero con il una parte di latte di riso (scaldatelo appena per facilitarvi l'operazione), e una parte con l'ammoniaca e mescolate bene con la farina.
  3. Mettete a riposare in frigo, avvolto in pellicola, mentre preparate la farcia.
Per la farcia
  1. Tritate con un mixer potente (io ho usato il Bimby) i datteri denocciolati, le mandorle e le noci.
  2. Aggiungete la marmellata e mescolate bene.
  3. Quindi riprendete l'impasto, stendete, ritagliate dei cerchietti e mettete un po' di composto sopra ogni cerchietto, coprite con un secondo cerchio e fate aderire bene.
  4. Praticate dei tagli al centro.
  5. Mettete in forno già caldo a 180° per 15 minuti circa.
  6. Cospargete con zucchero a velo.
Note

- Si conservano dentro una scatola a chiusura ermetica per 3-4 giorni.
- Questa pasta frolla è un po' più croccante della solita pasta frolla.
- Il ripieno, anche se "eretico" si avvicina moltissimo all'originale 😉

E in corsa, proprio l’ultimo giorno disponibile, partecipo al bel contest di Manolo e Leti The Free Food Lover 
 
 
 
 

Vi è piaciuta questa ricetta? Restiamo in contatto, metti MI PIACE alla mi pagina

 

 

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Manolo
    31 ottobre 2017 at 12:08

    Ma che bella foto! e che buoni …
    Grazie per partecipare al contest!
    Manolo

  • Leave a Reply

     

    powered by TinyLetter